Seguici anche su

Ciclismo

La Gran Colombier parla sloveno

Sulla mitica salita del Tour, Pogacar batte Roglic in volata. Crolla Bernal.

Pubblicato

il

Tadej Pogacar del Team Emirates vince la sua seconda tappa al Tour precedendo il suo connazionale e leader della Grand Boucle Primoz Roglic. Oggi la tappa era temutissima da tutti i big per la difficoltà delle due ultime salite da affrontare entrambe con punte di difficoltà oltre il 14%. La Jumbo Visma ha dominato la tappa per tutto il giorno, ha lasciato sempre poco spazio alle fughe e nel momento decisivo ha tirato il gruppo dei migliori ad andatura folle grazie al sublime lavoro di Wout Van Aert.

La crisi colombiana: Sulle prime rampe del Col du Colombier la resa che non ti aspetti. Vanno in crisi Il vincitore dello scorso anno Bernal e Quintana. Il leader del team Ineos lasciava ogni speranza di bis nel Tour ed affondava arrivando ad oltre 7 minuti, mentre Quintana riusciva a limare il suo ritardo a 3’57”. Simon Yates attaccava a 7 km dalla fine, ma veniva ripreso idal gregario di lusso Tom Doumolin che tirava Roglic ed i migliori fino a 600 Mt dall’arrivo. Alla fine gran sprint sloveno con Pogacar a battere nuovamente la maglia gialla, terzo il Tasmanian Richie Porte. In classifica ora Roglic precede Pogacar di 40″ e Rigoberto Uran di 1’34”. Domani secondo e ultimo giorno di riposo.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciclismo

Ciclismo donne: le selezionate per Imola

11 le convocate per prova in linea e crono

Pubblicato

il

Il selezionatore delle Nazionali femminili di ciclismo, Edoardo Salvoldi, ha comunicato i nomi delle convocate per i Mondiali di Ciclismo a Imola la prossima settimana.

Le convocate – Prova in linea: Elisa Balsamo, Elisa Longo Borghini, Marta Cavalli, Elena Cecchini, Tatiana Guderzo, Erica Magnaldi, Soraya Paladin, Katia Ragusa, Debora Silvestri.

 Per la Crono: Vittoria Bussi e Vittoria Guazzini.

Continua a leggere

Ciclismo

Tour: Bennett chiude in verde e tris per Pogacar

Vittoria dell’irlandese a Parigi

Pubblicato

il

Tour: Bennett chiude in verde e tris per Pogacar. Classica volatona finale a Parigi vinta dalla maglia Verde Sam Bennett davanti a Pedersen, Sagan, Kristoff e Viviani.

L’irlandese prende la maglia verde della classifica a punti, che era per anni il “simbolo” di Sagan. Lo slovacco cercherà di rifarsi al Giro.

Di seguito le quattro maglie del Tour 2020. Tre sono di una sola persona, che viene dalla Slovenia e si chiama Tadej POGACAR.

maglia gialla – classifica finale – Tadej POGACAR (UAE Emirates)

maglia verde – classifica a punti – Sam BENNETT (Deceuninck Quick Step)

maglia a pois – classifica degli scalatori – Tadej POGACAR (UAE Emirates)

maglia bianca – classifica miglior giovane – Tadej POGACAR (UAE Emirates)

Continua a leggere

Ciclismo

Pogacar ribalta il Tour.

Il re del Tour è Tadej Pogacar con una cronometro spaziale.

Pubblicato

il

Tadej Pogacar firma una delle imprese più belle del ciclismo contemporaneo e con una cronometro fenomenale si va a prendere l’edizione 107 della Grande Boucle. Il giovane sloveno del Team UAE Emirates, 22 anni lunedì, si fa uno dei regali più belli per il suo compleanno vincendo la cronometro individuale con arrivo a Planche des Belles Filles.

L’impresa: In patria è considerato il predestinato delle 2 ruote ed oggi in un duello cronometro appassionante ha travolto il suo connazionale ed ex maglia gialla Primoz Roglic infliggendogli 1’57” di ritardo. Sul traguardo un abbraccio commovente tra i 2 due entrambi lacrimanti: Pogacar incredulo per la felicità e l’impresa compiuta, Roglic affranto per la sconfitta inaspettata. Al secondo posto della cronometro sono arrivati l’olandese Tom Doumolin e il tasmaniano Richie Porte con un distacco di 1’21”. Porte domani salirà sul gradino più basso del podio del tour. Ecco le prime parole di un emozionatissim Pogacar ai microfoni di Eurosport : “Un sogno, non posso credere a quello che ho fatto”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti