fbpx
Seguici anche su

Altri Sport

Ripartenza Jomi Salerno tra conferme e saluti

Paola Fiorillo. “Porteremo sempre nel cuore chi ha onorato la nostra maglia. Ripartiamo da una base solida”

Pubblicato

il

Conferme e addii. E’ entrata ormai nel vivo la programmazione tecnica della Jomi Salerno. Come già anticipato, parte un nuovo ciclo per il sodalizio salernitano che non ha alcuna intenzione di dormire sugli allori.

“Quello al quale stiamo dando vita – osserva il vice presidente Paola Fiorillo – è un ricambio fisiologico. Chi va via, avrà sempre un posto particolare nella storia del nostro club, abbiamo memoria e rispetto per chi ha indossato la nostra maglia ma, al tempo stesso, è inevitabile, dopo un certo numero di anni, cambiare qualcosa anche per infondere nuovi stimoli a tutto l’ambiente e aumentare la concorrenza interna.

Il pericolo che si corre dopo aver collezionato così tanti successi è che ci si accontenti di quello che si è fatto. E’ un errore che il nostro club non vuole commettere e che non commetterà e per questo abbiamo deciso di cambiare tanto e a tutti i livelli”.

Intanto le conferme. Rimarranno ancora in forza alla Jomi: il portiere Elisa Ferrari, i terzini Ramona Manojlovic e Ilaria Dalla Costa, Lucila Stettler, Cyrielle Lauretti Matos, Victoria Romeo e, soprattutto, il capitano Pina Napoletano. Sarà valutata in seguito la posizione di Natasa Krnic che intanto è ritornata in Montenegro.

“Il capitano resta il punto di riferimento per la squadra e le compagne, per chi resta e per chi verrà. E’ fondamentale – osserva Paola Fiorillo – soprattutto in un momento di grande trasformazione avere dei punti di riferimento ben solidi all’interno dello spogliatoio.

Non è stato facile trattenere queste ragazze perché le offerte non sono mancate. I terzini della Nazionale Dalla Costa e Manojlovic, ma anche Lauretti, Ferrari, Stettler e Romeo hanno rinunciato a proposte molto allettanti, riconfermando il loro amore per questo club.

Ai saluti autentiche veterane della Jomi, giocatrici che hanno fatto la storia del club: Suleiky Gomez, Valentina Landri, Laura Casale e le “matricole” Canessa e Di Giugno.

“A tutte loro, come ho già detto, va il nostro ringraziamento. Una menzione particolare – aggiunge Fiorillo – mi preme farla per Gomez, Landri e Casale che sono state colonne portanti del nostro progetto per diversi anni. Con loro abbiamo vinto tanto, abbiamo scritto la storia della pallamano italiana e dello sport salernitano, avranno sempre un posto speciale nei nostri cuori.

E’ la dura legge dello sport, nulla può essere per sempre, importante, però, aver vissuto intensamente e con grande trasporto il periodo trascorso insieme. A tutte loro, oltre che a Canessa e Di Giugno che sono state a Salerno per meno tempo, auguriamo le migliori fortune sportive e professionali”.

Canottaggio

Canottaggio: Cesarini e Rodini d’oro

Seconda medaglia azzurra

Pubblicato

il

Di

Federica Cesarini e Valentina Rodini alla fine di una competizione straordinaria hanno conquistato la medaglia d’oro che sembrava non arrivare mai e hanno rilanciato, con una risonanza che solo l’Olimpiade riesce ad ottenere a livello mediatico, l’attenzione sul canottaggio, sport di fatica e di sofferenza che ha goduto di clamore solo durante l’epoca dei fratelli Abbagnale.

Continua a leggere

Olimpiadi

Tokyo 2020: L’Italia vince ancora

Grazie ai 9 punti conquistati le azzurre vicine al passaggio del turno

Pubblicato

il

Arriva il terzo successo in altrettanti incontri per l’Italia che oggi ha battuto con un netto 3-0 (25-21, 25-16, 25-15) l’Argentina.

Prova di forza per le ragazze di Davide Mazzanti che dopo aver dovuto gestire una parziale resistenza delle sudamericane nel primo set hanno progressivamente preso le misure lasciando sempre meno campo alle avversarie che si sono dovute arrendere alla netta superiorità della formazione tricolore.  

Grazie alle 3 vittorie e ai 9 punti conquistati l’Italia ha fatto un altro importante passo in avanti verso il passaggio del turno.  

Primo set equilibrato con le squadre molto ravvicinate nel punteggio e con l’Italia in grado di piazzare il break decisivo solo nel finale riuscendo comunque ad aggiudicarsi il parziale per 25-21 chiudendo grazie a un ace di Fahr. Nel corso della frazione Mazzanti ha sostituito la palleggiatrice inserendo Orro al posto di Malinov.

Secondo set iniziato con la conferma della palleggiatrice sarda nel sestetto, col passare dei minuti Mazzanti ha poi inserito Folie al posto di Fahr e Chirichella per Danesi. La rotazione degli effettivi da parte del CT ha fatto sì che la squadra proseguisse sulla strada già intrapresa in precedenza riuscendo così a portarsi sul 2-0 grazie al 25-16 decretato da un muro di Folie alla seconda palla set.

Terzo e ultimo set che ha visto scendere in campo anche il capitano Miriam Sylla per una passerella conclusasi sul 25-15 e il conseguente 3-0 senza particolari sussulti.

ITALIA-ARGENTINA: 3-0 (25-21, 25-16, 25-15)

Italia: Malinov, Egonu 17, Danesi 1, Fahr 7, Pietrini 9, Bosetti 10, De Gennaro (L). Orro 1, Folie 8, Chirichella 3, Sylla 3, Sorokaite. All: Mazzanti
Argentina: Rodriguez 5, Nizetich 8, Farriol 2, Lazcano 3, Mayer 1, Mercado 7, Rizzo (L). Bulaich 6, Fortuna, Germanier, Nosach, Herrera 1, All: Ferraro
Arbitri: Rodriguez (ESP), Liu (CHN)
Durata set: 26’, 24’, 22’
Italia: a 6 bs 10 mv 11 et 19.
Argentina: a 2 bs 8 mv 3 et 16.

Continua a leggere

Ciclismo

Solo quinto Ganna a Tokyo 2020

Delusione per il campione del mondo

Pubblicato

il

Il Campione del mondo di Imola 2020 non riesce a vincere il titolo olimpico. Nella gara del pomeriggio Filippo Ganna, a pochi secondi dagli altri ciclisti arriva quinto nella gara di crono.

Oro allo sloveno Roglic, argento all’olandese Dumoulin, bronzo a Dennis.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€