Seguici anche su

Baseball

Tampa riprende la parità su Los Angeles

Il walk off di Brett Phillips porta i Rays in parità con Los Angeles nella serie

Pubblicato

il

Dopo una Gara 3 tutta a senso unico per Los Angeles; in Gara 4 la partita è nettamentne più equilibrata e l’epilogo è al cardiopalma.

Brett Phillips dei Tampa Bay Rays va nel box di battuta nel nono inning , parte bassa , 7 a 6 per Los Angeles. Due eliminati e due out. Brett ha due compagni nelle basi, prima e seconda occupate; potenzialmente sono il punto del pareggio e della vittoria. Una buona battuta valida può pareggiare l’incontro. Brett batte un singolo tra la seconda e l’esterno centro che però manca la facile presa rimbalzante e difende in ritardo il rilancio verso casa. I Rays pareggiano. Randy Arouzarena vuole la vittoria; lo slugger di Tampa , partito dalla prima base, tenta il tutto per tutto verso il piatto di casa base, ma dopo aver girato la terza, Randy inciampa da solo e rotola. Qui accade qualcosa di imbarazzante per i tifosi dei Dodgers: il secondo errore di Los Angeles nella stessa delicata azione concitata. Il ricevitore perde l’aggancio con la palla e la spedisce dietro le sue spalle. Randy ha il tempo rialzarsi , pensare di tornare in terza e poi segnare incredulo un inaspettato walk off.

I Rays chiudono una partita beffando Los Angeles. La serie è in parità ma già stasera si gioca gara 5. Kershaw è già pronto sul monte per rispostare l’equilibrio della serie a favore di Los Angeles e cercare di dimenticare in fretta l’epilogo di gara 4.

Randy Arozarena da oggi detiene il record di Home Run mai conseguito in post season : 9, e le world series non sono ancora finite.

Buon baseball.

Baseball

I Cleveland INDIANS cambiano nome di franchigia

Dopo 105 anni la compagine dell’Ohio abbandona lo storico nome.

Pubblicato

il

Era già nell’aria questa decisione di profondo cambiamento. Dopo aver recentemente abbandonato lo storico logo Chief Wahoo raffigurante un simpatico e sorridente pellerossa nativo d’America, la compagine di Cleveland si prepara a cambiare nome. Abbandonerà l’appellativo INDIANS per un nome meno incline a riferimenti razziali che negli States sono un problema serio, sociale e politico. Molti tifosi non hanno gradito poichè ad oggi ancora molte squadre portano nomi e loghi che rievocano la storia dei nativi d’America: Gli Altanta BRAVES nella MLB , i Kansas City CHIEFS nella NFL e i Chicago BLACKHAWKS nella NHL.

Ci sono state pressioni da vari gruppi politici, istituzionali e la MLB stessa al fine sorpassare possibili incomprensioni razziali.

Nelle nostre memorie resterà sempre quell’iconico film Major League : La squadra più scassata della lega , che diede gioie, anche in un sequel, agli appassionati di baseball con le sue esilaranti battute e scene tipiche di Hollywood di fine anni ’80.

Quantomeno in quei film saranno sempre i Cleveland INDIANS con i segnali di fumo sugli spalti a farne il tifo.

Buon Baseball

Continua a leggere

Altri sport

I Giochi Olimpici di Parigi 2024 al mondo post-Coronavirus

La breakdance diventa sport olimpico, spariranno karate, baseball e la 50 Km di marcia

Pubblicato

il

olimpiadi2024

Il presidente del CIO, Thomas Bach comunica le novità previste per l’appuntamento olimpico 2024 e si di dice molto ottimista per quanto riguarda la partecipazione in vista di Tokyo 2021 nonostante il periodo di pandemia ancora in corso.

A Parigi saranno adottate modifiche incardinate sulla uguaglianza di partecipazione di genere equamente ripartite tra uomini e donne.

La 50Km di marcia maschile sarà sostituita con qualcosa ancora da definire mentre spariscono Karate, baseball e softball. La Boxe rimane, ma è lo sport che viene maggiormente toccato da una ripartizione competitiva a favore dei tornei femminili. Nello stile Urban sport , ci saranno Breakdance e Skateboard . Nella vela entra uno sport molto in voga in questi ultimi anni : il kitefoil.

Continua a leggere

Baseball

Mike Piazza rinuncia al compenso 2020

Il Presidente Federale Marcon parla della panchina Azzurra Baseball

Pubblicato

il

Sia apprende dal profilo Facebook del Presidente della Federazione Italiana Baseball e Softball, Andrea Marcon quanto segue: “In questi mesi sono stato in costante contatto con il manager della Nazionale di baseball Mike Piazza. Mike ha seguito l’evoluzione della stagione agonistica 2020, sia dall’Italia sia dagli Usa, coordinandosi continuamente con Bill, con i membri dello staff e i dirigenti federali. Non avendo potuto lavorare sul campo, soprattutto per lasciare spazio ai club in un periodo così compresso di tempo, ci ha comunicato da subito di voler rinunciare al suo compenso per l’anno 2020. Iniziativa che non necessita di ulteriori commenti. Siamo già focalizzati sulla programmazione della stagione 2021, che sarà ricca di novità per le selezioni di baseball.”

In questo modo il presidente Marcon sgombera il campo sui rumors che giravano sul Manager della panchina Azzurra del baseball Italiano.

Fonte:Facebook

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |