fbpx
Seguici anche su

Olimpiadi

Tiro con l’arco: Nespoli agli ottavi!

Pubblicato

il

Nespoli accede agli ottavi, scenderà in campo sabato

Nespoli accede agli ottavi e scenderà in campo sabato 31 luglio: da definire il nome dell’avversario che si saprà domani. L’Olimpionico azzurro non tradisce le attese vincendo i primi due match eliminatori 6-0 e 6-2. Esce a sorpresa il primo del ranking, il coreano Kim Je Deok, vincitore di due ori nel mixed team e nella gara a squadre maschile.

nespoli ottavi

Dopo l’eliminazione nel mixed team, Mauro Nespoli non delude al suo ritorno sul campo del Yumenoshima Park Archery Field di Tokyo. Nespoli vince con un netto 6-0 la prima eliminatoria contro lo sloveno Ravnikar attraverso i seguenti parziali: 27-26, 29-26 e 27-25.

Successivamente è tornato in campo con il coach Matteo Bisiani per affrontare ai 16esimi il kazako Gankin. Questa sfida è stata sicuramente più complicata, anche perché nel frattempo è scesa la pioggia e si è alzato ulteriormente il vento. Nespoli si è portato avanti sul 4-0 chiudendo i primi due set 28-25 e 25-23; il suo avversario ha accorciato le distanze vincendo la terza frazione di gioco 28-27, ma l’arciere italiano è stato bravo a sfruttare nella quarta volée ogni titubanza del kazako, andando a chiudere sul 6-2 col parziale di 26-24.

Nespoli tornerà in gara dagli ottavi di finale sabato 31 luglio, giornata che chiuderà le gare del tiro con l’arco con eliminatorie e finali individuali maschili. Il suo sfidante non è ancora deciso. Si saprà domani, mercoledì 28 luglio, quando si disputeranno gli altri turni eliminatori.

Le dichiarazioni di Mauro Nespoli

Adesso ho bisogno di rielaborare con tranquillità quello che ho fatto in vista dei prossimi scontri, perché il livello crescerà, così come le aspettative di tutti, ma io credo di essere all’altezza e voglio dimostrarmi all’altezza delle mie aspettative. Voglio arrivare a medaglia e questa idea non à assolutamente cambiata.

nespoli ottavi

Nel primo match ero più emozionato di quello che mi sarei aspettato: alla prima freccia ho tremato molto ma avevo lavorato questi due giorni per superare questa indecisione e quando ho colpito il 10 è stata una carica di energia molto importante“.

Il commento al secondo match

Il cambio di meteo contro il kazako ha influenzato il punteggio totale ma ero più tranquillo e più lucido rispetto a prima. Per ogni freccia ho dovuto riorganizzare il punto di mira per compensare quello che poteva essere il disturbo del vento, che non era facile da identificare guardando le bandiere o le maniche a vento.

In questo caso la pioggia è venuta in aiuto, nonostante l’arco fosse scivoloso mi ha dato maggiori indicazioni su come dovevo contromirare. Poi qualche errore di troppo c’è stato, ma erano tutte frecce che avevo deciso io dove tirare e questo mi è servito per tornare dentro al giallo e chiudere il match“.

Le azzurre in campo giovedi 29 luglio

Giovedì 29 luglio toccherà alle azzurre scendere in campo. La prima sarà Lucilla Boari, alle ore 13:50 di Tokyo (ore 06:50 del mattino in Italia) contro la polacca Sylwia Zyzanska, seguita subito dopo da Chiara Rebagliati, alle ore 14:03 di Tokyo (ore 07:03 del mattino in Italia), che affronterà la svedese Christine Bjerendal.

Se le due atlete delle Fiamme Oro passeranno il turno purtroppo dovranno incontrarsi in un derby italiano ai 16esimi alle ore 14:29 (ore 07:29 del mattino in Italia). Tatiana Andreoli sfiderà invece ai 32esimi, alle ore 16:26 di Tokyo (ore 09:26 del mattino in Italia) la francese Linda Barbelin. 

Atletica

Tripletta nei 100 metri femminili a Tokyo

Oro per Ambra Sabatini

Pubblicato

il

Storica tripletta nella finale dei 100 metri femminili categoria T63 (atleti che competono con protesi a un arto) alle Paralimpiadi di Tokyo nel nostro pomeriggio e nella serata giapponese, sotto una forte pioggia.

Medaglia d’oro per Ambra Sabatini, 19enne originaria di Livorno e residente a Porto Ercole (Grosseto), che in 14″11 ha stabilito anche il nuovo record del mondo. Argento per Martina Caironi, 31enne originaria di Alzano Lombardo (Bergamo) con 14″46 e bronzo a Monica Graziana Contrafatto, 40enne originaria di Gela (Caltanissetta) con 14″73. 

L’Italia ha raggiunto 69 medaglie.

Continua a leggere

Altri Sport

Record di medaglie alle Paralimpiadi di Tokyo

Sono 61, superata Seul 1988

Pubblicato

il

Nel decimo giorno di gare l’Italia supera il record di medaglie di 58medaglie di Seul 1988 grazie a 3 ottimi risultati.

Assunta Legnante è argento nel lancio del peso F12

Ndiaga Dieng alla sua prima Paralimpiade è bronzo nei 1500m T20

Federico Mancarella conquista la prima medaglia Azzurra nella canoa nella nella storia,

Continua a leggere

Altri Sport

Paralimpiadi, ancora medaglie per l’Italia

Ottimi risultati per gli azzurri in diverse discipline

Pubblicato

il

Di

Continua in maniera piuttosto positiva ed esaltante la spedizione azzurra alle Paralimpiadi. Anche oggi il medagliere si arricchisce di due ori, un argento e tre bronzi.

Dopo i successi di ieri, il nuoto regala altri due ori alla spedizione azzurra: il primo lo firma sempre Arjola Trimi, questa volta nei 100 stile S3, il secondo è invece quello nei 200 misti SM13 di Carlotta Gilli, che ha anche stabilito il nuovo record del mondo. Argento poi per staffetta 4×100 sl maschile 34 punti  Podio anche nell’atletica con Oney Tapia, bronzo nel getto del peso maschile F11. La giornata si è aperta con altri due bronzi: il primo vinto da Maria Andrea Virgilio nel tiro con l’arco (compound open), il secondo da Andrea Liverani nella carabina mista 10 metri standing Sh2.

In totale, finora, l’Italia ha ottenuto 33 medaglie di cui dieci d’oro. Nel medagliere adesso è ottava. In testa c’è la Cina, seguita da Gran Bretagna e Stati Uniti.

Maria Andrea Virgilio conquista la medaglia di bronzo nel tiro con l’arco (compound open), battendo per 142-139 la russa Stepanida Artakhinova. Andrea Liverani vince il bronzo nella carabina mista 10 metri standing Sh2. Con 230.7 di punteggio il 31enne milanese si è piazzato dietro allo svedese Philip Jonsson (oro) e allo sloveno Francek Gorazd Tirsek (argento). “Poteva essere di un metallo più pesante, ma alla fine il gioco è quello: uno può entrare ottavo e finire primo come può entrare primo e finire ottavo. Sono comunque molto contento della medaglia che è arrivata, perché è stata il frutto di tanti sacrifici e tanto allenamento, quindi non mi lamento. Sono contentissimo”, ha commentato il tiratore, anche lui all’esordio a una Paralimpiade.

Arjola Trimi ha conquistato l’oro nei 100 stile libero di nuoto categoria S3. È la seconda medaglia d’oro individuale della 34enne di Milano (dopo quella di ieri nei 50 dorso), che si è imposta in 1’30″22 precedendo l’americana Leanne Smith (1’37″68) e la russa Iuliia Shishova (1’49″63). 

Oro e record del mondo per Carlotta Gilli nei 200 misti nella categoria Sm13 (ipovedenti) con il crono di 2’21″44. Quella ottenuta dala ventenne di Moncalieri (Torino) è la sua quinta medaglia a questi Giochi.

E’ poi arrivato anche l’argento nella staffetta 4×100 sl maschile 34 punti. La formazione azzurra composta da Antonio Fantin (classe S6), Simone Ciulli (S9), Simone Barlaam (S9) e Stefano Raimondi (S10) ha chiuso alle spalle dell’Australia e davanti all’Ucraina.

Medaglia di bronzo per Oney Tapia nel getto del peso maschile F11. Il lanciatore azzurro ha centrato il suo record personale con 13,60 metri nella finale disputata all’Olympic Stadium. L’oro è andato all’iraniano Mahdi Olad (14,43), l’argento al brasiliano Alessandro Rodrigo da Silva (13,89).

da Virgilio Sport

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€