fbpx
Seguici anche su

Calcio

Samb-Perugia torna dopo tredici anni. I precedenti

Pubblicato

il

31 marzo 1946 - Campo Sportivo Massì Marchegiani (oggi "Fratelli Ballarin"), Serie C, Samb-Perugia 1-0.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono venti i precedenti tra Samb e Perugia in casa rossoblu, diciotto in campionato (6 in serie B, 12 nel Terzo Livello) e due in Coppa Italia di serie C.

I primi dodici incontri si sono giocati sul terreno del “Ballarin”, gli ultimi otto (compresi i due di Coppa) al “Riviera delle Palme”.

Il bilancio complessivo è di 6 vittorie della Samb (una in Coppa), 11 pareggi e 3 vittorie degli umbri (una in Coppa).

Il primo scontro porta la data del 29 gennaio 1933, in serie C, e termina 0-0 come anche in pareggio si conclude quello del 2 ottobre 1938, 1-1.

Nell’immediato dopoguerra i rossoblu vincono quattro incontri consecutivi di cui l’ultimo dal risultato schiacciante, 5-0: è il 31 dicembre 1950.

Sedici anni dopo, il 15 gennaio 1967, la Samb di Giorgio Valentinuzzi non va oltre lo 0-0 contro i grifoni di mister Guido Mazzetti che a fine stagione saranno promossi in serie B.

Otto anni più tardi (19 gennaio 1975) le due compagini si ritrovano proprio nella serie cadetta. Anche in quest’occasione la Samb, allenata da Marino Bergamasco, non va oltre lo 0-0 ma, contro il Perugia di Ilario Castagner che a fine campionato conquisterà la prima storica promozione in serie A, l’undici di casa darà spettacolo davanti a quindicimila tifosi rossoblu.

Il 2 maggio 1982 è ancora pareggio, 1-1. La Samb di Nedo Sonetti va in vantaggio nel primo tempo con un gol di “Juary”-Walter Santo Perrotta; i biancorossi di Gustavo Giagnoni pareggiano a metà ripresa con Giovanni Pagliari.

Sei mesi dopo, il 21 novembre, la Samb torna alla vittoria dopo 32 anni. Per i ragazzi di Sonetti basta la rete di Ipsaro Passione per battere il Perugia di Aldo Agroppi. E’ questa l’ultima vittoria in campionato contro i Grifoni.

Seguono tre pareggi, sempre in serie B: lo 0-0 dell’ 11 settembre 1983, prima giornata di campionato, l’ 1-1 del 25 novembre 1984 (Salvatore Buoncammino porta in vantaggio la Samb, Rondini pareggia) e lo 0-0 del 20 ottobre 1985, primo scontro disputato sull’erba del “Riviera delle Palme” e ultimo in serie B.

La prima sconfitta rossoblu arriva il 3 giugno 1990, ultima giornata di un campionato che sancisce la retrocessione (seconda consecutiva) in serie C2. Al “Riviera” sono presenti soltanto 977 spettatori (20 dall’Umbria) e la Samb di mister Bruno Pace soccombe 2-4: i rossoblu vanno in vantaggio al 7° con Palladini ma i Grifoni ne fanno quattro con Mirisola al 40°, Artistico al 2° della ripresa, Perinelli al quarto d’ora e Catelli a metà tempo; di Sebastiano Vecchiola il 2-4 definitivo.

Poi altri tre pareggi in serie C, lo 0-0 del 1° dicembre 1991 (sulla panca rossoblu siede Giorgio Rumignani), l’ 1-1 del 6 marzo 1994 con oltre settemila paganti e record d’incasso (15pt Damiani, 6st Cornacchini) e l’ 1-1 del 14 gennaio 2007 (gol del perugino Guadalupi dopo quattro minuti di gioco, pareggio di Carlini al quarto d’ora della ripresa).

L’ ultimo precedente è datato 14 ottobre 2007. Davanti a quattromila spettatori i rossoblu di Guido Ugolotti escono sconfitti 0-1. Per gli umbri di Antonello Cuccureddu va a segno Califano al 25° minuto del primo tempo, dieci minuti dopo aver fallito un calcio di rigore.

Luigi Tommolini

TUTTI I PRECEDENTI CONTRO GLI UMBRI IN CASA SAMB


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Calcio

I numeri di Monza-Cittadella

Sabato in Brianza alle ore 16

Pubblicato

il

I numeri di Monza-Cittadella. Le statistiche dell’incontro di sabato prossimo in Brianza.

Il Monza ha vinto tutte le tre partite di Serie B contro il Cittadella: tra le squadre contro cui i lombardi hanno sempre vinto, è quella contro cui hanno giocato di più.

Il Monza ha vinto l’unica partita casalinga contro il Cittadella in Serie B: 1-0 nell’ottobre 2000.

Il Monza ha tenuto la porta inviolata 12 volte in questa Serie B, almeno due più di ogni altra squadra.

Il Monza non ha segnato nell’ultima partita casalinga di Serie B, contro il Pisa: non rimane a secco due gare interne in cadetteria dal gennaio 2001 (contro Ravenna e Sampdoria).

Il Cittadella è la squadra che attende da più turni lo 0-0 tra quelle che partecipano a questo campionato, 37; l’ultimo segno ‘X’ a reti inviolate dei granata risale al 29 febbraio 2020, nel match interno contro la Cremonese.

Il Cittadella ha vinto l’ultima trasferta di Serie B, contro il Pordenone, e non ottiene due successi esterni di fila in un singolo campionato dallo scorso giugno.

Il Monza ha segnato tutte le ultime sue quattro reti in Serie B nel corso dei secondi tempi (a febbraio non ha mai trovato il gol nella prima frazione).

Cittadella e Monza sono le due squadre che in questo campionato hanno segnato più gol di testa (11).

Mario Balotelli ha segnato nelle sue ultime due presenze da titolare: l’ultima volta che ha segnato in tre partite da titolare di fila in campionato è stata nel maggio 2018, con la maglia del Nizza.

Davide Diaw ha segnato il suo primo gol in Serie B contro il Cittadella, nel dicembre 2016 con la maglia della Virtus Entella. 

Fonte: StatsPerform

Continua a leggere

Calcio

Champions League, l’Atalanta c’è, Stieler no: il Real Madrid vince nel finale grazie a Mendy

Pubblicato

il

Il cuore dell’Atalanta regge per 85′ contro un Real Madrid non troppo brillante, a cui serve un tiro dalla distanza di Mendy per vincere l’andata degli ottavi di finale di Champions League. A decidere la gara è stata la folle espulsione concessa a Remo Freuler per un fallo allo stesso Mendy dopo 17′, che ha indirizzato il match verso un dominio spagnolo anche se sterile e senza avere reali occasioni da gol. In più, c’è da aggiungere anche l’infortunio di Duvan Zapata a metà primo tempo per capire quanto la notte della Dea sia stata davvero stregata.

Nella ripresa l’Atalanta non può far altro che giocare nella propria metà campo, chiudendo gli spazi e tempi di gioco in maniera eroica. Il Real Madrid poteva sbloccarla solamente con un episodio e così l’ha fatto, con quel Mendy che, mancino di piede, calcia di destro da 30 metri per trafiggere Gollini. Per sottolineare la serata decisamente no dell’arbitro Stieler, c’è da segnalare anche una mancata espulsione per doppia ammonizione su Casemiro quando il risultato era ancora sullo 0-0.

Ora all’Atalanta servirà un’impresa al Bernabeu: la Dea deve solo vincere per passare il turno, ma viste le prestazioni di questi anni si può sperare di poter ribaltare il risultato anche contro il Real Madrid.

Continua a leggere

Calcio

Euro2022 Femminile, l’Italia stacca il pass vincendo 12-0 contro l’Israele

Pubblicato

il

Bastava una vittoria per qualificarsi ad Euro2022, è arrivato un super trionfo dell’Italia contro l’Israele nell’ultima giornata di qualificazione del girone B. Le ragazze di Milena Bartolini, al “Franchi” di Firenze, stravincono per 12-0 contro le israeliane e staccano il pass per i prossimi Europei Femminili che si svolgeranno in Inghilterra dimostrando una grande crescita del movimento italiano. Dopo il Mondiale di Francia 2019, ora le azzurre vogliono regalare un’altra estate magica a tutto il popolo italiano che ormai considerano sempre più il calcio in rosa.

Reti: 3′ Giacinti, 5′ Bonansea, 13′ Giacinti, 20 aut. David, 30′ Girelli, 44′ Salvai, 45+1′ rig. Rosucci, 55′ rig. Sabatino, 67′ Caruso, 70′ Sabatino, 81′ Bonansea, 90+1′ Giugliano

Italia (4-3-3): Giuliani; Bergamaschi (58′ Di Gugliemo), Gama (65′ Caruso), Salvai, Bartoli (46′ Boattin); Cernoia, Rosucci (46′ Glionna), Giugliano; Giacinti, Girelli (46′ Sabatino), Bonansea. Ct. Bertolini. 

Israele (3-4-3): Rubin; Ozel, David, Shanab (85′ Zelikowitz); Michaeli (46′ Revaha), Sofer (46′ Seiden), Sendel, Hazan; Shtainshnaider (85′ Rahamim), Selimhodzic, Avital (46′ Biton). Ct. Burstein. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |