fbpx
Seguici anche su

Atletica

Primi risultati per Tamberi

Tris di vittorie del Campione di salto in alto al ritorno con la squadra abruzzese

Pubblicato

il

Neppure due mesi dal ritorno di Gianmarco Tamberi con la società abruzzese dell’Atletica Vomano e già ha collezionato tre vittorie in altrettante competizioni di salto in alto, debutto a 2,29 al meeting Internazionale di  Leverkusen in Germania, che costituisce la migliore prestazione di salto in alto in Abruzzo. Per proseguire la striscia positiva di vittorie in occasione dell’ incontro Internazionale denominato “Session jump 2”, gara a invito dedicata solo al salto in alto maschile, al campo Italo Conti di Ancona evento spettacolare  organizzato proprio dal campione Marchigiano, che vince con la misura di 2,24, ma  che non soddisfa mister “Half-shaved”. L’astista  si riscatta  prontamente nel fine settimana a Padova in occasione dei campionati Italiani assoluti, dove ha vinto il suo 5° Tricolore all’aperto con la misura con 2,28 e riporta la bandiera Sociale dell’atletica Vomano, per la 109° volta sul Podio Tricolore.A Padova Gianmarco Tamberi ha rubato la scena della 1° giornata dei campionati Italiani, sia per la sfida con il suo amico rivale Stefano Sottile e sia per aver manifestato, con una scritta sulla mascherina, contro le discriminazioni razziali. Il programma agonistico di Gianmarco Tamberi, prosegue con la partecipazione al Golden Spike  Ostravameeting internazionale di atletica leggera, inserito nel circuito IAAF World Challenge, che si terrà il prossimo al Městský stadion  di Ostrava nella Repubblica Ceca, per poi concludere la stagione sportiva al Golden Gala Pietro Mennea 17 settembre 2020, allo Stadio olimpico di Roma, e continuare il percorso di preparazione verso i Giochi Olimpici di Tokyo 2021. Nello scorso fine settimana ai campionati Italiani assoluti di atletica leggera di Padova, erano presenti diversi atleti che appartengono al recente e glorioso passato dell’atletica Vomano e che ad oggi difendendo i colori di squadre Militari, pur mantenendo uno stretto legame affettivo con la squadra Abruzzese, positivo il ritorno in pedana dopo tanti infortuni dell portacolori del Gruppo Sportivo Fiamme Oro di Padova ex campione Europeo indoor e 4° classificato nel salto triplo dei Giochi Olimpici di Londra 2012 Daniele Greco, ancora detentore dei primati Regionali dei mt 100 junior e assoluti  con 10.38, e nel salto triplo junior e assoluti con 16,41. Mentre invece, l’edizione Tricolore 2020 di Padova, consacra e conferma la presenza costante sul podio, del discobolo del Gruppo sportivo delle Fiamme Oro di Padova, Nazzareno Di Marco medaglia d’argento con la misura di 58,81, atleta che detiene il primato Abruzzese del lancio del disco con la misura di 57,09. Il ritorno piu’ entusiasmante sul podio a Padova è stato quello di Gianluca Tamberi con la conquista della medaglia di bronzo nel giavellotto con la misura di 69,82, atleta in prestito dall’ atletica Vomano alla Società Athletic Club Bolzano, detentore della migliore Prestazione Italiana e naturalmente Abruzzese junior con 72,66 che risale al 25 luglio 2009 a Novi Sad, presente alla rassegna Tricolore di Padova In veste di allenatore di salto con l’asta il campione del Mondo Giuseppe Gibilisco detentore del primato Regionale di salto con l’asta misura 5,75 stabilita agli Europei 2010 di Barcellona, anno della conquista dello scudetto Tricolore a squadra per il Club Abruzzese dell’atletica Vomano.”E’ stato emozionante rivedere in pedana, tanti campioni che hanno indossato per anni la maglia dell’atletica Vomano, e che hanno scritto pagine di storia dell’atletica Abruzzese, stabilendo primati, conquistando Titoli e podi in rassegne Nazionali e ottenendo risultati di rilievo Internazionali nelle oltre 80 maglie Azzurre con le diverse rappresentative Nazionali” commenta soddisfatto il direttore tecnico Gabriele Di Giuseppe che aggiunge: “Però siamo consapevoli che tutto appartiene al passato, perché questi campioni attualmente non  difendono più  i colori dell’atletica Vomano, mentre il nostro presente è il  saltatore in alto Gianmarco Tamberi, e il mezzofondista Hajjaj El Jebli, che indossano la maglia dell’Atletica Vomano e sventolano la bandiera Sociale sul gradino più alto del podio a livello nazionale e internazionale” , Questo è quello che ci ricorda la società sportiva abruzzese.

Atletica

Atletica: niente Tokio per Larissa Iapichino

Pubblicato

il

Di

Cattive notizie per la rappresentativa italiana alle Olimpiadi di Tokyo in programma dal 23 luglio: della squadra azzurra – lo si apprende da un dispaccio Ansa – non farà parte Larissa Iapichino. La saltatrice in lungo, figlia di Fiona May e attualmente allenata dal padre Gianni Iapichino, si è infatti infortunata in modo serio ai campionati italiani dei giorni scorsi di Rovereto

Continua a leggere

Altri Sport

Atletica: Morto a 40 anni Alessandro Talotti, ex azzurro di salto in alto.

Pubblicato

il

Sport italiano in lutto. All’età di 40 anni è morto, l’ex azzurro di salto in alto, Alessandro Talotti.
Dopo una lunga lotta contro un tumore, contro il quale combatteva da tempo, Talotti si è dovuto arrendere, solo pochi giorni dopo essersi sposato con la compagna Silvia Stibilj, campionessa di pattinaggio a rotelle.

Alessandro Talotti è stato negli anni 2000 il migliore dei saltatori azzurri e sicuramente tra i migliori italiani all-time. Con un personale indoor di 2,32 metri e 2,30 metri all’aperto, Talotti a livello sportivo vanta la partecipazione a due Olimpiadi (2004 ad Atene, dove è stato finalista, e 2008 a Pechino) e il 4º posto agli Europei di Monaco nel 2002.

Dopo la carriera sportiva è passato dietro la scrivania entrando per quattro anni (2012-2016) nel Consiglio FIDAL.

Per saperne di più: https://oggisport.it/tag/atletica-leggera/https://oggisport.it/category/altri-sport/atletica/

Continua a leggere

Altri Sport

Atletica: Pazzesco Marcell Jacobs a Savona! Per lui 9″95 sui 100 e record italiano frantumato!

Pubblicato

il

Marcell Jacobs, record 100 metri

Marcell Jacobs entra di prepotenza nell’olimpo dell’atletica leggera italiana! Il portacolori della Fiamme Oro, nella batteria dei 100 metri del meeting di Savona, ha letteralmente abbattuto il record italiano firmando uno strepitoso 9″95 (+1.5 di vento a favore).

Il campione europeo indoor dei 60, ha così strappato il record italiano a Filippo Tortu che nel 2018, con 9″99 divenne il primo italiano all-time ad abbattere il muro dei 10 netti.

Jacobs, nonostante una partenza non troppo brillante, dai 30 metri in poi si è sciolto è sul lanciato è stato praticamente perfetto. Con questo tempo Jacobs si issa al quinto posto delle liste mondiali di quest’anno, sbarcando al decimo posto europeo all-time.

Non vogliamo avventurarci in voli pindarici ma 9″95 è un tempo di livello mondiale che può anche garantire la finale olimpica, e in caso di gara tattica potrebbe valere anche il podio.

La finale del meeting di Savona, priva di Jacobs, scarico dopo il gran tempo nella batteria, è stata vinta dal ventunenne Lorenzo Patta con 10″13, davanti ad Abeykoon Mudiyanselage (10″15) e al classe 2002 Matteo Melluzzo (10″25)

Per saperne di più: https://oggisport.it/tag/atletica-leggera/https://oggisport.it/category/altri-sport/atletica/

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€