Seguici anche su

Altri sport

Pallamano A1 maschile, la giornata

Gli incontri odierni

Pubblicato

il

Sorpasso poteva essere, sorpasso è stato. Sfruttando l’impegno della Raimond Sassari nella European Cup, il Conversano, a una settimana dallo scontro diretto proprio coi sardi, fa il suo dovere fino in fondo, batte 28-25 (p.t. 15-11) lo Sparer Eppan al Pala San Giacomo e si prende il primato solitario della classifica. Niente fughe o sprint, sia chiaro. Un solo punto di vantaggio per i pugliesi e sempre dovendo comunque aspettare la lunga serie di recuperi che dovrà rimettere in ordine posizioni, numeri e valori. Ma nel frattempo i ragazzi di Alessandro Tarafino si confermano squadra in forma – nona vittoria in dieci gare – e dotata dell’istinto vincente. Storie di uomini giusti al posto giusto: Jacob Nelson e Demis Radovcic, due nuovi acquisti, che nel successo ai danni dell’Appiano segnano sette reti ciascuno, vanificando anche le otto segnature firmate Oberrauch dall’altro lato. Conversano gioca concentrata, vacilla solo per un attimo nella ripresa sul 21-19 e sul 23-21, ma sa essere sempre centrata, focalizzata sull’obiettivo. 
In Puglia in due, però. Vince anche l’Acqua&Sapone Junior Fasano, che mette così in fila il terzo successo consecutivo. Cade un’altra altoatesina dopo Bressanone sotto i colpi di Messina e compagni. Stavolta tocca all’Alperia Merano, battuta alla Palestra Zizzi col punteggio di 30-20 (p.t. 18-6). Un divario netto e che dimostra come i biancoazzurri abbiano ingranato la marcia, decisi più che mai a risalire una classifica che li vedeva in una posizione di eccessiva retroguardia. Il 14-4 al 19′ è un chiaro segnale della superiorità fasanese nel match contro Merano. Riposo sul 18-6 e poche emozioni nella ripresa. Fasano amministra. I punti in classifica ora diventano otto, abbastanza proprio per scavalcare i Diavoli Neri.
Colpaccio esterno della Santarelli Cingoli, che si aggiudica il match-salvezza del Pala Lo Bello e batte in casa la Teamnetwork Albatro. Finisce 32-27 (p.t. 14-10), esito di una partita giocata senza sbavature dai marchigiani, abilissimi nel piazzare il primo affondo già sul 7-4 e, con una serie di mini-break piazzati con pazienza, una ulteriore fuga sul 14-10 firmato Mangoni alla chiusura della prima metà. Massimo vantaggio sul 17-10 al 33′ – segna Antic – preludio ad un controllo sul confronto che nel secondo tempo diventa pressoché totale. Non succede più nulla, perché Siracusa, ancora con un Cuello protagonista nel tabellino (8), reagisce pallidamente. Cingoli invece festeggia: in un campionato così equilibrato, i due punti in Sicilia potranno pesare. 
Il Bressanone sorriso e due punti. Importante vittoria degli altoatesini in casa della Banca Popolare Fondi, che invece resta ferma al palo e fa i conti con una classifica sempre più intricata nelle parti basse. Il 25-21 (p.t. 12-9) in terra laziale, invece, aiuta i brissinesi a uscire proprio dalle sabbie mobili del fondo della graduatoria. Merito di una prestazione ordinata e fatta di concentrazione. Lo strappo decisivo sul finire del primo tempo con due reti consecutive di Basic (11-9) e il gol firmato Pivetta che vale il +3 di fine tempo. Nuova accelerazione col 15-11, grazie al quale Brixen assume il comando della gara. Il compito di tenere a distanza Fondi nei restanti 20′ del primo tempo è perfettamente eseguito. Successo importante per Bressanone, con il pensiero rivolto a Ennio Vigato, storico dirigente e tifoso dell’SSV scomparso nella giornata di ieri. 
Occhio al calendario: il 25 novembre recupero dell’8^ giornata tra Bressanone e Merano, ma sabato prossimo spazio al 13esimo turno stagionale col big match tra Conversano e Raimond Sassari.

Altri sport

Jomi Salerno, Canessa Pérez: “Sarà una sfida intensa”

“Ariosto Ferrara non molla mai”

Pubblicato

il

La Jomi Salerno, messi da parte gli impegni internazionali e salutata l’European Cup, si rituffa in campionato. Sabato 23 gennaio (inizio ore 17:30) capitan Napoletano e compagne saranno di scena al Pala Boschetto per affrontare le padrone di casa dell’Ariosto Ferrara nel match valevole quale terza giornata di ritorno della serie A Beretta.

La partita sarà visibile in streaming sulla piattaforma Eleven Sport. La formazione allenata da Laura Avram che recupererà il prossimo 27 gennaio il match casalingo contro la Santarelli Cingoli, è in testa alla classifica (in condominio con Oderzo) con 24 punti in classifica frutto di dodici vittorie ed una sola sconfitta.

Dal canto suo l’Ariosto Ferrara che recupererà il prossimo 2 febbraio il match casalingo contro Oderzo, ha ottenuto sin qui 14 punti frutto di sei vittorie, due pareggi e cinque sconfitte. All’andata la Jomi Salerno superò in maniera agevole l’Ariosto Ferrara tra le mura amiche della Palestra Caporale Maggiore Palumbo con il risultato di 35 – 13.

“Ci attende una gara dura – afferma Belén Canessa Pérez – una sfida di grande intensità. L’Ariosto Ferrara non molla mai, si tratta di una squadra che lotta sempre sino alla fine. Non dobbiamo farci trarre in inganno dal match d’andata quando vincemmo in maniera agevole, in quell’occasione infatti non avevano il roster al completo. Inoltre, sono migliorate tante ed stanno anche giocando meglio”.

“Stiamo lavorando per farci trovare nelle migliori condizioni fisiche dopo un tour de force di trasferte e gare molto intense. Personalmente credo che gli impegni internazionali disputati in Croazia ci aiuteranno, ci hanno permesso di migliorare la nostra difesa ed anche di testare il nostro attacco contro una squadra davvero molto tosta.

Siamo consapevoli – conclude la giocatrice della formazione salernitana – di potercela giocare e di poter battere qualsiasi squadra in Italia”.

Continua a leggere

Altri sport

Talk Time. Sport e dintorni (LIVE) #Chapter33

Pubblicato

il

Anche oggi alle ore 21:30 i nostri Adriano|Fabrizio|Luca, come sempre, divagheranno senza peli sulla lingua sui temi sportivi della settimana.

Per intervenire in diretta:

👉 https://www.facebook.com/TalkTimeWeb/
👉 https://www.facebook.com/oggisport/
👉 https://www.facebook.com/ilMartino.it/
👉 https://www.youtube.com/channel/UCtCIOoECcgpGEtVYoKX1uCg/live

Continua a leggere

Altri sport

Buona la prima per l’Italia di Zizza

Le azzurre battono la Francia 19-6 e iniziano positivamente l’avventura del Preolimpico di Trieste.

Pubblicato

il

Inizio soft per il “Setterosa” nel Preolimpico di Trieste che consegnerà gli ultimi due pass per il torneo olimpico femminile di pallanuoto. Dopo un anno le ragazze di Paolo Zizza tornano in acqua in una gara ufficiale e battono nettamente la Francia 19 a 6. La squadra francese, ricca di Millenials, era la squadra giusta per iniziare questo cammino per provare schemi e ritrovare gli automatismi dopo il lungo collegiale fatto dalle atlete nel centro federale di Ostia. Dopo i primi 2 minuti di studio l’Italia va in vantaggio con un tiro dalla distanza di Viacava. Le francesi trovavano insuperabile la zona M italiana e realizzavano la loro prima rete sul finire del quarto con Bouloukbachi. Nel mentre l’Italia già aveva chiuso il match grazie ad un ottimo approccio iniziale. Il primo quarto terminava 5 a 1 e alla fine del II parziale sul referto vi erano 10 reti azzurre contro la sola francese. Tutte le azzurre schierate trovavano la via della porta fissando il risultato finale sul 19 a 6.

Il tecnico azzurro a fine gara ai microfoni di Raisport si mostrava sorridente: ” Avevamo un grande desiderio di scendere in acqua e ricominciare a giocare….. Nei primi 3 tempi hovisto il giusto atteggiamento, il giusto approccio alla gara che sarà fondamentale da qui alla fine del torneo…..Sarà il particolare a fare la differenza….Bisogna fare meno errori possibili per arrivare fino in fondo.” Domani alle 18.00 test durissimo per le nostre ragazze che affronteranno l’altra favorita del girone A l’Olanda.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |