fbpx
Seguici anche su

Altri Sport

Oderzo e Brixen in pressing sul primato

I risultati del 23° turno in serie A Beretta femminile

Pubblicato

il

Nel sabato che precede la Pasqua, la Serie A Beretta femminile scende in campo per una 23^ giornata che sancisce l’avvicinamento del Brixen Sudtirol e della Mechanic System Oderzo alla vetta della classifica. Complice il turno di riposo della Jomi Salerno, altoatesine e venete sono ora a tre passi dalla formazione allenata da Laura Avram. E tutto con alle porte la settimana che condurrà al recupero infrasettimanale del 6 aprile proprio tra Oderzo e Salerno, autentico assaggio di play-off Scudetto.

L’aggressione della Mechanic System Oderzo al primato passa per messaggi indiretti, risultati a distanza. Si aspetta lo scontro diretto, certo, ma nel frattempo le venete danno prova di solidità col 32-28 (p.t. 17-12) maturato al Pala Tacca, casa del Cassano Magnago. Lombarde affamate di punti: la fotografia sono le nove reti di Bianca Del Balzo. Ma il salto in avanti in classifica è perlomeno rimandato perché sul fronte opposto Di Pietro ne fa otto e Oderzo passa. Certo, le opitergine tremano: dal 12-3 al 21’ – e dal +5 con cui vanno alla pausa –, la squadra di Cavallaro si ritrova a dover rispondere al 26-24 con cui le amaranto di Sasa Milanovic rimettono tutto in discussione a dieci giri di lancette dal termine. Il gol della sicurezza, il 31-27 al 58’, passa per le mani della teramana Giorgia Di Pietro. La vittoria è fondamentale per giungere lanciata all’attesa sfida di martedì contro Salerno. 

Vietato fare i conti senza il Brixen Sudtirol, però. Le altoatesine regolano le Guerriere Malo con un limpido 34-24 (p.t. 17-14) al Palasport di via del Laghetto. Alla solita Giada Babbo (11) si affianca Stefanie Durnwalder, anche lei in doppia cifra (10). Bressanone in vantaggio 9-5 dopo il primo quarto d’ora, 12-8 al 20’, 14-11 a cinque minuti dal termine del primo tempo. Dieci reti anche per Amelia Belotti in casa Guerriere Malo, anche se il comando della partita resta sempre in mano alle altoatesine di Noessing. Analoga l’evoluzione del secondo tempo: 23-17 dopo 40’, poi ancora 30-21 al rientro dal time-out sempre delle padrone di casa. Una doppia sospensione temporanea – per Eder e Vikoler – caratterizza l’ultima parte di gara senza però inficiare il successo altoatesino. Finale: 34-24. Anche Bressanone resta a contatto con la prima posizione.

Nella gara che chiude temporalmente il sabato della 23^ giornata l’AC Life Style Erice tiene il passo dell’Alì-Best Espresso Mestrino, ieri vincente nel recupero sul campo di Leno, e supera 41-28 (p.t. 20-14) in casa la Cellini Padova. Tanti gol come da pronostico al Pala Cardella, dove brilla la solita Sledana Perazic con 11 reti. Trapanesi in chiaro vantaggio già dopo la prima metà di partita. Padova – in doppia cifra (10) con Vanessa Djiopgap – rimanda la sua risalita della graduaotria, ma non ha rammarichi in un fine settimana in cui tutte le sue dirette concorrenti lasciano punti per strada.

La sconfitta casalinga per mano dell’Ariosto Ferrara assottiglia le speranze di salvezza della Santarelli Cingoli. Pesa il 33-27 (p.t. 14-12) con cui le emiliane si portano a due sole lunghezze dal sesto posto, ma nel contempo lasciano le marchigiane allenate da Analla in fondo alla graduatoria. Padrone di casa mai avanti nonostante l’equilibrio iniziale (8-7, 10-8, 12-9) e sotto di due al riposo dopo il momentaneo 14-11 di Tanic. Cingoli si rammarica per aver sprecato il sorpasso del 39’, quando Cipolloni mette la firma sul 18-16. Il time-out di Britos gira la gara: break (5-0) ed emiliane avanti 21-19. La partita gira. Ferrara entra negli ultimi 10’ in vantaggio sul 26-21. Poi gestisce. Il 33-27 conclusivo lascia Cingoli sul fondo della classifica.

Beach Soccer Woman

Beach Soccer, Samb Femminile: Scudetto ancora sul petto!!!

Pubblicato

il

L’Happy Car Sambenedettese è la regina d’Italia della Serie A di Beach Soccer femminile targata Lega Nazionale Dilettanti per la seconda stagione di fila. Al termine di una finale spettacolare tra le squadre che hanno espresso il miglior gioco nell’arco del campionato, sono state le ragazze dell’allenatrice Monica Barbizzi ad alzare al cielo di San Benedetto del Tronto la coppa consegnata nelle mani del capitano Maria Olivieri da Roberto Desini, Coordinatore del Dipartimento BS LND. La Samb ha superato per 2-1 un ottimo B-Point Napoli. Decisiva la doppietta di Adriele Rocha con il secondo gol su tiro libero che ha messo la ceralacca al match. Il Napoli aveva pareggiato con Villar a metà ripresa ma il fendente di Rocha a 5’ dal fischio finale ha deciso le sorti della partita.

L’altra metà del beach soccer ha dimostrato in questa edizione di essere in continuo miglioramento sotto tutti gli aspetti. Soprattutto le finaliste hanno confermato di essere arrivate a questa competizione con un bagaglio atletico, tecnico e tattico di gran spessore. Bene anche le altre partecipanti, in generale il beach soccer femminile ha ampi margini di miglioramento e l’Italia nel panorama mondiale, avendo fatto da apripista più di 10 anni fa, è avanti nella promozione della disciplina rispetto agli altri paesi.

Happy Car Sambenedettese-B Point Napoli 2-1 (1-0; 0-1; 1-0)
Happy Car Samb: Maranella, Faini, Carlini, Olivieri (C), Adriele Rocha, Poli, Marucci, Ana Be, Xhaxho, Capannelli, Caccamo, Ponzini. All: Monica Barbizzi
B-Point Napoli: La Rocca, Lopes, Vitillo, Borrelli, Fischetti, Vecchione (C), Aresu, Illiano, Villar, Foccillo, Cipolletta, Di Martino. All: Gianluca Cardone
Arbitri: Nube (Mestre), Pedarra (Foggia).
Reti: 4’ pt A. Rocha (S); 6’ st Villar (N); 7’ tt A. Rocha (S).
Espulsa: 7’ tt Lopes (N)

FINALE 3^ e 4^ posto

Lady International-Terracina 2-1 (0-0; 1-0; 1-1)
Lady International: Perez, Pagiarino, Iannella, Ferrazza, Vattone, Sacco, Mellano, Paulin, Benedetti, Lezak, Maiorca, Panichi. All: Del Duca
Terracina: Franco, Stefanelli, Cuciniello, Lauria, Ferrara, Privitera, Capuano, Pisa, Bastos, Ruotolo, Aversa, Naticchioni. All: Cicerani
Arbitri: Labombarda di Este e Bottin di Ancona
Reti: 1’st Lezak (L); 4’tt Naticchioni (T), 7’tt Iannella (L)



ARTICOLI CORRELATI

Beach Soccer, Samb Women: Xhanto, Chiara Poli e Marucci firmano l’accesso alla Finalissima


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan


Continua a leggere

Ciclismo

Elisa Longo Borghini bronzo nel ciclismo

Bissa il risultato di Rio 2016

Pubblicato

il

Elisa Longo Borghini bronzo nel ciclismo, ha ripetuto la medaglia cinque anni fa a Rio 2016 classificandosi dietro all’austriaca Anna Kiesenhofer, oro per distacco e in fuga fin dal primo metro della gara in linea femminile; prima austriaca a vincere nel ciclismo.

Argento all’olandese Annemiek Van Vleuten, che con la medaglia dimentica la terribile caduta di cui fu vittima a Rio quando era in testa.

Continua a leggere

Beach Soccer Woman

Beach Soccer, Samb Women: Xhanto, Chiara Poli e Marucci firmano l’accesso alla Finalissima

Pubblicato

il

HAPPYCAR SAMBENEDETTESE-LADY INTERNATIONAL 4-1 (1-0; 2-0; 1-1)

Reti: 9′ 1T Xhaxho, 2′ 2T Poli, 6′ 2T Xhaxho, 8′ 6T Vattone (L), 11′ 6T Marucci.

HAPPYCAR SAMBENEDETTESE: Maranella, Faini, Pezzotti, Carlini, Olivieri, Adriele Rocha, Poli, Marucci, Ana Be, Xhaxho, Capanelli, Ponzini. All: Monica Barbizzi.

LADY INTERNATIONAL: Perez, Pagiarino, Iannella, Ferrazza, Vattone, Conti, Sacco, Mellano, Paulin, Benedetti, Lezak, Maiorca. All: Valerio Del Duca.

Arbitri: Musumeci di Catania, Ozella di Benevento.

La Samb va in finale dopo una prova superba contro Lady International Terracina nello scontro tra le due squadre a punteggio pieno.

Apre le marcature dopo nove minuti Xhaxho.

Il raddoppio è di Chiara Poli al secondo minuto della seconda frazione di gioco: ottimo lo stop di petto e la girata con tiro a mezz’altezza che non lascia scampo all’estrema difenditrice avversaria. Per l’attaccante rossoblù è la seconda marcatura dopo quella di ieri contro il Pisa, nonostante la fasciatura al piede destro per un leggerissimo infortunio.

Trascorrono quattro minuti e Xhaxho fa doppietta e porta la Samb sul tre a zero.

Nell’ultima frazione le avversarie accorciano con Vattone ma la rossoblù Marucci chiude le ostilità con la rete del 4-1.

E’ finale per la Samb femminile che alle 18:30 di domani difenderà lo Scudetto cucito sul petto.

FINALI
San Benedetto del Tronto (Ap) – domenica 25 luglio

Finale 3^ – 4^ posto
2^ classificata girone A – 2^ girone B (h: 16) campo 2

Finale 1^ – 2^ posto
Vincente Girone A – Vincente Girone B (h: 18.30)


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan


Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€