fbpx
Seguici anche su

Altri sport

I Buccaneers vincono il superbowl con un Brady leggendario

Secondo titolo di franchigia per i Bucanieri della Florida. Brady conquista il suo settimo, il primo a vincere con 2 squadre di conference diverse.

Pubblicato

il

I Tampa Bay Buccaneers battono 31-9 i Kansas City Chiefs e conquistano il loro secondo superbowl. La sfida dei quarterback tra il mito Brady e il giovane eroe Mahomes premia il mito americano di questo sport che così entra nella leggenda. Tom Brady 43 anni conquista il suo settimo anello di campione della NFL e lo fa a modo suo, portando in end zone Tampa con i suoi lanci per ben 3 volte. Oltre a Brady da sottolineare la grande prova della linea di difesa che non ha permesso al miglior attacco della lega degli ultimi 2 anni di non segnare neanche un touch down, terza volta nella storia del Superbowl. White e compagni hanno letteralmente sormontato la linea offensiva di Kansas lasciandogli soltanto 3 field goal

oznorMB

Marcatori: fg Butker (KC), td Gronkowski (TB) ep Succop, td Gronkowski (TB) ep Succop, fg Butker (KC), td Brown (TB) ep Succop, fg Butker (KC), td Fournette (TB) ep Succop, fg Succop (TB)

Continua a leggere
Pubblicità

Ciclismo

Tirreno-Adriatico, la tappa abruzzese a Prati di Tivo

Si parte da Terni e si valica Passo Capannelle

Pubblicato

il

Prati di Tivo si prepara a riabbracciare la Tirreno-Adriatico a otto anni di distanza: quella di sabato 13 marzo è la giornata più impegnativa, in procinto di offrire spunti tecnici di rilievo con lo svolgimento della tappa regina della Corsa dei Due Mari che parte da Terni.

Tra Umbria, Lazio e Abruzzo, la quarta tappa si sviluppa sul crinale degli Appennini e segna lo spartiacque della corsa a tappe organizzata dalla Rcs Sport, giunta alla 56°edizione, di scena tra il 10 e il 16 marzo in sette tappe e con al via un parterre di alto livello (Vincenzo Nibali, il francese campione del mondo in carica Julien Alaphilippe, lo sloveno Tadej Pogacar, il colombiano Egan Bernal, il britannico Simon Yates vincitore uscente della Tirreno-Adriatico, lo slovacco pluri campione del mondo Peter Sagan e i corridori abruzzesi doc Giulio Ciccone e Dario Cataldo solo per citarne alcuni).

È una frazione piuttosto breve di soli 148 chilometri ma che nella seconda parte presenta tre salite in un crescendo di difficoltà: Sella di Corno (990 metri), Passo delle Capannelle (1299 metri) e l’ascesa finale che porta ai 1450 metri di Prati di Tivo (stazione sciistica ricadente nel comune di Pietracamela), 14 chilometri al 7% di media con punte al 12 %.

Già traguardo storico dell’edizione 1975 del Giro d’Italia (successo di Giovanni Battaglin che poi vinse la Corsa Rosa nel 1981), la Tirreno-Adriatico ha consacrato su questa ascesa due campioni del calibro di Vincenzo Nibali e Chris Froome che ottennero una memorabile vittoria di tappa: il corridore siciliano nel 2012, all’epoca in maglia Liquigas, ha vinto anche la classifica finale della Corsa dei Due Mari; l’anno successivo il britannico, con la casacca del Team Sky, iniziò la sua parabola ascendente che lo portò qualche mese dopo a conquistare il primo dei suoi quattro Tour de France.

Michele Petraccia, sindaco di Pietracamela: “Esprimo la soddisfazione mia e di quanti hanno collaborato per aver riportato nel nostro territorio questa importante competizione di livello nazionale ed internazionale come la Tirreno-Adriatico. Dopo alcuni anni di trattative, siamo riusciti a riavere la Corsa dei Due Mari con questa quarta tappa che dirà molto sull’andamento della classifica finale. Pietracamela, Prati di Tivo e la nostra montagna teramana vogliono trasmettere messaggi positivi che esaltano la bellezza, la panoramicità e l’appeal del nostro territorio. Questa vetrina che ci offre la Tirreno-Adriatico, costituisce una riscossa di una stagione invernale che non è mai partita per il secondo anno di fila a causa dell’emergenza pandemica. Ad oggi i grandi eventi sportivi sono al momento la migliore risorsa per una primavera nel segno della rinascita e della ripartenza. Di recente abbiamo portato a termine un tavolo tecnico con la Provincia per sistemare le strade e per metterle in sicurezza in vista dell’evento”.

Continua a leggere

Altri sport

ERICE – BRIXEN E SALERNO – MESTRINO IN COPERTINA

Rinviate tre gare in serie A Beretta

Pubblicato

il

Nemmeno il tempo di lasciarsi alle spalle gioie e dolori della 21^ giornata di mercoledì scorso ed ecco che, in men che non si dica, le squadre della Serie A Beretta femminile sono costrette a ricalibrare il loro focus sulle sfide in programma domani (sabato). Si gioca per il 22esimo turno stagionale.

O meglio: si giocano tre partite, mentre sono rinviate causa Covid-19 il derby veneto Mechanic System Oderzo – Cellini Padova, oltre a Nuoro – Santarelli Cingoli e Ariosto Ferrara – Cassa Rurale Pontinia.

Al netto degli incontri posticipati, AC Life Style Erice – Brixen Sudtirol merita di finire sulla copertina del week-end per l’importanza legata alla graduatoria.

Lo scivolone casalingo costringe la squadra di Hubi Noessing a reagire.

Non sarà semplice, però, trovare riscatto in trasferta e peraltro sul delicato campo delle trapanesi, compagine con individualità di spicco e ugualmente costretta a risollevare la testa dopo il recente passo falso contro Mestrino.

Le siciliane si affidano alla profondità del roster, Brixen ai gol del duo Babbo-Ghilardi, autrici fin qui di 261 delle 542 reti segnate dalle altoatesine in stagione.

Partita più che interessante, fischio d’apertura alle ore 18:00.

Torna in campo la Jomi Salerno, dalle 18:30 opposta all’Alì-Best Espresso Mestrino e con l’orecchio proteso per ascoltare gli andamenti del match proprio di Bressanone. Le campane sanno comunque di non poter rallentare, nonostante un calendario spezzettato nelle ultime settimane dal Covid-19.

Occhio a Mestrino, che ha meritato nelle ultime settimane il soprannome di ammazzagrandi.

Un derby, nonostante il rinvio di Oderzo-Padova, resta in calendario. È quello lombardo tra Leno e Cassano Magnago, roba comunque vietata ai deboli di cuore vista la classifica di entrambe le squadre.

(foto: Isabella Gandolfi)

Continua a leggere

Altri sport

La Jomi Salerno ospita Mestrino

Avram: “Gara dura, dobbiamo dare il massimo”

Pubblicato

il

Impegno casalingo per la Jomi Salerno. Capitan Napoletano e compagne saranno di scena domani (sabato 6 marzo) alle ore 18:30 alla Palestra Caporale Maggiore Palumbo contro l’ Alì – Best Espresso Mestrino nel match valevole quale nona giornata di ritorno della Serie A Beretta.

Le salernitane sanno di non poter rallentare, nonostante un calendario spezzettato nelle ultime settimane dal Covid – 19.

La Jomi Salerno è reduce dalla vittoria esterna contro le Guerriere Malo, agile successo che ha permesso alla squadra di ritrovare meccanismi e sinergie dopo i casi di positività e il lavoro a organico ridotto.

Dall’altra parte ci sarà il Mestrino, formazione da non sottovalutare e che nelle ultime settimane ha conquistato vittorie pesanti contro Oderzo ed Erice. Punti preziosi che hanno proiettato Cappellaro e compagne ad un passo dal quarto posto.

“Si tratta – afferma il tecnico Laura Avram – di una gara molto importante. Il gruppo sta guarendo dopo le positività al Covid, è quindi importante giocare e gestire le batterie”.

Il tecnico della Jomi Salerno poi aggiunge: “Le ragazze devono tornare a lottare, dobbiamo recuperare il lavoro perso a causa del Covid”.

Infine in merito al prossimo avversario… “Il Mestrino è una squadra molto disciplinata, il suo gioco si fonda su attacchi molto lunghi e difese aggressive. Ci attende una gara molto dura – conclude la stessa Laura Avram – ed in gare come questa ognuna di noi è chiamata a dare il massimo. Questa è l’unica strada per recuperare sia dal punto di vista fisico che mentale”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |