fbpx
Seguici anche su

Calcio

Il Parma è troppo debole, la Samp è molto convinta

I crociati resistono un quarto d’ora poi la Samp li colpisce in rapida successione con Yoshida e Keita

Pubblicato

il

I due capitani hanno lo stesso numero di maglia è il 27 e loro sono Gervinho e Quaglierella. La Samp presenta una novità, che non era nell’undici della vigilia: dentro dal primo minuto Ramirez e fuori Ekdal, in odore di Parma secondo gli esperti mercatari. Anche il Parma propone una novità, non dell’ultima ora ma degli ultimi giorni è Andrea Conti, appena arrivato dal Milan e subito lanciato a presidiare la destra partendo da dietro. Operazione che ricorda l’arrivo, nello scorso anno, di Matteo Darmian, oggi pedina dell’Inter. Thorsby è un cane sciolto e da vero under dog prima frana addosso a Cornelius poi usa le maniere forti anche su Grassi.

Corre veloce la palla, la fanno viaggiare gli interpreti in campo, più che guardare all’estetica, badano al sodo. Da un incursione di Gervinho, che dopo aver eluso l’intervento di Audero, alleggerisce per Kuco, ecco la prima occasione dei crociati: tiro dello slovacco, ma sulla linea di porta doriana, è attento Colley. Questa sorta di batti e ribatti è interrotta solo da un episodio: Yoshida si porta in avanti con la calma dei giusti, tutti se lo perdono, lui davanti a Sepe, nipponico e algido, sguaina il mancino: è una katana che piega in due i crociati, che s’impauriscono e si disuniscono in un amen.

Per la Samp è un gioco da ragazzi colpire ancora: ci riesce uno dei calciatori più sottovalutati di sempre, Keita Balde, che di sinistro trova il gol all’angolino sinistro della porta di Sepe. Il doppio vantaggio doria è un cazzottone che manda il Parma fuori dal ring anzi tempo. Il Parma del nuovo corso daversiano, contro i blucerchiati, è durato solo alcuni minuti di primo tempo, con i due legni di Kucka e Gervinho a sancire la fatica di una serata.

Poi, le ombre di un presente da penultimi della graduatoria e i dubbi sul futuro prossimo, hanno tagliato le gambe ed il morale. Così, quello che è restato della partita, il Parma lo ha speso, come aggrappato alla zattera poco stabile della sua identità: la squadra che fino a poche settimane fa provava ad avere un fantasista, adesso vede molti fantasmi. Più che il preparatore atletico, qui ci vorrebbe lo psicologo.

E così diventano 10 le gare senza successo, 4 pareggi, 6 sconfitte, eguagliando il record, poco nobile, raggiunto solo 3 volte in precedenza: nel 2006, nel 2007 e nel 2015. Entrambe queste ultime volte la squadra finì in B. Al contrario viaggia forte la Samp, che non solo chiude la gara mantenendo intonsa la porta, cosa che non le riusciva dalla gara contro la Samp di ottobre, ma chiude il girone d’andata con 26 punti, 7 punti in più ed 11 gol in più rispetto al precedente campionato.

Dopo l’arrivo di Ranieri, lo scorso anno subentrato a Di Francesco, la doria non solo ha svoltato, ma ha messo la testa a posto, facendo un gran salto di qualità. Ad oggi, dopo Atalanta e Verona, è la formazione che più dà l’impressione, di sapere quello che vuole.

Impietoso, al contrario, il confronto tra questo ed il giro di boa dell’ultimo campionato per i crociati, che sono passati dai 28 punti del torneo 2019/20 ai 13 di questo. D’estate, forse, negli alti piani ,non si è a fondo considerata una questione, che cioè un understatement tecnico non fosse uguale ed automatico al restare aggrappati alle zone alte ma comportasse invece una cospicua perdita di punti. Certo, un girone di ritorno very strong potrebbe rigenerare giocatori ed ambiente ma un conto è giocare in pianura un altro sempre in salita a rincorrere le diretti concorrenti.

Calcio

Samb-SudTirol: la quaterna arbitrale. Precedenti e designazioni

Pubblicato

il

Il signor Paolo BITONTI appartenente alla sezione di Bologna è stato designato a dirigere i rossoblù nel match (a porte chiuse) del “Riviera delle Palme” contro il SudTirol, sabato 27 febbraio alle ore 15:00.

Suoi assistenti saranno il signor Giorgio LAZZARONI della sezione di Udine (Assistente 1) e il signor Thomas MINIUTTI della sezione di Maniago (Assistente 2).

Quarto Ufficiale sarà il signor Alberto Ruben ARENA della sezione di Torre del Greco.


IL DIRETTORE DI GARA

Il Signor Paolo BITONTI, trentadue anni, è al quarto anno nella CAN PRO.

Ha due precedenti con la Samb:

  • 16 settembre 2018, Serie C, 1a giornata, SAMB-Renate 0-2 (Reti: 30pt Gomez, 41pt Piscopo. All. Samb: Giuseppe Magi, al suo esordio sulla panchina rossoblù).
  • 25 agosto 2019, Serie C, 1a giornata, A.J.Fano-SAMB 1-3 (Reti: 13pt CERNIGOI, 27pt Parlati, 7st autorete Di Sabatino, 47st ORLANDO. All. Samb: Paolo Montero, al suo esordio sulla panchina rossoblù).

Ha tre precedenti con il SudTirol:

  • 26 settembre 2018, serie C, 3a giornata, SUDTIROL-A.J.Fano 0-0;
  • 12 dicembre 2018, Serie C, 16a giornata, SUDTIROL-Ternana 2-1 (Rigore Ternana sul 2-1, sbagliato);
  • 9 febbraio 2020, Serie C, 25a giornata, Fermana-SUDTIROL 2-1 (Rigore SUDTIROL sullo 0-0, realizzato).

In questa stagione ha arbitrato 11 gare di campionato in serie C

(4 vittorie in Casa, 3 pareggi, 4 vittorie in Trasferta);

6 Rigori assegnati (1 squadra Casa, 5 squadra Ospite);

6 Espulsioni di cui 3 alla squadra Casa (tutte “dirette”) e 3 alla squadra Ospite (una “per doppia ammonizione”).

  • 4 ottobre 2020, 2a giornata, Bari-Teramo 1-1;
  • 11 ottobre 2020, 4a giornata, Mantova-Perugia 5-1 (Rigore Perugia sul 3-0, realizzato. Espulsione Perugia sul 2-0, per doppia ammonizione).
  • 22 ottobre 2020, 6a giornata, Foggia-Avellino 1-2 (Rigore Avellino sullo 0-1, realizzato);
  • 8 novembre 2020, 9a giornata, Alessandria-Livorno 3-2 (Rigore Alessandria sul 2-2, realizzato. Espulsione Livorno sul 2-2, “diretta”);
  • 18 novembre 2020, 2a giornata, Palermo-Potenza 1-0;
  • 28 novembre 2020, 13a giornata, Pergolettese-Renate 0-2 (Rigore Renate sullo 0-1, realizzato. Espulsione Pergolettese sullo 0-1, “diretta”);
  • 20 dicembre 2020, 16a giornata, Casertana-Viterbese 0-3 (Rigore Viterbese sullo 0-1, realizzato);
  • 10 gennaio 2021, 18a giornata, Novara-Olbia 1-1;
  • 23 gennaio 2021, 20a giornata, Monopoli-Juve Stabia 4-2 (Rigore Juve Stabia sullo 0-1, realizzato).
  • 2 febbraio 2021, 22a giornata, Pontedera-Carrarese 1-1 (Due Espulsioni: la prima Carrarese, l’altra Pontedera, entrambe “dirette”, entrambe sull’1-1);
  • 17 febbraio 2021, 25a giornata, Turris-Palermo 1-2 (Espulsione Turris sull’1-2, “diretta”);

Luigi Tommolini


Le altre designazioni della 27a giornata

(ottava giornata del girone di Ritorno) nel girone B di serie C 

A.J. FANO – RAVENNA: Daniele Virgilio di Trapani;

CARPI – FERMANA: Francesco Luciani di Roma 1;

FERALPISALO’ – LEGNAGO: Gabriele Scatena di Avezzano;

GUBBIO – VIS PESARO: Valerio Crezzini di Siena;

IMOLESE – MANTOVA: Marco Emmanuele di Pisa;

MATELICA – VIRTUS VERONA: Dario Madonia di Palermo;

PADOVA – CESENA: Francesco Cosso di Reggio Calabria;

PERUGIA – MODENA: Luca Zufferli di Udine;

TRIESTINA – AREZZO: Andrea Bordin di Bassano del Grappa.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Calcio

Juventus, il Covid diminuisce i ricavi

I bilanci della società torinese

Pubblicato

il

Di

spazio cr7

Juventus, il Covid diminuisce i ricavi.Il protrarsi della pandemia da Covid-19 ha generato un impatto negativo sui ricavi della Juventus quantificato in circa 50 milioni di euro, come riporta in una nota l’agenzia Ansa. Il dato emerge dalla Relazione Finanziaria relativa al primo semestre 2020-2021, approvata oggi dal CdA della società, che ha chiuso con una perdita di 113,7 milioni di euro, rispetto alla perdita di 50,3 milioni del primo semestre dell’esercizio precedente.

Continua a leggere

Calcio

Pordenone-Ascoli: 21 convocati. La parola a mister Sottil (Video)

Pubblicato

il

ASCOLI PICENO – Mister Sottil, prima della partenza per il Friuli, ha parlato della settimana di lavoro della squadra e di come il gruppo arriva alla sfida col Pordenone:

“In settimana ci siamo confrontati su questo mini momento, mi riferisco alle partite con Reggiana e Salernitana, in cui avremmo dovuto fare meglio certe cose. Sono dell’idea che siamo noi a determinare i risultati e niente avviene per caso; questa squadra ha dimostrato sul campo che sta facendo molto bene, ma nelle ultime due gare, soprattutto con la Salernitana, avremmo dovuto essere più concentrati. I ragazzi sono uomini intelligenti, ottimi professionisti, molto umili, capaci di esaminarsi e fare le proprie considerazioni, in questa settimana siamo ripartiti convinti e determinati a riprendere il nostro cammino. La partenza anticipata per la trasferta è un segnale in questo senso. Dobbiamo dare di più in termini di concentrazione, determinazione, fluidità del gioco, precisione, dobbiamo fare dieci rincorse in più, essere ancor più arrabbiati e determinati”.

Sulle defezioni per infortunio ha detto: “I problemi di Kragl e Bidaoui si sono un po’ prolungati, per Parigini un problema muscolare all’adduttore che deve smaltire per potersi allenare con una certa intensità”.

La settimana è stata particolare per Mister Sottil che ha perso la madre Olga: “Devo fare i complimenti alla Società, al Presidente, tutti mi sono stati vicini in questo bruttissimo momento. Ai ragazzi non ho chiesto nulla, per quello che si è creato fra me e loro non c’è bisogno di parole, sono convinto che sabato faremo una grande partita, 100’ di grande battaglia; ho visto nei loro occhi e nel loro modo di preparare la gara grande attenzione e voglia di riscatto”.

Tre gare in otto giorni possono essere considerate un primo step in ottica salvezza: “Stiamo entrando nelle ultime 14 partite, sono tutte gare fondamentali, ma dobbiamo uscire dal trittico con Pordenone, Pisa ed Entella col maggior numero di punti possibile, più ne facciamo e meglio è.

Patron Pulcinelli è stato molto chiaro e umano con noi, ha detto che ci è molto vicino anche se per motivi di lavoro non può seguirci sempre, ha fatto sentire la sua vicinanza e ci ha trasmesso la voglia di salvare l’Ascoli, ha ribadito la grande stima nei confronti dei ragazzi”.


21 CONVOCATI DA MISTER SOTTIL

Sono 21 i bianconeri convocati da Mister Sottil per la partita di sabato pomeriggio col Pordenone (calcio d’inizio alle ore 14). Oltre alle assenze per squalifica di Sabiri e Simeri, si registrano quelle di Parigini per un risentimento all’adduttore, Bidaoui e Kragl che non hanno recuperato rispettivamente dal problema alla spalla e al ginocchio.

Squadra e staff subito dopo pranzo partiranno per il ritiro friulano.

PORTIERI: Leali, Sarr, Venditti

DIFENSORI: Avlonitis, Brosco, Corbo, D’Orazio, Pinna, Pucino, Quaranta

CENTROCAMPISTI: Buchel, Caligara, Danzi, Eramo, Lico, Mosti, Saric

ATTACCANTI: Bajic, Cangiano, Dionisi, Stoian

Squalificati: Sabiri, Simeri

Diffidati: Eramo, Saric

Indisponibili: Bidaoui, Charpentier, Kragl, Parigini


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |