fbpx
Seguici anche su

Calcio

Verso Juventus-Dynamo Kiev, Pirlo: “Dobbiamo gestire meglio i momenti della partita”. Alex Sandro: “Stiamo andando verso la strada giusta”

Pubblicato

il

In vista di Juventus-Dynamo Kiev di Champions League, Andrea Pirlo ha presentato il match in conferenza stampa. Ad affiancare il tecnico bianconero c’è il rientrante Alex Sandro, queste sono le loro parole:

ALEX SANDRO

“Stiamo lavorando benissimo e siamo in crescita. Nella Juve è così: quando non vince tutti iniziano a parlare, ma siamo abituati e sappiamo in cosa dobbiamo migliorare. Ogni giorno mi sento meglio e mi sento pronto per giocare, sono a disposizione. Sono stato tanti giorni fuori, però la mentalità non è cambiata, ma con il mister è cambiato il modo di giocare però sapevo già come voleva giocare, perché abbiamo fatto tanti allenamenti prima del mio infortunio. Vedo i giocatori che capiscono già bene cosa vuole il mister. Domani mi piacerebbe vedere un bel gioco con tutti concentrati che vogliono la palla, perché sappiamo che il dna della Juve è quello che devi sapere giocare anche senza la palla e quando hai la palla invece devi sfruttare al meglio le giocate: con questa mentalità penso che faremo una bella partita perché siamo concentrati. È stato un po’ duro il mio infortunio perché non sono mai stato così tanto tempo fuori dal campo, abbiamo fatto un bel lavoro di recupero e mi sento bene. In Champions bisogna fare più attenzione, perché sono partite difficili e ci sono giocatori forti, sono sicuro che loro vorranno fare una bella prestazione, quindi siamo sicuri che sarà una partita difficile. La responsabilità di questo momento sia la stessa sia da quelli più giovani che quelli più vecchi, però è sempre importante avere i giocatori di più esperienza. La Juve quando gioca la Champions deve sempre arrivare in fondo. Ogni partita vogliamo sempre vincere e questa mentalità che porta la Juve sempre al fondo della Champions, però sappiamo che la stagione è lunga e dobbiamo esser preparati“.

ANDREA PIRLO

“Non credo di aver detto cose così forti dopo la partita di Benevento, poi sono state frasi di circostanza dopo quello che ho visto e ho detto ai ragazzi che bisogna avere più voglia di raggiungere il risultato. Pensiamo partita per partita per la crescita, domani c’è la Dynamo e pensiamo di mettere i giocatori che abbiamo a disposizione per fare una buona partita. Chi ha giocato di più come Cuadrado e Danilo possono riposare. Kulusevski alla Juventus ha sempre giocato nello stesso ruolo, sulla trequarti partendo da una posizione esterna per trovare la posizione a fianco al nostro attaccante e quindi la posizione è sempre quella. Ha fatto partite buone e altre meno buone, però ha sempre detto che ho un ragazzo giovane e tutti i giovani che sono arrivati alla Juventus hanno fatto tutti lo stesso percorso. Non sono assolutamente preoccupato per questo periodo, la personalità non è un peccato di gioventù ma un peccato non aver vinto la partita sabato perché dovevamo vincere e avevamo avuto le occasioni per chiuderla. Dybala gioca vicino all’attaccante, ma nella sua indole è normale abbassarsi e toccare un po’ più di palloni senza avere l’uomo attaccato, però glielo ripeto tutti i giorni che deve giocare in certi tipi di spazi ed esser libero di trovare la giocata vincente. Quando viene a giocare al di là del centrocampo deve giocare facile e non deve perdersi per portare palla anche perché se no si stanca e deve esser lucido nel stare vicino all’attaccante per esaltare le sue qualità. Non dovrebbero esserci diversità tra campionato e Champions, dovremmo affrontare tutte le partite con lo stesso atteggiamento, perché sono tutte importanti e ci sono sempre i tre punti in palio. Non sono soddisfatto al massimo, perché abbiamo fatto risultati altalenanti e volevo avere più continuità nei risultati, però siamo una squadra nuova con un allenatore nuovo con un tipo di calcio diverso, quindi con poca preparazione perciò un po’ più di tempo era normale avercelo per meccanizzare alcuni movimenti e conoscersi. Sono sicuro che i giocatori mi seguono e sanno quello che vogliono fare, quindi non mi preoccupo. Non pensavo che Ramsey fosse un giocatore così bravo e intelligente, purtroppo l’abbiamo avuto al 100% solo per poche partite poi ha avuto qualche problema con la nazionale, però adesso è tornato sabato e non era ancora al meglio e può fare di più. Pian piano con gli allenamenti e partite speriamo di poterlo riportare nella sua condizione, perché per me e per la squadra è importante”.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Coppa Italia: l’Atalanta vince, la Lazio eliminata

3 a 2 per i bergamaschi

Pubblicato

il

Coppa Italia: l’Atalanta vince, la Lazio eliminata. Vittoria per 3 a 2 per i bergamaschi che superano il turno e vanno in semifinale. Eliminata la formazione di Inzaghi. Partita accesa con varie situazioni, ma l’Atalanta, nel secondo tempo in 10, superano con qualche affanno l’ostacolo. Reina para un rigore a Zapata.

Di seguito il tabellino.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Romero, Palomino; Maehle (43′ st Caldara), Pessina, Freuler, Gosens; Malinkovskyi (14′ st Zapata), Miranchuk (14′ st De Roon); Muriel (18′ st Toloi). A disposizione: Gyabuaa, Ilicic, Lammers, Rossi, Ruggeri, Scalvini, Sportiello, Sutalo. Allenatore: Gasperini

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (46′ Parolo), Hoedt (26′ st Immobile), Acerbi; Marusic, Milinkovic-Savic, Escalante (17′ st Correa), Akpa Akpro, Fares (46′ Lazzari); A. Pereira (36′ st Lulic), Muriqi. A disposizione: Alia, Armini, Cataldi, Czyz, G. Pereira, Radu, Vavro. Allenatore: Inzaghi

ARBITRO: Pairetto di Nichelino

MARCATORI: 7′ pt Djimsiti (A), 17′ pt Muriqi (L), 34′ pt Acerbi (L), 36′ pt Malinovskyi (A), 12′ st Miranchuk (A)

NOTE: Espulso Palomino (A) per fallo da ultimo uomo all’8′ st. Ammoniti: Romero, Malinovskyi (A); Patric, Fares, Escalante (L). Recupero: 1′ e 4′

Continua a leggere

Calcio

Coppa Italia, Juventus sul velluto contro la Spal. Sarà semifinale contro l’Inter

Pubblicato

il

La Juventus regola per 4-0 la Spal nei quarti di finale di Coppa Italia, regalandosi una interessante doppia sfida contro l’Inter in semifinale. Tutto molto semplice per i bianconeri che passeggiano sui romagnoli grazie alle reti di Morata, Frabotta, Kulusevski e Federico Chiesa.

Le due sfide contro i nerazzurri si giocheranno il 3 ed il 10 febbraio.

Continua a leggere

Calcio

Coppa Italia, Juventus-Spal: le formazioni ufficiali

Pubblicato

il

Dopo le fatiche ai supplementari contro il Genoa, la Juventus torna ad affrontare la Coppa Italia. I bianconeri all’Allianz Stadium ospitano la Spal, che negli ottavi di finale hanno eliminato il Sassuolo.

Queste le formazioni ufficiali della gara:

JUVENTUS (4-4-2): Buffon, Dragusin, Demiral, De Ligt, Frabotta; Bernardeschi, Fagioli, Rabiot, Ramsey; Kulusevski, Morata. All. Pirlo.

SPAL (3-4-2-1): Berisha, Okoli, Vicari, Ranieri; Dickmann, Esposito, Missiroli, Sernicola; Brignola, Seck; Floccari. All. Marino.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |