fbpx
Seguici anche su

Basket

LBA: Il punto sulla 11^ giornata di campionato

Pubblicato

il

Happy Casa Brindisi Olimpia Milano

Fuochi d’artificio nella prima giornata del “post Virtus Roma”! Brindisi espugna Milano e sale in testa al campionato. Le due Bolognesi tornano alla vittoria e il cambio di coach ha dato nuova linfa alla Germani Brescia… ma facciamo come di consueto il punto sulla giornata di campionato appena trascorsa.

Come ampiamente previsto… buona la prima per coach Dalmonte, che ha riportato alla vittoria (70-78) una Fortitudo Bologna (4) alla ricerca di punti pesanti. A farne le spese, peraltro in casa, una Pesaro (8) meno convincente del solito. Partita sempre sul filo del rasoio fino al 37′, quando i padroni di casa si riportavano sul -1 (70-71). La Effe questa volta non mollava però la presa. Pirma Happ poi Fletcher chiudevano la partita.

Sassari (10) suda le “sette camicie” ma alla fine ha strappato di due punti (97-93) ad una Treviso (8) comunque convincente. Dopo la fuga degli ospiti nel primo quarto, i padroni di casa riprendevano la giusta rotta fino ad un ultimo quarto scoppiettante. Treviso, guidata dal “solito” David Logan, provava anche la rimonta che però si arenava sul -4 finale.

Coach Buscaglia ha portato una ventata di aria fresca a Brescia (8). La Germani ha infatti battuto (71-69) la Reyer Venezia (8), che continua ad avere problemi di infermeria, appaiandola così in classifica. Dopo 30′ gestiti con relativa tranquillità da Brescia, negli ultimi 10 minuti la partita si infiammava. Venezia si riavvicinava, rosicchiando punto su punto, ma i ragazzi di Buscaglia gestivano il vantaggio fino alla sirena finale.

Parafrasando un famoso adagio… Clamoroso al “Forum di Assago”! L’Happy Casa Brindisi (18) ha sbancato il Forum (82-88), costringendo l’Olimpia Milano (18) al primo stop stagionale, e sale così in vetta alla classifica.
Le scarpette Rosse, prive di Hines, Delaney e Rodriguez, hanno disputato una prova opaca ma dall’altra parte vanno dati i giusti meriti ad una splendida Brindisi. Sugli scudi Harrison (20 punti, 7 rimbalzi e 5 assist) e Willis (16 punti, 5 rimbalzi e 4 assist), che hanno respinto prima il tentativo di fuga di Milano nel 3° quarto, e poi a 100″ dalla sirena la rimonta meneghina (80-81).

Dopo le turbolenze della settimana passata la Virtus Bologna (12) sul parquet di Trieste (4), peraltro quest’ultima con soli 2 allenamenti nell’ultimo mese, ha colto comunque una vittoria importante. La partita, già in ghiaccio nell’intervallo, nei secondi 20′ scivola lentamente verso il 60-77 finale. Ottima gara per  Julian Gamble, uno dei giocatori più discussi in casa Virtus.

Quinta vittoria stagionale per Reggio Emilia (10) che, battendo in trasferta Varese (6) per 76-89, consolida la sesta posizione in classifica.
Partita abbastanza in equilibrio fino al terzo quarto, poi Reggio ingrana le marce alte e, sfruttando le cattive percentuali di Varese (8/32 da 3), mette la freccia fino al +13 finale.
In casa Varese i “soliti” Luis Scola (21 + 5) e Artur Strautins (21 + 7) a tirare la carretta mentre per Reggio da applausi la prestazione di Brandon Taylor (28 + 4).

Soffre più del previsto la Dolomiti Energia Trento (12) per portarsi a casa i 2 punti (74-73) contro un’indomita Cantù (4). Dopo una prima parte di gara dominata dai ragazzi di Brienza è Johnson a suonare la carica e riportare in partita i canturini (42-40). Grande equilibrio fino 10 secondi dalla fine quando Williams, con una schiacciata, inchioda il 74-73 finale.

Risultati XI giornata
Carpegna Prosciutto Pesaro – Fortitudo Lavoropiù Bologna 70-78
Banco di Sardegna Sassari – De’ Longhi Treviso Basket 97-93
Germani Brescia – Umana Reyer Venezia 71-69
A|X Armani Exchange Milano – Happy Casa Brindisi 82-88
Allianz Pallacanestro Trieste – Virtus Segafredo Bologna 60-77
Openjobmetis Varese – UNAHOTELS Reggio Emilia 76-89
Dolomiti Energia Trentino – Acqua S.Bernardo Cantù 74-73

CLASSIFICA
1. Happy Casa Brindisi 18 9/1
2. A|X Armani Exchange Milano 18 9/1
3. Virtus Segafredo Bologna 12 6/4
4. Dolomiti Energia Trentino 12 6/5
5. Banco di Sardegna Sassari 10 5/4
6. UNAHOTELS Reggio Emilia 10 5/4
7. Vanoli Basket Cremona 8 4/4
8. De’Longhi Treviso 8 4/5
9. Carpegna Prosciutto Pesaro 8 4/5
10. Umana Reyer Venezia 8 4/5
11. Germani Brescia 8 4/6
12. Openjobmetis Varese 6 3/7
13. Allianz Pallacanestro Trieste 4 2/4
14. Fortitudo Lavoropiù Bologna 4 2/7
15. Acqua S.Bernardo Cantù 4 2/7

per info:   https://oggisport.it/category/basket/ – http://www.legabasket.it/ – https://oggisport.it/tag/lba

Basket

LBA: Il punto sulla 17^ giornata di campionato

Pubblicato

il

Giornata decisamente interessante la 17ma di LBA. Colpaccio di Brescia sul parquet della Segafredo Arena mentre Venezia e Sassari consolidano le posizioni di vertice… ma andiamo con ordine.

Pallacanestro Reggiana-Aquila Trento 83-74
Due punti preziosi per Reggio Emilia che dopo il pesante KO contro Milano è tornata alla vittoria piegando Trento. Grazie ad un ottimo Frank Elegar (25 di val.) i ragazzi di coach Martino fiaccano la resistenza degli ospiti, chiudendo il discorso nel corso del terzo quarto con un parziale di 28-18. Tra i padroni di casa da segnalare anche la prestazione di Filippo Baldi Rossi (16+5). Per Trento non sono bastate le solide prove di Luke Maye e JaCorey Williams.

Virtus Bologna-Pallacanestro Brescia 89-90
Pesante sconfitta casalinga per la Virtus Bologna, la sesta del campionato, che cade contro una ritrovata Brescia. I 23 punti di Giordano Bortolani, massimo in carriera, sono stati decisivi in ottica vittoria ma la palma di MVP va a David Moss che a 3 secondi dalla fine ha segnato il canestro del +1. Dopo un brutto primo tempo, Milos Teodosic (17 pt) e Marco Belinelli si sono caricati la Virtus sulle spalle riportandola in vantaggio, ma una palla persa proprio di Teodosic, è costata la vittoria alle Vu Nere. Oltre al già citato Bortolani da segnalare il 21+6 di Dušan Ristić

Basket Treviso – Olimpia Milano 77-82
Grazie ad un sontuoso Zach LeDay (9/9 al tiro), l’Olimpia Milano ha conquistato sul parquet di Treviso la 15ma vittoria stagionale. Partita sempre in bilico con le scarpette rosse che, dopo essere andate sul 77-80 non riuscivano a dare il colpo del KO. Treviso aveva diverse occasioni per riaprire la partita, mancandole tutte, prima dei liberi finali del “Chacho” Rodriguez.

VL Pesaro-Pallacanestro Cantù 107-83
Dominio di Pesaro contro Cantù, praticamente mai scesa in campo. Dal secondo quarto in poi i pesaresi, con Drell (17 punti) e Cain (19 punti) sugli scudi, mettevano la quinta marcia arrivando ad un rotondo +30 in chiusura di terzo periodo (82-52). Per Cantù, partita da dimenticare, ma soprattutto in archivio la dodicesima sconfitta stagionale.

Reyer Venezia-Vanoli Cremona 88-84
Quarta vittoria consecutiva per la Reyer Venezia che raggiunge in classifica Virtus Bologna e Brindisi a quota 20 punti. Grazie a 25 assist e alla miglior prova in carriera di Mitchell Watt (27 punti e 31 di valutazione) i lagunari, non senza soffrire hanno avuto la meglio su una combattiva Cremona che, con Poeta a 14″ dalla fine, ha avuto anche in mano la tripla della potenziale vittoria.

Pallacanestro Trieste – Dinamo Sassari 82-103
Ampia vittoria della Dinamo Sassari che, grazie ad un Marco Spissu da stropicciarsi gli occhi (28 punti career-high-6-4), ne rifila 21 su campo di Trieste.
Con questa vittoria i ragazzi di coach Pozzecco tornano saldamente in seconda posizione solitaria mentre Trieste rimane ancorata alla settima posizione. Tra i padroni di casa da segnalare l’ottima serata di Tommaso Laquintana (11 punti) e Davide Alviti (17 punti).

Risultati.
Openjobmetis Varese – Fortitudo Lavoropiù Bologna rinviata
UNAHOTELS Reggio Emilia 83 – Dolomiti Energia Trentino 74
Virtus Segafredo Bologna 89 – Germani Brescia 90
De’ Longhi Treviso Basket 77 – A|X Armani Exchange Milano 82
Carpegna Prosciutto Pesaro 107 – Acqua S.Bernardo Cantù 83
Umana Reyer Venezia 88 – Vanoli Basket Cremona 84
Allianz Pallacanestro Trieste 82 – Banco di Sardegna Sassari 103

Classifica
1. A|X Armani Exchange Milano 30 15/1
2.Banco di Sardegna Sassari 22 11/5
3.Happy Casa Brindisi 20 10/4
4.Virtus Segafredo Bologna 20 10/6
5.Umana Reyer Venezia 20 10/6
6.Carpegna Prosciutto Pesaro 16 8/8
7.Allianz Pallacanestro Trieste 14 7/8
8.UNAHOTELS Reggio Emilia 14 7/9
9.De’Longhi Treviso 14 7/9
10.Germani Brescia 12 6/9
11.Dolomiti Energia Trentino 12 6/10
12.Vanoli Basket Cremona 12 6/10
13.Fortitudo Lavoropiù Bologna 10 5/9
14.Acqua S.Bernardo Cantù 8 4/12
15.Openjobmetis Varese 6 3/9

per info:   https://oggisport.it/category/basket/ – http://www.legabasket.it/ – https://oggisport.it/tag/lba

Continua a leggere

Altri sport

Virtus Arechi, ko in casa della Luiss Roma

Non inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno

Pubblicato

il

Non inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno per la Virtus Arechi Salerno, dopo aver comandato per trenta minuti in casa della Luiss Roma i blaugrana alzano bandiera bianca proprio nei momenti decisivi (86-69 il finale).

Con Maggio costretto nuovamente a dare forfait, la squadra di coach Parrillo si approccia alla partita nel modo corretto. L’iniziale +3, gestito con relativa tranquillità per qualche minuto, in chiusura di primo quarto diventa +10 con i liberi di Rossi e i 5 punti di Mennella e in avvio di secondo periodo + 11 dopo la tripla di Cardillo.

A seguire Beatrice dall’arco dei tre punti e Valentini nel pitturato trascinano la Virtus anche sul 33-45, ma prima dell’intervallo lungo arriva la reazione della Luiss che con i canestri di Murri (2pt) e Martino (4pt) chiude il primo tempo sul 42-46.

A inizio ripresa, invece, l’ex di turno Sanna riduce ulteriormente il gap, ma proprio nel momento più complicato la Virtus risponde presente con la “bomba” di Rezzano e 4 punti di un reattivo Gallo che obbligano i padroni di casa al time-out al 24’ con il tabellone che recita 48-58.

Ma anche in questa circostanza la Luiss non alza bandiera bianca e ricuce lo strappo, il 63-64 prima degli ultimi dieci minuti di gioco preoccupa sì ma non lascia immaginare a un cambio di rotta.

Ed invece proprio in chiusura tocca alla Virtus sventolare la citata bandiera bianca, i soli 5 punti segnati e i 23 subiti bastano per capire cosa accade nell’ultimo periodo di gioco che obbliga quindi Salerno alla quarta sconfitta stagionale.

Continua a leggere

Altri sport

Virtus Arechi, Sabato trasferta a Roma contro la Luiss

Coach Parrillo: “Il lavoro ci darà ragione”

Pubblicato

il

Imperativo ripartire, immediatamente. Dopo la sconfitta in casa della capolista, la Virtus Arechi Salerno è chiamata a ritrovare subito il feeling con la vittoria.

La prima occasione capiterà sabato pomeriggio, palla a due alle ore 18:00, quando i blaugrana faranno visita alla Luiss Roma.

Quaranta minuti che daranno il via al girone di ritorno del raggruppamento D1, che arriveranno dopo l’ennesima settimana vissuta tra mille problemi fisici che continuano a condizionare il lavoro di preparazione:

Ci aspetta un’altra battaglia dal punto di vista sportivo, ma lo sappiamo bene perché è sempre così quando si affronta una squadra intensa come la Luiss – la vigilia a firma coach Adolfo Parrillo . 

Abbiamo una grande voglia di riscatto dopo la sconfitta dell’andata che ci lasciò l’amaro in bocca, in più ci sentiamo comunque rafforzati dopo la gara con Rieti dove a sprazzi, pur sapendo quindi di non aver giocato a livelli altissimi tutta la gara, abbiamo fatto buone cose dal punto di vista tecnico e dell’intensità.

Sono convinto che il tempo e la continuità di lavoro, che ci auguriamo possa essere svolto finalmente con almeno gran parte della squadra a completa disposizione, ci darà ragione nel corso della stagione”.

Ma intanto, domani, la Virtus si ritroverà la migliore squadra del girone D1 per quello che riguarda i rimbalzi catturati dopo sette giornate di campionato: “Toccherà essere molto attenti e andare sistematicamente a rimbalzo, anche con i “piccoli”.

Sappiamo, infatti, che da questo punto di vista la Luiss ha giocatori con caratteristiche specifiche – il pensiero del capo allenatore blaugrana -. Per cui non dovremo distrarci e non scappare subito via, ma al tempo stesso dovremo essere anche bravi a saper dare fastidio nel loro pitturato”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |