fbpx
Seguici anche su

Altri Sport

La Jomi ha una nuova “Freccia”: Annagiulia Francesconi

“L’approdo a Salerno è un momento decisivo della mia carriera”

Pubblicato

il

Un salto in alto annunciato e auspicato da tempo. Annagiulia Francesconi, 22 anni, dopo due stagioni trascorse a Leno, approda alla Jomi Salerno.

Da tempo il club Campione d’Italia era sulle tracce dell’ala cresciuta nel Civitavecchia, un matrimonio annunciato da tempo e che solo in questa stagione si è potuto concretizzare.

Da anni considerata tra i migliori talenti della pallamano italiana, Francesconi arriva alla corte di Laura Avram probabilmente nel momento migliore della sua pur giovane carriera, dopo la preziosa esperienza maturata in Lombardia dove ha avuto modo, tempo e spazio per affinare le sue qualità tecniche, fisiche e agonistiche.

“Sono entusiasta e molto motivata. Il pensiero di intraprendere questo nuovo percorso con la Jomi Salerno rappresenta per me uno stimolo importante, un passaggio decisivo della mia carriera.

Ringrazio il Leno per quello che ha fatto per me nelle due ultime stagioni e il mio nuovo team per l’opportunità che mi è stata data, farò di tutto per dare maggiore valore e significato a questa scelta”.

Trascinatrice del Leno dove in due stagioni ha messo a segno oltre duecento reti (115 nella stagione appena trascorsa ndr), Annagiulia Francesconi metterà al servizio della Jomi Salerno tanta duttilità tattica ed un’eccellente predisposizione naturale al ruolo ala.

“Nasco come ala – sottolinea – ma nel corso della mia carriera ho ricoperto un po’ tutte le posizioni e questo mi ha permesso di crescere tanto. So già cosa vuole da me il mio nuovo allenatore e da parte mia ci sarà tutto l’impegno possibile per esserne all’altezza. Obiettivi? Beh – conclude – giocando in un club come la Jomi non si può che puntare al massimo”.

Canottaggio

Canottaggio: Cesarini e Rodini d’oro

Seconda medaglia azzurra

Pubblicato

il

Di

Federica Cesarini e Valentina Rodini alla fine di una competizione straordinaria hanno conquistato la medaglia d’oro che sembrava non arrivare mai e hanno rilanciato, con una risonanza che solo l’Olimpiade riesce ad ottenere a livello mediatico, l’attenzione sul canottaggio, sport di fatica e di sofferenza che ha goduto di clamore solo durante l’epoca dei fratelli Abbagnale.

Continua a leggere

Olimpiadi

Tokyo 2020: L’Italia vince ancora

Grazie ai 9 punti conquistati le azzurre vicine al passaggio del turno

Pubblicato

il

Arriva il terzo successo in altrettanti incontri per l’Italia che oggi ha battuto con un netto 3-0 (25-21, 25-16, 25-15) l’Argentina.

Prova di forza per le ragazze di Davide Mazzanti che dopo aver dovuto gestire una parziale resistenza delle sudamericane nel primo set hanno progressivamente preso le misure lasciando sempre meno campo alle avversarie che si sono dovute arrendere alla netta superiorità della formazione tricolore.  

Grazie alle 3 vittorie e ai 9 punti conquistati l’Italia ha fatto un altro importante passo in avanti verso il passaggio del turno.  

Primo set equilibrato con le squadre molto ravvicinate nel punteggio e con l’Italia in grado di piazzare il break decisivo solo nel finale riuscendo comunque ad aggiudicarsi il parziale per 25-21 chiudendo grazie a un ace di Fahr. Nel corso della frazione Mazzanti ha sostituito la palleggiatrice inserendo Orro al posto di Malinov.

Secondo set iniziato con la conferma della palleggiatrice sarda nel sestetto, col passare dei minuti Mazzanti ha poi inserito Folie al posto di Fahr e Chirichella per Danesi. La rotazione degli effettivi da parte del CT ha fatto sì che la squadra proseguisse sulla strada già intrapresa in precedenza riuscendo così a portarsi sul 2-0 grazie al 25-16 decretato da un muro di Folie alla seconda palla set.

Terzo e ultimo set che ha visto scendere in campo anche il capitano Miriam Sylla per una passerella conclusasi sul 25-15 e il conseguente 3-0 senza particolari sussulti.

ITALIA-ARGENTINA: 3-0 (25-21, 25-16, 25-15)

Italia: Malinov, Egonu 17, Danesi 1, Fahr 7, Pietrini 9, Bosetti 10, De Gennaro (L). Orro 1, Folie 8, Chirichella 3, Sylla 3, Sorokaite. All: Mazzanti
Argentina: Rodriguez 5, Nizetich 8, Farriol 2, Lazcano 3, Mayer 1, Mercado 7, Rizzo (L). Bulaich 6, Fortuna, Germanier, Nosach, Herrera 1, All: Ferraro
Arbitri: Rodriguez (ESP), Liu (CHN)
Durata set: 26’, 24’, 22’
Italia: a 6 bs 10 mv 11 et 19.
Argentina: a 2 bs 8 mv 3 et 16.

Continua a leggere

Ciclismo

Solo quinto Ganna a Tokyo 2020

Delusione per il campione del mondo

Pubblicato

il

Il Campione del mondo di Imola 2020 non riesce a vincere il titolo olimpico. Nella gara del pomeriggio Filippo Ganna, a pochi secondi dagli altri ciclisti arriva quinto nella gara di crono.

Oro allo sloveno Roglic, argento all’olandese Dumoulin, bronzo a Dennis.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€