fbpx
Seguici anche su

Altri mondi

State a casa… per il missile cinese (se abiti nel centro-sud Italia)

Mezza Italia a rischio

Pubblicato

il

Comunicazione della Protezione Civile.

Si è tenuto nella serata di oggi, convocato dal Capo Dipartimento Fabrizio Curcio, il Comitato Operativo della Protezione Civile, per un’analisi degli ipotetici scenari dovuti al rientro incontrollato in atmosfera del lanciatore spaziale cinese “Lunga marcia 5B”, in modo da poter condividere tutte le informazioni con le strutture operative ed i territori potenzialmente coinvolti.

Al momento la previsione di rientro sulla terra è fissata per le ore 02:24 ore locali del 9 maggio, con una finestra temporale di incertezza di ± 6 ore, all’interno di questo arco temporale sono tre le traiettorie che potrebbero coinvolgere l’Italia che, in totale, interessano porzioni di 9 regioni del centro-sud, ovvero Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Le previsioni di rientro saranno soggette a continui aggiornamenti perché legate al comportamento del vettore spaziale stesso e agli effetti che la densità atmosferica imprime agli oggetti in caduta, nonché a quelli legati all’attività solare.

Il tavolo tecnico – composto da Asi, (Agenzia Spaziale Italiana), da un membro dell’ufficio del Consigliere militare della Presidenza del Consiglio, rappresentati del Ministero dell’Interno – Dipartimento dei Vigili del Fuoco, della Difesa – Coi, dell’Aeronautica Militare – Isoc e degli Esteri, Enac, Enav, Ispra e la Commissione Speciale di Protezione civile della Conferenza delle Regioni – continuerà, insieme ai rappresentanti delle Regioni potenzialmente coinvolte, a seguire tutte le operazioni del rientro, fornendo analisi e aggiornamenti sull’evoluzione delle operazioni.

Sulla scorta delle informazioni attualmente rese disponibili dalla comunità scientifica, è possibile fornire alcune indicazioni utili alla popolazione affinché adotti responsabilmente comportamenti di auto protezione:

• è poco probabile che i frammenti causino il crollo di edifici, che pertanto sono da considerarsi più sicuri rispetto ai luoghi aperti. Si consiglia, comunque, di stare lontani dalle finestre e porte vetrate;

• i frammenti impattando sui tetti degli edifici potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, così determinando anche pericolo per le persone: pertanto, non disponendo di informazioni precise sulla vulnerabilità delle singole strutture, si può affermare che sono più sicuri i piani più bassi degli edifici;

• all’interno degli edifici i posti strutturalmente più sicuri dove posizionarsi nel corso dell’eventuale impatto sono, per gli edifici in muratura, sotto le volte dei piani inferiori e nei vani delle porte inserite nei muri portanti (quelli più spessi), per gli edifici in cemento armato, in vicinanza delle colonne e, comunque, in vicinanza delle pareti;

• è poco probabile che i frammenti più piccoli siano visibili da terra prima dell’impatto;

• alcuni frammenti di grandi dimensioni potrebbero resistere all’impatto. Si consiglia, in linea generale, che chiunque avvistasse un frammento, di non toccarlo, mantenendosi a una distanza di almeno 20 metri, e dovrà segnalarlo immediatamente alle autorità competenti.

Altri mondi

Schiaffo al Presidente francese Macron, due arresti

Pubblicato

il

Di

foto dal web

Incidente per il presidente della Francia che, come mostra un breve video che sta circolando sui social, è stato schiaffeggiato da un uomo che si è definito “anarchico”.

L’episodio è avvenuto durante il viaggio del presidente francese nel dipartimento della Drome, quando Macron si è avvicinato a piedi ad alcune persone che lo stavano salutando, all’uscita dalla scuola alberghiera di Tain-l’Hermitage, intorno alle 13.40. L’autenticità del video, in cui si sente chiaramente “abbasso Macron”, è stata confermata dall’entourage del presidente francese. Lo riporta l’agenzia ADN Kronos.

Un episodio di violenza che la nostra redazione segnala, un brutto gesto in vista delle presidenziali francesi del prossimo anno.

Continua a leggere

Altri mondi

Cyber attacco ai siti più importanti nel mondo? No, super guasto!

Siti di giornali mondiali, di governi e di social network colpiti

Pubblicato

il

Siti di giornali come New York Times, Financial Times, El Mundo, Spectator e Guardian e di network televisivi come la Cnn Spectator, siti di istituzioni, come il governo della Gran Bretagna.

Pagine Twitter , Amazon, Reddit, Twitch e GitHub ed in Italia colpiti, tra l’altro, Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport.

Un attacco a livello mondiale sembrava, invece fonti americane assicurano che si è trattato di un super guasto riparato a breve!

Continua a leggere

Altri mondi

In (Ciampi)

Pubblicato

il

Doveva essere scoperta a Roma una targa in memoria dell’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, ma per un problema tecnico di “scheggiatura” non può essere scoperta.

Manca una G al nome….

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€