Seguici anche su

Pallavolo

Pretty woman: l’eterna Francesca

Pubblicato

il

Francesca Piccinini, a 41 anni, si prepara ad un’altra stagione da protagonista

Anni e bicchieri di vino non si contano, recita un antico adagio. Forse i bicchieri di vino, vista la professione, non li prende in considerazione, ma gli anni, oh questi per lei sono solo un semplice dettaglio. Tutti a celebrare la longevità dell’highlander del pallone, sua maestà Zlatan Ibrahimovic, ma anche lei è ancora sulla breccia e con due anni di più, anche se portati divinamente, sul groppone. Lo svedesone volante classe 1981, lei, Francesca Piccinini, classe 1979. Insomma Piccinini batte Ibra due a zero.

Ma non sono solo questi i punti che la bionda pallavolista ha realizzato, ma con la palla da volley tra le mani, il suo attrezzo del mestiere, è pronta a portarne a case altri, fiera schiacciatrice, con la maglia della Uyba, da gennaio 2020, la sua nuova frontiera. Nelle interviste che ha rilasciato alla stampa nei giorni scorsi, la giocatrice di Carrara, ha fotografato al meglio il momento della sua carriera: “Ho lo stesso entusiasmo della prima stagione, nel 1993. Il Covid ha interrotto bruscamente la stagione che avevo ripreso a gennaio con la Uyba, ma a me non piace mollare le cose a metà. Quindi ho scelto di giocare ancora e vedere come va, che apporto posso dare e poi, si vedrà” Queste le parole rilasciate alla Gazzetta Dello Sport di sabato 20 settembre nell’intervista a cura di Davide Romani.

La prima ad avvertire l’adrenalina da partita e a spiegarla alle più piccole, che la considerano loro saggia chioccia. La prima a spiegare come gestire certe situazioni, la prima, che sa quanto infuocata possa essere una palla. L’ultima, ad arrendersi. Nel ritiro, mister Fenoglio ha sottoposto le ragazze di Busto, ad un allenamento sui generis: raccogliere massi in un fiume in Val Chiavenna.

La forza è stata messa in cascina. Pantarei, tutto, compresa l’acqua di quel fiume, scorre. Lei invece, corre. Ora, come il primo giorno, quel lontano 7 novembre 1993, quando, quattordicenne, si preparava ad affrontare, con la Carrarese, la Teodora Ravenna. Una vita controcorrente, parole, scelte e punti, di Francesca Piccinini.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pallavolo

Volley: Monza esonera Soli

Squadra affidata a Eccheli

Pubblicato

il

La sconfitta per 3-1 subita a Latina nella sesta giornata della SuperLega 2020-2021 è costata il posto a Fabio Soli. L’allenatore di Monza è stato infatti esonerato. La squadra verrà temporaneamente affidata a Massimo Eccheli. Lo staff a supporto dell’allenatore verrà definito nel dettaglio nel corso dei prossimi giorni.

Soli, che era alla guida di Monza dal 2018, paga le quattro sconfitte subite in sei giornate e il terzultimo posto con soli cinque punti, frutto del successo per 3-1 a Modena nella prima giornata e del 3-2 a Padova del quinto turno. (virgilio)

Continua a leggere

Pallavolo

Volley: Jana Kruzikova coach a Teramo

L’allenatrice per un nuovo progetto

Pubblicato

il

LG Impianti Futura Volley Teramo comunica che, nella stagione 2020/2021, Jana Kruzikova sarà il coach della squadra che parteciperà al campionato di Serie B2 nel girone I.

Ecco il comunicato della società abruzzese:

Un nome che non necessita di presentazioni, poiché la Kruzikova vanta un ottimo trascorso da giocatrice anche in Serie A ad Ascoli. Molto legata al territorio marchigiano, ha allenato la Truentum Monteprandone, Athena Volley, Libero Ascoli e Ciù Ciù Offida Volley.

La scelta della società è legata alla crescita della nostra realtà anche nel panorama nazionale ed allo sviluppo del nuovo Progetto Volley, inserendo una figura nuova per il territorio ma con una indiscutibile conoscenza del volley giovanile. Si tratta del primo volto femminile al timone della LG Impianti Futura Volley Teramo e siamo orgogliosi di avere inserito un nome così importante nella famiglia biancorossa.

Continua a leggere

Pallavolo

Perugia vince la Supercoppa.

Gli umbri bussano il successo e vincono la loro terza Supercoppa Italiana.

Pubblicato

il

Nella finale di Supercoppa Italiana maschile, primo trofeo della stagione, la Sir Safety Conad Perugia batte 3-2 (22-25, 25-23, 25-19, 19-25, 16-14 I parziali) la Lube Civitanova e bissa la vittoria dello scorso anno. La squadra di Heynen nonostante le assenze del Capitano Atanasiiejvic e del centrale azzurro Russo ha avuto la meglio dei ragazzi di De Giorgio dopo 2 ore e 22 minuti di gioco spettacolare che ha dato grandi emozioni ai 1237 spettatori presenti. Eroe di giornata per gli umbri è stato il cubano Leon che con 31 punti ha trascinato i suoi compagni di squadra. Domenica inizia la SuperLega e se queste sono le premesse ci aspetta un gran campionato.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti