fbpx
Seguici anche su

Calcio

Samb-Salernitana 2-3: a Cascia due rimonte e due rigori (Tabellino)

Pubblicato

il

CASCIA – Samb e Salernitana si affrontano in amichevole a Cascia.

Gara vibrante per essere la prima uscita stagionale con doppio ribaltamento di risultato.

In vantaggio i campani con Schiavone dopo un quarto d’ora, la Samb rimonta nei primi minuti della ripresa con Casella e Fazzi su calcio di rigore. (Alla fine della prima frazione di gioco l’estremo difensore salernitano Belec aveva parato un Penalty a Bacio Terracino).

Il 2-2 è firmato da Kristoffersen al 22° minuto prima del rigore trasformato alla mezzora ancora da Schiavone che completa la rimonta e fissa il risultato sul 3-2 per la neopromossa in Massima Serie.

Sabato prossimo 24 luglio i rossoblù saranno impegnati in un’altra amichevole contro la Reggina.

Lunedì 26 luglio il responso del CONI che deciderà le sorti della Samb 2021/22.

TABELLINO  

SALERNITANA – SAMBENEDETTESE 3-2

(AMICHEVOLE)

Reti: 16pt rigore Schiavone; 2st Casella (SAM), 10st rigore Fazzi (SAM), 22st Kristoffersen, 29st rigore Schiavone.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan, Aya (17′ st Galeotafiore), Veseli; Zortea (10′ st Kalombo), Schiavone (1′ st Cavion), Di Tacchio (17′ st Schiavone), Capezzi (10′ st Sy), Jaroszynski (1′ st Boultam, 42′ st Vitale); Djuric (32′ Kristoffersen), D’Andrea (1′ st Fella). A disp: Russo, De Matteis. All: Fabrizio Castori

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Fusco (41′ st Scartozzi); Cristini (10’ st Delli Compagni), D’Ambrosio (1’ st Scognamiglio), Di Pasquale (1’ st De Santis); Scrugli (1’ st Polito), D’Angelo, Angiulli (15’ st Pesciallo), Casella (19’ st Domizzi), Fazzi (25’ st Cardoni); Bacio Terracino (6’ st Gaeta), Sambou (6’ st Rea). All: Massimo Donati

Arbitro: Catini di Terni (Oronzo/Venturi)

Note: Angoli: 5-0; Ammonito: Angiulli (SAM).



DAL SITO UFFICIALE DELL’ AS SAMBENEDETTESE

Salernitana-Samb 3-2

SALERNITANA-SAMB 3-2 (FINALE)
SALERNITANA
Belec Vid, Veseci Fred, Saroszinski Pawel, Di Tacchio Francesco, Bogdan Luka, Aya Ramzi, Zorgea Nadir, Schiavone Andrea, Djuric Milan, Capezzi Leonardo, D’Andrea Filippo
A disposizione: Russo Antonio, Kalombo Sendrick, Galeocafiore Gioacc., Sy Sinasi
Cavron Michele, Vigale Gaetano, Boulcam Reda, Fella Giuseppe, Krisroffersen Sugan, De Matteis Jacopo.
SAMBENEDETTESE
Lorenzo Fusco, Andrea Cristini, Dario D’ambrosio, Davide Di Pasquale, Niccolo’ Fazzi, Angelo D’Angelo, Boubacarr Sambou, Adriano Casella, Federico Angiulli, Antonio Bacio Terracino, Andrea Scrugli

A disposizione Samuele Scartozzi 2 Vincenzo Polito, 3 Alessandro De Santis, 9 Marco Gaeta, 13 Mattia Delli Compagni, 14 Mattia Scognamiglio, 15 Edoardo Pesciallo, 18 Karim Cardoni, 20 Lorenzo Rea

RETI: 16’ Schiavone (Sal) su calcio di rigore, 48’ Casella (Samb), 56’ Fazzi su rigore. 63’ Kristoffersen (Sal), 75’ Schiavone (Sal)
Una grande Samb tiene testa per 90 minuti nel primo test di lusso stagionale contro la Salernitana, neopromossa in serie A. I ragazzi di mister Donati scendono in campo con grande determinazione e concentrazione costruendo interessanti trame di gioco ma vanno sotto su calcio di rigore al 16′. I rossoblù non si perdono d’animo e avrebbero la possibilità di pareggiare al 42′: dal dischetto va Bacio Terracino che però si fa ipnotizzare da Belec. Due minuti dopo lo stesso attaccante avrebbe la possibilità di rifarsi con un gran tiro ma l’estremo salernitano vola e salva ancora la propria porta. Nella ripresa la Samb, che finirà la gara con 10/11 di under (tutti di età compresa tra il ’99 e il 2004), parte ancora più forte e pareggia i conti con Casella al 48′. Al 56′ i rossoblù passano in vantaggio su rigore con Fazzi, freddo a spiazzare Belec. Inizia la girandola dei cambi, la Samb continua a macinare gioco, ma al 63′ Kristoffersen è il più lesto di tutti e pareggia i conti. Al 75′ poi ancora Schiavone su rigore fissa il risultato sul 3-2 per i campani. La Samb esce tra gli applausi e da oggi tornerà in quel di Sefro per continuare la preparazione e sabato, a Sarnano, altro test di lusso con la Reggina.
“Sono molto soddisfatto della squadra – le parole del vicepresidente Colucci, presente a Cascia insieme a Roberto Renzi e Claudio Giustini – Una partita di cuore giocata con lo spirito giusto. Ci tengo a ringraziare poi tanti tifosi che, seppur la gara era a porte chiuse, da lontano ci hanno incitato, per noi è stato molto emozionante”.

Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere
Pubblicità

analisi

La pulce che divenne leo(ne): Fedro? No Messi e sono 7 balon de oro

Leo per la settima volta vince il pallone d’oro. La solida realtà del suo sogno, il sogno infuocato della sua realtà

Pubblicato

il

Chissà cosa staranno pensando quei potreri di terra battuta dalle parti di Rosario e dintorni, i primi stadi della pulce. Chissà cosa staranno pensando adesso, tra buio e polvere, del settimo sigillo del loro leo.

Sono stati i primi testimoni di quel passo, i primi fruitori, sulla loro pelle, di quella forza sovversiva di ridicolizzare l’avversario, i primi spettatori del suo andarsene via, palla al piede, dalla banalità.

Messi ha fatto sette. Il primo balon de oro, conquistato sotto la tour Eiffel, lui che del pallone, è torre di controllo, luminosissima.

Tutti noi siamo stati un po’ Messi, all’oratorio o fuori dall’autogrill, quando con la cicca in bocca e il super tele ai piedi, lasciavamo sul posto i nostri amici.

Messi lo abbiamo visto negli infiniti pomeriggi d’estate, quando al mare arrivava il ragazzino di turno e puf, in un batter baleno, mentre gli altri usavano il surf, lui sceglieva di stare sulla sabbia e fotteva tutti con granelli di tunnel.

Messi è stato tutti noi quando ha deciso di fare questo, sempre. Non solo come professione anche come missione o messione

Quando uno vince bisogna prenderne atto, indipendentemente che ci piaccia o no il vincitore.

La pulce ha ricevuto un dono immenso alla nascita, il suo merito è quello di averlo coltivato, alimentato, migliorato, con una continuità spaventosa.

Sin da quando giocava da piccolo nei “potreri” (i campetti di terra tipicamente argentini) pensava ed agiva, nelle giocate, già da grande. Mentre molti suoi colleghi di oggi, da grandi, continuano a pensare in un modo limitato e limitante, a volte, irritante.

Il sogno di creare, dal nulla, un dribbling in più, non ha mai smesso di farlo. Una pulce? Piuttosto un leo(ne) Un mago, che tira fuori un jolly, da un mazzo di carte al buio.

Capace di trasformare la frustrazione (mondiale 2014) in nuova emozione (copa America 2021). Intelligente, infine, la mossa di andare a Parigi, dopo che in blaugrana, aveva completato ogni collezione.

Gli sceicchi a capo del Psg hanno agevolato questo nuovo suo premio? Può darsi, ma probabilmente lo avrebbe vinto anche se fosse andato a giocare al Saint’ Etienne o al Pachuca in Messico…

Si, allora potreri fate festa, sollevate sette volte la vostra terra: quella pulce è diventato un leone, o forse, lo è sempre stato.

Goditelo tutto, Leo.

Continua a leggere

Calcio

Vittoria della Ternana contro il Crotone

Primo anticipo di Serie B

Pubblicato

il

Di

La Ternana vince in casa contro il Crotone in giocando per più di un tempo con l’uomo in meno per l’espulsione di Proietti per somma di ammonizioni. Decide un gol di Cesar Falletti all’11 del primo tempo. Per i rossoverdi si tratta del quarto risultato utile consecutivo. Continua invece il periodo assolutamente negativo del Crotone che perde la terza partita di fila. La squadra di Marino però ha avuto nell’arco della partita più di un’occasione per pareggiare con Mulattieri che nel primo tempo ha colpito un palo a Iannarilli immobile, mentre in avvio di ripresa ha colpito una traversa dalla distanza.

da Serie B

Continua a leggere

Calcio

Pallone d’Oro 2021: la classifica finale

Vince Messi

Pubblicato

il

Pallone d’Oro 2021, la classifica finale:

1) Lionel Messi (Barcellona/Psg)

2) Robert Lewandowski (Bayern Monaco)

3) Jorginho (Chelsea)

4) Karim Benzema (Real Madrid)

5) N’Golo Kante (Chelsea)

6) Cristiano Ronaldo (Juventus/Manchester United)

7) Mohamed Salah (Liverpool)

8) Kevin De Bruyne (Manchester City)

9) Kylian Mbappé, (Psg)

10) Gianluigi Donnarumma, (Milan/Paris Saint Germain)

11) Erling Haaland, (Borussia Dortmund)

12) Romelu Lukaku, (Inter/Chelsea)

13) Giorgio Chiellini, (Juventus)

14) Leonardo Bonucci, (Juventus)

15) Raheem Sterling, (Manchester City)

16) Neymar, (Paris Saint Germain)

17) Luis Suarez, (Atletico Madrid)

18) Simon Kjaer, (Milan)

19) Mason Mount, (Chelsea)

20) Riyad Mahrez, (Manchester City)

21) Lautaro Martinez, (Inter); Bruno Fernandes, (Manchester United) (ex aequo)

23) Harry Kane, (Tottenham)

24) Pedri, (Barcellona)

25) Phil Foden, (Manchester City)

26) Nicolò Barella, (Inter); Ruben Dias, (Manchester City); Gerard Moreno, (Villarreal) (ex aequo)

29) Cesar Azpilicueta, (Chelsea); Luka Modric, (Real Madrid) (ex aequo)

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€