fbpx
Seguici anche su

Sci Alpino

Sci Alpino: A Levi la slovacca Petra Vlhova cala il pokerissimo

Sul pendio della Levi Black Petra Vlhova fa 2 su 2. Le Italiane chiudono lontane dal podio (Curtoni 8^ e Brignone 24^)

Pubblicato

il

Petra Vlhova

La slovacca Petra Vlhova, dopo la vittoria di ieri, ha concesso il bis sul pendio di Levi, conquistando così la quinta vittoria consecutiva in slalom.
Una prova di altissimo livello quella della forte sciatrice slovacca che sul pendio della Levi Black, dopo aver chiuso la prima manche a pari merito con Michelle Gisin, nella seconda discesa ha letteralmente messo il turbo. Una discesa quasi perfetta sia dal punto di vista tecnico che di interpretazione del tracciato. Dopo aver controllato nelle prime 10 porte, dal primo intermedio in poi si è scatenata, scavando il gap nell’ultimo muro.

Per la svizzera Michelle Gisin, seconda a 31/100, dopo il 5° posto di ieri un’altra prestazione di sostanza che le vale il nono podio in carriera, con il rammarico però di non aver bissato l’ottima prima manche della mattinata.
Chiude il podio l’austriaca Katharina Leinsberger, terza a mezzo secondo dalla prima, ma capace di recuperare ben 3 posizioni nella seconda discesa.
Discorso a parte per Mikaela Shiffrin, quinta a 43/100 dal podio. La statunitense, a corto di preparazione, ha accusato la fatica di 4 manche in due giorni ma ha dato l’impressione che tra 3 o 4 gare al massimo per il discorso coppa del mondo ci sarà da fare i conti anche con lei.

Capitolo italiane
La specialista Irene Curtoni, la migliore delle azzurre, ha chiuso ottava parimerito con la canadese St-Germain, e mette in archivio un weekend tutto sommato positivo.
Peccato per Marta Bassino, che ha inforcato nella seconda manche. La cuneese che tra ieri e oggi ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato, ha comunque dimostrato che in slalom speciale è cresciuta molto e potrà dire la sua, magari non per la vittoria ma per piazzamenti tra le dieci.
Federica Brignone ha chiuso invece 26^. La detentrice della Coppa del Mondo generale ha fatto vedere cose migliori rispetto alla scialba gara di ieri ma in Slalom speciale c’è ancora molto da lavorare.

LEVI – Slalom Speciale femminile. Classifica Finale
 TEMPO
1Petra Vlhová1′ 49.05
2Michelle Gisin+00.31
3Katharina Liensberger+00.50
4Wendy Holdener+00.79
5Mikaela Shiffrin+00.93
6Franziska Gritsch+00.94
7Katharina Truppe+01.00
8Irene Curtoni+01.22
8Laurence St-Germain+01.22
10Martina Dubovská+01.23
24Federica Brignone+03.05
Classifica Generale Coppa del Mondo Femminile Sci Alpino 2020-2021
1Petra Vlhová260
2Michelle Gisin175
3Mikaela Shiffrin125
5Marta Bassino113
8Federica Brignone87
11Irene Curtoni56
Classifica Coppa del Mondo Slalom Speciale Femminile 2020-2021
1Petra Vlhová200
2Michelle Gisin125
3Mikaela Shiffrin125
8Irene Curtoni56

Per info: https://www.fis-ski.com/enhttps://oggisport.it/category/sci-alpino/

Sci Alpino

Sci Alpino: Lara Gut-Behrami trionfa nel SuperG di Crans Montana ma l’Italia ne piazza tre nelle prime otto.

Pubblicato

il

Lara Gut

Ennesima prova di alto livello per la svizzera Lara Gut-Behrami che sulle nevi di casa di Crans Montana si porta a casa il primo posto, conquistando la seconda vittoria stagionale in SuperG e consolidando la vetta nella classifica di specialità

La svizzera ha preceduto di 93 centesimi l’austriaca Tamara Trippler che ha relegato al terzo posto Federica Brignone (+1.02). L’azzurra, che ha perso un paio di decimi solo sul piano centrale, nella parte finale ed in assoluto nelle parti tecniche ha pennellato linee migliori, perdendo forse il secondo posto solo sul salto finale, dove è stata non troppo pulita.

Quattro centesimi dietro la detentrice della Coppa del Mondo è finita Francesca Marsaglia, che con questo risultato prenota con forza un posto ai prossimi Mondiali di Cortina.

Buona prova di Marta Bassino (+1.41), finita ottava, autrice di una discesa perfetta nella parti più difficili del tracciato, lasciando qualcosa nei tratti veloci, dove deve ancora trovare il giusto feeling.

Peccato per Sofia Goggia che, a causa di un brutto salto finale, ha saltato l’ultima porta, buttando al vento un probabile secondo posto, collezionando così la seconda uscita consecutiva in SuperG.

Brutta giornata per Petra Vlhova che non ha portato a termine la gara, perdendo punti importanti in ottica Coppa del Mondo generale.

Classifica finale
1. Gut-Behrami L. 1:15.63
2. Tippler T. 1:16.56 +0.93
3. Brignone F. 1:16.65 +1.02
4. Marsaglia F. 1:16.69 +1.06
5. Scheyer C. 1:16.75 +1.12
6. Nufer P. 1:16.76 +1.13
7. Haaser R. 1:17.02 +1.39
8. Bassino M. 1:17.04 +1.41
9. Suter C. 1:17.15 +1.52
10. Lie K. V. 1:17.18 +1.55

Per infohttps://www.fis-ski.com/en – https://oggisport.it/category/sport-invernali/sci-alpino/

Continua a leggere

Sci Alpino

Sci Alpino: Lo svizzero Feuz doma la mitica Streiff di Kitzbühel! Innerhofer ai piedi del podio

Pubblicato

il

Beat Feuz

Beat Feuz ci ha preso gusto, e dopo aver rincorso per anni la vittoria sulla mitica Streiff di Kitzbühel, nell’arco di tre giorni ha portato a casa due primi posti nella discesa libera per eccellenza del Circo Bianco, costruendo il trionfo di oggi pennellando come nessuno nella diagonale dell’Hausbergkante. Lo svizzero, tra i più grandi discesisti degli ultimi 20-30 anni, nelle ultime 7 discese a Kitzbühel ha portato a casa ben 6 podi, numeri di eccellenza.

Feuz, dopo aver accusato 42 centesimi di ritardo al secondo intermedio, ha compiuto un capolavoro nella parte finale staccando di 17 centesimi il francese Clarey, che aveva sciato in modo quasi perfetto nella parte centrale. Per il francese tanto amaro in bocca ma la soddisfazione di essere il primo over-40 ad andare a podio sulla Streiff.

Sull’ultimo gradino del podio l’austriaco Matthias Mayer (+0.38), alla terza gara consecutiva a podio, che si è giocato tutto nella parte finale dove non ha sciato in modo impeccabile.

Ottima gara per l’azzurro Innerhofer (+0.86) che, praticamente al rientro in gara, ha conquistato un grande quarto posto rilanciando le sue ambizioni in ottica SuperG di domani. Dietro di lui i tedeschi Romed Baumann (+0. 97) e Andreas Sanders (+1.00).

Prova discreta, ma siamo sicuri che lui non sarà dallo stesso avviso, per Dominik Paris che ha chiuso al settimo posto a 1 secondo e 18 centesimi dalla vetta, ma ha dovuto far fronte ad una visibilità non perfetta nella parte finale.

Attimi di paura per l’austriaco Kriechmayr. Nella traversa un palo si è staccato da terra e gli è finito di traverso sugli sci. L’austriaco si è salvato con tanto mestiere ma la paura è stata molta,

CLASSIFICA FINALE
1. Feuz B. 1:55.29
2. Clarey J. 1:55.46 +0.17
3. Mayer M. 1:55.67 +0.38
4. Innerhofer C. 1:56.15 +0.86
5. Baumann R. 1:56.26 +0.97
6. Sander A. 1:56.29 +1.00
7. Paris D. 1:56.47 +1.18
8. Striedinger O. 1:56.49 +1.20
9. Bailet M. 1:56.51 +1.22
10. Odermatt M. 1:56.61 +1.32

Per infohttps://www.fis-ski.com/en – https://oggisport.it/category/sport-invernali/sci-alpino/

Continua a leggere

Sci Alpino

L’Italsci fa 100 con Super Sofia

Una Goggia strabiliante vince la quarta libera consecutiva a Crans Montana. Elena Curtoni completa il podio azzurro nella giornata della centesima vittoria in rosa dello sci alpino.

Pubblicato

il

“Only the Brave” ripete Sofia Goggia ad ogni arrivo, ed aogni discesa libera la storia è sempre quella, prima Super Sofia poi le altre. Anche oggi a Crans Montana si ripete il leit motive della stagione con la bergamasca a vincere la sua quarta discesa libera consecutiva. Oggi con lei fa festa anche Elena Curtoni teza al traguardo ed una grande Pirovano giunta quarta. Nel festival italiano s’ibtromette stato Lara Gut seconda a 27 centesimi. La seconda discesa sul Mont Lachaux entra anche nella storia dello sci alpino italiano al femminile che c’entra la vittoria numero 100 in Coppa del Mondo. Nona Brignone, tredicesima Delago, diciannovesima Marsaglia e ventiquattresima Melesi la Valanga Rosa fa paura a tutte le altre. Da sottolineare la brutta caduta della Ledecka lanciata verso il podio di giornata.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |