fbpx
Seguici anche su

Pallavolo

Serie B maschile volley: classifica e risultati

Pubblicato

il

Si sta chiudendo un’altra giornata intensa di volley e anche questo fine settimana ci regala sorprese e conferme.

Partiamo dal girone A2 nel quale si è giocata una sola partita e ha visto vincere nettamente la Zephyr La Spezia contro la Global Colombo per 3-0 e confermare il primo posto in classifica in attese delle altre due gare di questo pomeriggio.

Nel girone C1 vittoria pesante della Imecon Crema per 3 a 0 sul Grassobbio, ma la vera sorpresa della giornata è la sconfitta per 3 a 0 della capolista Scanzorosciate contro i rivali della Viadana che adesso accorciano in classifica.

Nel girone C2 vittoria al tie break del Policura sul Miners e della Volleyveneto sull’ Arredopark. Volleyveneto che si porta al secondo posto in classifica, mentre il Miners guadagna un solo punto ma rimane ultimo in classifica.

Il girone D1 ci regala tre risultati netti nelle tre gare disputate, che sono terminate tutte per 3-0. Nel dettaglio, Trieste si impone sulla Silvolley, Treviso vince in casa della Massanz e Da Rold si aggiudica tre punti a Portogruaro. Da Rold prima in classifica a 21 punti, Silvolley ultima a 0.

Nel girone D2 l’unica gara giocata finisce con la vittoria al tie break della Venpacib Padova sulla Ravagricola Aduna.

Anche nel girone E1 si è giocata una sola partita, quella tra San Martino e Ongina che ha visto prevalere la squadra ospite per 3-0, che momentaneamente sale al secondo posto in classifica.

Nel girone E2 vince Forlì in casa della Consar Ravenna per 3-1 e consolida il primo posto in classifica.

Il girone F1 ha visto scontrarsi Potentino contro LaNef, gara terminata 3 a 0 per i padroni di casa e la capolista Paoloni Macerata contro gli abruzzesi della Iseini Volley, anche qui 3 a 0 per i padroni di casa.

Nel girone F2 vince al tie break il Pesaro contro la Jobitalia seconda in classifica, vittoria che alza il morale dei marchigiani penultimi in classifica.

Nel girone G2 Monterotondo si impone al tie break in casa di Viterbo che rimane ultimo in classifica.

Nel girone H1 Collialbani vince 3 a 0 contro Fiumicino e con lo stesso risultato il Rioneterra prevale su Pomigliano.

Nel girone H2 vincono Marigliano, Massa e Teamvolleyworld che consolidano le prime posizioni in classifica.

Nel girone I1 Molfetta vince 3 a 0 su Lucera e vola al primo posto.

Nel girone I2 vincono Turi e Leverano, entrambe per 3 a 0 contro Matervolley e Taviano. Leverano che comanda il campionato con 26 punti in classifica.

Nel girone L1 vincono Callipo e Sfrondi contro Papiro e Roomylube, con il risultato di 3-1 per entrambe.

Chiude la giornata e la classifica il girone L2 che ha visto dominare Catania, Giupe e Saber Palermo . Prima in classifica Giupe con 25 punti.

IL PUNTO SUL GIRONE F1

Andiamo ad analizzare meglio il girone F1 con un occhio di riguardo alla Iseini Volley.

In attesa della gara tra Sampress e Bontempi, ieri si sono giocate Paoloni Macerata-Iseini Volley e Potentino-LaNef. Al netto del risultato, non è stata una vittoria semplice per Potentino che è stato raggiunto a più riprese da Osimo ma che alla fine è riuscita a ottenere i 3 punti, mentre per gli ospiti la classifica dice ultimo posto con soli 4 punti.

La gara della giornata è stata tra Paoloni Macerata e Iseini Volley. L’Iseini veniva da una vittoria importante a livello di classifica, ma soprattutto di morale, contro la Sampress al tie break dopo aver perso i primi due set. Ieri però i ragazzi di coach Petrelli non hanno potuto nulla contro la squadra più forte e non a caso la capolista di questo girone.

Nel primo set ha provato a lottare la compagine abruzzese perdendo per 25-20 ma si è arresa nei due set finali con un netto 25-17 e 25-18 in favore dei padroni di casa.

Ora si pensa già alla prossima partita, in casa contro il Potentino, in programma sabato prossimo alle ore 19:30 al Palasport di Alba Adriatica (TE).

Pallavolo

Playoff Volley serie B: l’Iseini Volley cade contro la corazzata San Giustino

Pubblicato

il

Iseini volley Alba Adriatica

Essere arrivati a disputare i playoff per l’accesso alla serie A3 per l’Iseini Volley è già un traguardo storico, visto che mai fino ad ora la compagine biancazzurra aveva ambito a tanto. Aver disputato una buona partita contro una squadra solida e compatta come la ErmGroup San Giustino rende ancora più onore agli abruzzesi, che però non riescono a portare a casa il risultato.
Si parte con un primo set ricco di colpi, da una parte e dell’altra, dove l’equilibro regna e l’Iseini Volley, a sorpresa, porta a casa i primi 25 punti.

Coach Petrelli schiera il sestetto composto da Pulcini-Di Felice in diagonale, al centro Cretone e Accorsi e a lato Porcinari e Di Meo, con Cacchiarelli libero.  Risponde coach Moretti con Sitti in regia, Puliti opposto, Cesaroni e Miscione al centro, Conti e Agostini alla banda e Di Renzo libero. E’ soprattutto grazie ai colpi del tandem Di Meo-Di Felice che gli abruzzesi vincono il primo set per 25-22; sembra essere il preludio all’impresa ma non è così.

Nel secondo set l’Iseini spegne la luce ed è blackout totale: sul 12-4 in suo favore, la ErmGroup dimostra di essersi ritrovata, mentre la squadra di casa è più debole in ricezione e incappa in errori anche grossolani che dilatano il divario fino al 21-7 con il primo tempo di Cesaroni e il mani fuori di Puliti. Il punto del 25-11 finale – e dell’1-1 – è opera di Agostini da posto 4.

Il terzo set torna ad essere equilibrato, Porcinari suona la carica ai suoi portando il risultato sul 18-18 ma un primo tempo di Cesaroni e il fallo di Di Felice (linea pestata) consegnano il 25-21 a San Giustino.

La chiude sul quarto set la squadra ospite, più freschezza rispetto agli abruzzesi e un roaster più completo regalano la vittoria finale agli umbri. E’ stato un set dove i ragazzi di Petrelli hanno tirato fuori grinta e denti lottando fino alla fine ma hanno dovuto cedere sul 24-21, con l’ultimo acuto con l’ace di Ridolfi, prima del sospiro di sollievo (25-23) della Erm Group sul sigillo risolutore del solito Puliti. La gara di ritorno si disputerà domenica 16 maggio.

Nelle altre gare playoff che si sono disputate ieri, Potentino passeggia in casa del Pesaro vincendo 3-0 e la capolista del girone F1 Paoloni Macerata vince 3-1 a Foligno contro la Edottorossi.

Continua a leggere

Pallavolo

LE INVINCIBILI

La IMOCO CONEGLIANO sul tetto d’Europa dopo 240 minuti di grande volley trascinata da una super Paola Egonu. Stagione perfetta per le venete con 64 vittorie e nessuna sconfitta.

Pubblicato

il

La IMOCO CONEGLIANO si laurea Campione d’Europa al termine di una grande battaglia contro la Vakifbank Istanbul. 2 ore e 40 di grande pallavolo a Verona con i parziali che testimoniano il grande equilibrio tra le 2 contendenti. 22-25/ 25-22/ 23-25/ 25-23/ 15-12. Le ragazze turche di coach Guidetti sono partite subito forte ed hanno dominato il primo parziale. Conegliano reagisce nel secondo set guidata da Egonu che con il passare del tempo iniziava a bombardare la difesa turca. Il terzo parziale è nuovamente turco con la Haak a dettare legge ed ad i di rizzare la partita verso il Bosforo. Spalle al muro le campionesse d’Italia non mollano di un centimetro e la regista Wolosz riesce a trovare anche le combinazioni al centro con De Kruijf. L’orgoglio Veneto esce fuori dopo il vantaggio turco sul 23-22 con Egonu che trascina la partita al tie break.

Il set della verità: Le ragazze di Santarelli partono malissimo, 4-0 per Vakifbank, ma quest’anno le Pantere di Conegliano hanmo solo voglia di vincere. Punto su punto rientrano nel match con Egonu che continua ad essere implacabile sfruttando al meglio tutti i palloni che la difesa guidata da una super Moky Di Gennaro. Sul 14-10 le italiane mancano i primi 2 match point e chiudono sul 15-12 dopo l’ennesima schiacciata vincente di Egonu, 40 punti per lei, toccata dal muro dopo il controllo fatto dal Video Challenge. 64esima vittoria consecutiva, 4 titolo dopo Supercoppa Italiana, Coppa Italia e scudetto. Adesso Conegliano può festeggiare la stagione perfetta sperando di essere da traino per la nazionale azzurra a Tokyo.

Continua a leggere

Pallavolo

La Lube vince lo scudetto

Civitanova vince gara 4 e conquista il suo sesto scudetto.

Pubblicato

il

La Lube Civitanova batte la Sir Safety Perugia in gara gara 4 chiudendo la finale scudetto del volley italiano per 3 partite a 1. 25-20, 25-21, 22-25, 25-22, questi i parziali che hanno permesso di riportare per la sesta volta lo scudetto in terra marchigiana. I ragazzi di Blengini hanno lottato gagliardamente su ogni pallone, guidati magistralmente in cabina di regia da De Cecco. Il palleggiatore argentino è stato abile a variare il gioco e ad innescare Juantorena, Leal, Simon e Rychlicky. Onore delle armi a Perugia che ha provato a ribaltare nuovamente il fattore campo con il duo Leon, Atanasijevic. La stagione dei club italiani non è finita oggi, vista l’attesa per l’Itas Trentino, che il 1 Maggio si giocherà la finale di Champions League a Verona.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€