Seguici anche su

Ciclismo

La Sanremo è di Van Aert

Van Aert vince la 111a edizione della Milano Sanremo. Regola in volata uno straordinario Alaphilippe.

Pubblicato

il

Wout Van Aert bissa le Strade Bianche di sabato scorso e vince la 111a edizione della Milano Sanremo. L’olandese della Jumbo Visma si conferma l’uomo da battere e può intonare felicemente “Sotto questo sole bello pedalare” come cantavano Belli e Baccini tante estati fa. L’arrivo su via Roma è entusiasmante. Si presentano in 2, Van Aert e il vincitore dell’anno scorso, Alaphilippe. Il gruppo è ad una manciata di secondi con i velocisti che non vorrebbero farsi scappare questa ghiotta occasione. I due in fuga dalla discesa del Poggio, dove il “moschettiere” francese aveva scollinato in testa con 4″ su Van Aert, lanciano la volata ai 400 metri dall’arrivo. Il testa a testa è entusiasmante e di una ruota l’olandese regola il compagno di fuga, con Matthews che vince la volata del gruppo giunto a due secondi. Primo degli italiani Giacomo Nizzolo, quinto. Mentre da dimenticare sarà questa Sanremo per l’ex campione italiano Matteo Trentin costretto al ritiro causa caduta. Rimane stregata la Classicissima dei fiori per Peter Sagan. Sabato ultima grande classica sul suolo italiano, il Giro di Lombardia.

La Gara: Sono 162 i partenti alla 111a edizione della Milano Sanremo. E’ un percorso tutto nuovo per la Classica che per la prima volta si corre ad Agosto, senza passare per la provincia di Savona, ma attraversando parte del Piemonte. Dopo pochi Km dalla partenza, si ripete lo stesso canovaccio della Milano Torino di mercoledì scorso e sette corridori scappano in fuga: Mattia Bais (Androni-Sidermec), Manuele Boaro (Astana), Fabio Mazzucco e Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Damiano Cima (Gazprom-RusVelo), Héctor Carretero (Movistar) e Marco Frapporti (Vini Zabù-KTM). I 7, dopo aver avuto un vantaggio massimo di 7′, sono stati lentamente riassorbiti dal gruppo. A 35 km dal traguardo il gruppo si ricompatta. La Cipressa, penultimo ostacolo di giornata, viene presa ad alta velocità con Caleb Ewan e Fernando Gaviria che si staccano dal gruppo. Sulla salita del Poggio i primi a muoversi sono stati Giulio Ciccone e Gianni Moscon. La Trek-Segafredo scatenata ha lanciato Gianluca Brambilla in avanscoperta, per anticipare lo scatto dello squalo. Nibali prova a lanciarsi sulle ultime rampe del Poggio, ma Alaphilippe tenta il numero dello scorso anno e lo salta a doppia velocità. Gli resiste sol Van Aert, il cliente più scomodo che, nella discesa verso Sanremo, recupera il ritardo per arrivare poi a braccia alzate sul traguardo.

Foto LaPresse – Marco Alpozzi 08 Agosto 2020 Sanremo (Italia)Sport Ciclismo111a edizione Milano-Sanremo – da Milano a Sanremo – 305 km Nella foto: Photo LaPresse – Marco Alpozzi August, 08 2020 Sanremo (Italy) Sport Cycling 111 Edition Milano Sanremo – from Milan to Sanremo- 305 km In the pic:

Il commento del vincitore: “È incredibile vincere la Milano Sanremo dopo aver conquistato la Strade Bianche. Sul Poggio ero al limite, Alaphilippe ha attaccato prima di quando mi aspettassi; non sono riuscito a stargli a ruota e ho dovuto inseguirlo. Ha corso molto bene, per fortuna avevo ancora abbastanza energia e sono riuscito a batterlo allo sprint. Per me è una ripartenza di stagione bellissima.”

Altri sport

Ciclocross: Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti

Ottimi risultati per gli atleti abruzzesi

Pubblicato

il

Di

Ciclocross: Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti. Il ciclocross abruzzese non vuole piegarsi di fronte al nemico Covid-19: tanto di cappello ai giovani che nonostante la situazione difficile a livello emergenziale e sanitario, trovano l’occasione per tenersi in forma e mettere in mostra il proprio talento anche in chiave multidisciplinare.

L’occasione è arrivata dal Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti che ha mandato gli archivi la sesta prova solcando i prati di Fonte San Vincenzo alle porte di Aprilia, intitolata alla memoria dell’ex dirigente ciclistico e presidente FCI Lazio Antonio Zanon, in un contesto di alto livello con la presenza dei migliori ciclocrossisti da quasi tutta Italia nella gara riconosciuta di interesse nazionale da parte del Coni.

Dopo un momentaneo salto di catena e rimontando le posizioni perdute durante la sosta, Lorenzo Masciarelli ha messo il proprio sigillo sulla gara juniores imponendosi davanti a Matteo Siffredi e Gabriel Fede.

Il 17enne pescarese Masciarelli, trasferitosi in Belgio dove tutt’ora abita (a Oudenaarde) e studia meccanica, difende i colori della Callant Pauwels Sauzen, diretto da un grande ex del cross come Mario De Clercq e dall’ex professionista belga Gianni Meersman. Con questa maglia ha fatto il suo esordio tra gli juniores ma nel mese di ottobre ha ottenuto una straordinaria affermazione al Cross Internazionale di Beringen. 

Altra conferma ad alti livelli per Gaia Realini: la 19enne pescarese, rivelazione al recente Europeo under 23 in Olanda, si è imposta nella gara open davanti alle élite Silvia Persico e Alessia Bulleri, oramai lanciata sempre più verso traguardi molto ambiziosi da quando è una nuova portacolori della Selle Italia-Guerciotti (la squadra plurititolata a livello nazionale ed internazionale nel ciclocross che ha sede a Milano). Oltre al primato open, Realini ha fatto suo quello riservato alle under 23 davanti a Nicole Fede e a Marta Zanga.

Al culmine di prove contraddistinte da grande impegno e tecnica, buoni piazzamenti ottenuti da Luciano Camplone (Race Mountain Folcarelli – 22°juniores), Lorenzo Sorgi (Team Stipa Milano – 34°juniores), Francesca Sorgi (Cicli Fiorin – 14°donne allieve primo anno), Francesco Musilli (Pedale Rossoblu Truentum – 27°allievi primo anno), Mirko Persico (Pedale Rossoblu Truentum – 30°allievi primo anno), Ivan Taccone (Pedale Rossoblu Truentum – 28°allievi secondo anno), Giada La Cioppa (Cicli Fiorin – 7°donne esordienti), Dario Macchia (Avezzano Cycling Team – 41°esordienti), Andrea Musilli (Pedale Rossoblu Truentum – 43°esordienti), Alessandro Micolucci (Amici della Bici Junior – 22°esordienti), Simone Scocchia (Amici della Bici Junior – 38°esordienti) e Filippo Cerasi (Amici della Bici Junior – 39°esordienti).

Continua a leggere

Ciclismo

Ciclismo: Trek-Segafredo al completo per il 2021

Nibali, Ciccone e Mollema come punte

Pubblicato

il

Ciclismo: Trek-Segafredo al completo per il 2021. La squadra ha annunciato l’ingaggio di Jakob Egholm, promettente danese di 22 anni, che sarà il 29esimo e ultimo elemento della rosa che comprende anche italiani di primo piano come l’abruzzese Giulio Ciccone e Vincenzo Nibali.

Il team manager Guercilena ha parlato così in vista della prossima stagione: “Nel 2021 vogliamo essere solidi nelle classiche e migliorare rispetto a quello che abbiamo ottenuto in questa stagione. Per i Grandi Giri abbiamo Nibali, Mollema e Ciccone ( fermato dal Covid, ndr) che, dopo un’annata difficile, saranno pronti a lottare ancora per centrare grandi risultati. Poi ci concentreremo sul gruppo dei giovani che vogliamo far avanzare di un altro step verso il successo”.

Continua a leggere

Ciclismo

Ciclocross: Europei e Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti

I risultati delle ultime gare

Pubblicato

il

Di

Ciclocross: Europei e Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti. Il ciclocross continua a conquistare la scena per merito dei corridori abruzzesi saliti alla ribalta nel fine settimana passato oltre i confini nazionali e a livello extra-regionale nonostante l’imperversare del Covid-19.

L’impegno di maggior rilievanza è stato l’europeo di ciclocross in Olanda a ‘s-Hertogenbosch dove a ben figurare è stata l’under 23 Gaia Realini. Pur essendo partita indietro, la 19enne pescarese in forza alla Selle Italia Guerciotti ha fatto una gara tutta in rimonta staccando all’ultimo giro la campionessa del mondo Under 23 in carica Marion Norbert Riberolle fino a terminare al decimo posto per una performance che ha soddisfatto il cittì della nazionale Fausto Scotti.

In questa parentesi autunnale ed invernale nel cross, Realini è in forza alla squadra milanese della Selle Italia Guerciotti: “Il clima non è stato lo stesso di sempre – è stato il commento dell’atleta pescarese sul suo profilo Facebook – senza pubblico e senza tifo. Sono partita in griglia dalla seconda fila e il cuore che pulsava velocemente. Semaforo verde, via e la partenza non è stata delle migliori, ho rimontato tante posizioni. Alla fine un decimo posto da non buttare via, ma come dico sempre si può dare di più”!

A livello extra-regionale, ha tenuto banco a Cerveteri la quinta prova del Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti alla presenza del presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco.

Obiettivo primato raggiunto nella categoria juniores per il pescarese Luciano Camplone della Race Mountain-Folcarelli, ottimo terzo posto tra le donne esordienti dell’atleta di Francavilla al Mare Giada La Cioppa (Cicli Fiorin) e quarta tra le donne allieve l’avezzanese Francesca Sorgi (Cicli Fiorin) sorella di Lorenzo (nella top-20 juniores con la casacca del Team Stipa Milano nonostante i problemi meccanici). In luce per l’Avezzano Cycling Academy Dario Macchia tra gli esordienti, molto bene anche gli atleti master della Bombike Team di Tagliacozzo con Giampaolo Torturo (9°M2), Marco Di Lorenzo (4°M1) e Luca Di Lorenzo (12°M3).

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |