Seguici anche su

Basket

La NBA riparte: tutti alla caccia di LeBron James nella bolla di Disney World

Pubblicato

il

Dopo 5 mesi dal lockdown la NBA ripartirà questa notte in una veste nuova, alternativa, necessaria. 22 squadre su 30 sono state invitate a Disney World, ad Orlando, Florida, per concludere la stagione più anomala della storia della pallacanestro americana. Tutti chiusi nella bolla ospitati da Topolino e Pluto, con tamponi per giocatori e staff quotidiani ed obbligatori e con l’idea di concludere i playoff entro il 13 ottobre. A 2/3 di stagione già affrontata, ogni squadra dovrà giocare 8 partite a testa per concludere la regular season e, per chi ancora non lo ha fatto, conquistarsi un posto nella parte più importante dell’annata.

LA BOLLA

Come già detto, la NBA ripartirà a Disney World dove dirigenti, staff e giocatori hanno creato una barriera sanitaria per tener lontano il Covid-19 dall’ambiente. La cosa curiosa è che non ci sono guardie per delineare i confini, ognuno è libero di poter andare via solo per motivi familiari gravi ed al ritorno dovrà effettuare una quarantena compresa da i 4 e 14 giorni com’è già accaduto con Zion Williamson dei Pelicans. Ovviamente zero tifosi, il che sarà strano soprattutto nei momenti importanti nei playoff. Le uniche persone che potranno entrare sono le famiglie, ma ciò accadrà solamente dal 2° turno della post season.

DOV’ERAVAMO RIMASTI?

La stagione NBA, prima del lockdown, sembrava avere 3 padroni: LeBron James, Giannis Antetokounmpo e Kawhi Leonard. Non a caso i primi due sono in lotta per la vittoria del premio di MVP della regular season. I Milwaukee Bucks (53-12) del greco sono ad un passo dal confermare il primo posto nella Eastern Conference a discapito dei campioni in carica Toronto Raptors (46-18), così come i Los Angeles Lakers (49-14) del Re James hanno un vantaggio importante sui cugini dei Clippers (44-20) nella Western Conference. Se ad est già ben 6 squadre sono sicure di giocarsi i playoff (Bucks, Raptors, Celtics, Heat, Pacers e 76ers) e solo 3 compagini, ad over c’è una bellissima bagarre per aggiudicarsi gli ultimi due posti della post season con 7 team in uno scarto di 5 vittorie. Sembrano quasi spacciati i San Antonio Spurs di Gregg Popovich che molto probabilmente non disputeranno i playoff dopo oltre 20 apparizioni consecutive.

GLI ITALIANI

Marco Belinelli, Danilo Gallinari e Nicolò Melli saranno tutti protagonisti nella ripresa della NBA, oltre a Sergio Scariolo, vice allenatore nei Raptors, e Riccardo Fois, assistente nei Suns. Tra i giocatori, molto probabilmente è il Gallo quello che avrà un percorso più roseo con i suoi Thunder che sono una delle sorprese più belle di stagione e che sono già qualificati ai playoff. Sia il Beli (Spurs) che Nick (Pelicans) lottano ancora per staccare un biglietto per la post season, con quest’ultimo che ha decisamente più chance di parteciparvi.

RIPARTENZA COL BOTTO

La nuova ripartenza della NBA si aprirà con una delle partite più importanti: il derby losangelino tra Lakers e Clippers, alle 3 sarà visibile su Sky Sport NBA. Sarà dunque soprattutto LeBron contro Leonard, ma anche Davis contro George nella sfida dei secondi violini. Questa sarà la quarta ed ultima sfida in regular season, con i Clippers che sono riusciti a trionfare per due volte. Se quelle di Avery Bradley e Rajon Rondo per i Lakers erano note già da tempo, sono quelle dei Clippers a tenere banco nella vigilia della sfida. Almeno due membri chiave della rotazione infatti non saranno presenti: Lou Williams è ancora alle prese con i 10 giorni di quarantena imposti dalla lega dopo la sua “deviazione” per acquistare delle ali di pollo; Harrell invece, dopo essere uscito da Disney World per motivi personali lo scorso 17 luglio, non ha ancora fatto ritorno a Orlando e non è chiaro quanti giorni di quarantena dovrà osservare una volta rientrato. Rimane in dubbio anche la presenza di Patrick Beverley.

LEGGI ANCHE: https://oggisport.it/lba-colpo-di-scena-a-cremona-la-serie-a-e-salva/

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri sport

Basket: Tragedia a Belgrado, morto in allenamento Michael Ojo

Il giocatore nigeriano si stava allenando con il Partizan Belgrado. E’ deceduto in seguito ad un infarto

Pubblicato

il

michael ojo

Choc nel mondo della pallacanestro!

Michael Ojo, cestista nigeriano di 27 anni, è morto questa mattina a Belgrado durante un allenamento con il Partizan. Proprio con la formazione bianconera, l’ex cestista della Stella Rossa, stava svolgendo un provino per cercare di strappare un ingaggio in vista duella prossima stagione.

Micheal Ojo nel corso dell’allenamento è stato da colpito un infarto. Vani, nonostante il trasporto in ospedale, i tentativi di rianimarlo.

Secondo i media serbi, Michael Ojo aveva contratto il Covid_19 ma ne era guarito ad inizio dello scorso mese e solo da poco tempo era tornato ad allenarsi.

Ojo dopo essersi formato in NCAA con Florida States aveva esordito nel basket pro con la maglia del FMP Belgrado per poi rimanre nella capitale serba giocadno per due stagioni con la Stella Rossa.

PER INFO: http://kkpartizan.rs/sr

Continua a leggere

Basket

Basket: Nell’assemblea di oggi la FIP ha dato il via alla prossima stagione!

La FIP ha ratificato le proposte delle Leghe sui Campionati

Pubblicato

il

Oggi si è tenuto a Roma il Consiglio Federale della FIP.

La Federazione presieduta da Giovanni Petrucci ha ribadito l’impegno e la ferma volontà di far svolgere le gare dei prossimi Campionati a “porte aperte”, non appena ci saranno le condizioni.

“La presenza del pubblico -ha affermato il presidente Petrucci- è fondamentale e al contrario, le porte chiuse significherebbero la crisi del basket.”

CAMPIONATI
Il Consiglio Federale ha ratificato quanto proposto da LBA, LNP e LBF circa l’inizio ufficiale della prossima stagione di Serie A, Serie A2, Serie B e Serie A1 Femminile.
Il campionato di serie A maschile inizierà 27 settembre, mentre quelli di Serie A2 e B il 15 novembre. La serie A1 e A2 femminile partiranno il 4 ottobre.

SERIE A2
La serie A2 vedrà ai nastri di partenza 27 partecipanti. Confermata quindi l’esclusione di Caserta che ha dato il via libera soltanto al ripescaggio di Cento. La formula è ancora da ratificare ma dovrebbe retrocedere l’ultima del girone A e le due perdenti dei playout.
I due gironi di A2 sarebbero quindi così formati:
Girone A:
Torino, Casale Monferrato, Biella, Tortona, Piacenza, Bergamo, Treviglio, Urania Milano, Orzinuovi, Mantova, Udine, Verona, Trapani, Capo d’Orlando.
Girone B:
Pistoia, Ferrara, Forlì, Cento, Ravenna, Chieti, San Severo, Latina, Rieti, Eurobasket Roma, Stella Azzurra Roma, Napoli, Scafati.

SERIE B
Piccoli (ma grandi) cambiamenti nella composizione dei gironi. Ad essere inserite nel girone B (Lombardia-Sicilia) sarebbero Piacenza, Fiorenzuola e Bologna. Faenza, Cesena e Rimini con Ozzano ed Imola andrebbero nel Girone A con le toscane e le piemontesi.
Girone A
Alba, Alessandria, Omegna, Oleggio, San Miniato, Libertas Livorno, Cecina, Firenze, Chiusi, Empoli, Piombino, Imola, Ozzano, Faenza, Cesena, Rimini.
Girone
Robur Varese, Sangiorgese, Olginate, Piadena, Ju.Vi.Cremona, Bernareggio, Pavia, Vigevano, Crema, Fiorenzuola, Bologna, Piacenza, Palermo, Torrenova, Ragusa, Agrigento.
Girone C

Virtus Padova, Unione Padova Basket, San Vendemiano, Mestre, Vicenza, Monfalcone, Cividale, Senigallia, Fabriano, Jesi, Montegranaro, Civitanova Marche, Ancona, Giulia Basket Giulianova, TASP Teramo, Pallacanestro Roseto.
Girone D
Luiss Roma, Real Rieti, Formia, Cassino, Salerno, Sant’Antimo, Pozzuoli, Avellino, Nardò, Bisceglie, Ruvo di Puglia, Molfetta, Taranto, Matera, Catanzaro, Reggio Calabria. 

INFO: www.fip.itwww.legapallacanestro.ithttp://www.legabasketfemminile.it/

Continua a leggere

Basket

La Dinamo Sassari femminile prende forma

Pubblicato

il

Sta nascendo la Dinamo femminile . Un nuovo progetto che entusiasma l’intera città, impaziente di vedere le ragazze all’opera. A guidare il team sarà coach Antonello Restivo. Volto noto del basket isolano, ha dato avvio alla carriera da allenatore da giovanissimo, all’età di 21 anni, presso la Virtus Cagliari. Vanta un’ampia esperienza nel basket europeo, maschile e femminile. L’ultima stagione l’ha visto protagonista in A2 donne, dove ha condotto alla salvezza il San Salvatore Selargius.

Agli ordini di mr. Restivo ci saranno giocatrici giovani e di talento, come Sierra Calhoun. Statunitense, classe 1996, è reduce dall’ottima annata trascorsa con il Pas Giannina, squadra greca di prima divisione. Guardia-ala originaria di Brooklyn, è cresciuta cestisticamente negli USA, dando il meglio di sé con la Ohio State University. Al suo secondo anno in Europa, ci si aspetta un’importante riconferma da parte sua. Altro ingresso in squadra è quello di Michaela Fekete. La slovacca nata nel luglio 1994, è un’ala di 1.90m, vecchia conoscenza della massima serie femminile. Nella stagione 2018-2019, infatti, aveva giocato per la Meccanica Nova Vigarano, squadra con cui ha raggiunto i play-off, mantenendo una media di 8 punti e 7.8 rimbalzi a partita. La passata stagione, invece, l’ha vista protagonista nella MBK Ruzomberok, la squadra di maggior successo della pallacanestro slovacca.

Passiamo ora alle firme tricolore. Ad iniziare la nuova avventura con la Dinamo ci saranno anche: la playmaker pura Margherita Mataloni, l’ala algherese Delia Gagliano, la veneziana Giovanna Pertile e la giovanissima Chiara Cantone. Un quartetto a tinte azzurre, ufficializzato da poco sul sito ufficiale del club bianco-blu, che dà sempre più forma al team, per la gioia del coach Restivo, entusiasta degli arrivi in casa Sassari. Al momento, il più giovane acquisto in rosa sembra essere quello della Cantone, play-ala di 170 centimetri, classe 2000. Al suo debutto assoluto in A1, dopo l’ottima annata passata ad Orvieto, in A2. Brava nel pick and roll e in campo aperto, «sarà una pedina importante in uscita dalla panchina. Porterà intensità e fisicità difensiva e cambi di ritmo importanti» – afferma il coach della Dinamo.

Il club sassarese è il terzo della massima serie – assieme a Venezia e Virtus Bologna – a mettere in campo, in A1, una squadra maschile e una femminile, a testimonianza della completezza che vuole trasmettere la società nel panorama cestistico nazionale e internazionale. Un’avventura nuova, fresca ma ben elaborata e vissuta con la giusta energia.

«Sono convinta che, essendo una novità, ci sarà fermento ed entusiasmo intorno: nonostante l’alta competizione del campionato sono convinta che potremo divertirci e far divertire. Quindi aspettiamo i tifosi al PalaSerradimigni» – queste le parole del neo-acquisto Giovanna Pertile.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone