fbpx
Seguici anche su

Hockey Ghiaccio

Hockey su ghiaccio: Alps, tre squadre ad un passo dalle semifinali

Pubblicato

il

Gara 3 può essere decisiva per tre squadre

Alps, tre squadre sono ad un passo dalle semifinali. Essendosi portate avanti per 2 a 0 nella serie, se vincono gara 3, da giocarsi questa sera, approderanno in semifinale. Lubiana, Jesenice ed Asiago proveranno a chiudere i conti rispettivamente contro Vipiteno, Gherdeina e Cortina. Queste ultime tre invece, sono costrette a vincere, se vogliono avere ancora una chance per raggiungere la semifinale dei Playoff di Alps.

Hockey su ghiaccio: tre squadre ad un passo dalle semifinali
Alps, tre squadre ad un passo dalle semifinali

Questa sera anche il Brunico tornerà in pista e lo farà con un roster ridotto e con una serie contro il Lustenau che, al contrario delle altre, è stata accorciata al meglio delle tre gare. Insomma si prospetta un’altra serata di hockey tutta da vivere.

Le partite di gara 2

Vipiteno vs Lubiana 3-4

Lubiana parte forte e dimostra subito il proprio valore: non a caso ha infatti vinto la regular season con largo anticipo.

Al sesto minuto Marc-Oliver Vallerand (fino a febbraio giocatore dell’Appiano in IHL ) porta avanti i Draghi Verdi. I balcanici, sul finire del primo tempo, trovano il raddoppio: Ziga Pance taglia tutta la difesa ospite con un passaggio smarcante per  il goal di Anze Ropret (19:26). Il Vipiteno non si arrende e qualche secondo dopo trova la rete del 1 a 2 con Matthias Mantinger.

Nel secondo periodo i Broncos giocano uno dei momenti migliori da un punto di vista difensivo. La sfuriata dei Draghi Verdi, infatti, non sortisce effetto. Vipiteno ci prova ma non trova la rete. Rete che invece Lubiana trova con Ziga Pance. 1 a 3.

Nel terzo tempo il Vipiteno ci crede e non guarda il tabellone. Gioca bene in difesa, ed è concreto in attacco. In 123 secondi, a partire dal 48esimo, prima Dante Hannoun e poi Hannes Oberdorfer bucano la porta slovena per un incredibile 3 a 3. Vallerand trova, al 55’, per Lubiana la rete del 3 a 4. I Broncos, nonostante la sconfitta, escono a testa altissima dalla pista di Bressanone dopo una grande prova contro il Lubiana.

Hockey su ghiaccio: tre squadre ad un passo dalle semifinali
Alps, tre squadre ad un passo dalle semifinali

Gherdeina vs Jesenice 1-3

Gran partenza delle Furie. Dopo un paio di occasioni ladine, gli ospiti vanno vicini al vantaggio. Vantaggio che trovano a metà partita: disimpegno errato in zona difensiva e goal di Jan Jezovsek (12’).
I ladini subiscono il colpo.

Nel periodo centrale le Furie tornano sul ghiaccio determinati e vanno vicini al pareggio: solo il palo nega a capitan Joel Brugnoli la gioia del goal. I ladini ci provano ma devono fare i conti con un ottimo Zan Us che compie un paio di “big-save” o semplicemente miracoli sugli attaccanti gardenesi. Gherdeina trova il pareggio con Niemela (33’). Ma la gioia dura poco. Passano appena 37 secondi ed i Red Steelers trovano la rete con Nick Stojan. 2 a 1.

Nel terzo periodo si continua sempre con un goal di differenza ed un Gherdeina sempre nel match. Si arriva al momento decisivo dell’incontro con Smith che esce dai pali con largo anticipo, ed a più riprese, con coach Petrell che tenta il tutto per tutto. Tuttavia Jan Jezovsek è ancora decisivo ed infila a porta vuota il goal del 3 a 1 a due minuti dalla fine.

Cortina vs Asiago 1-2

Prima fase di gioco senza grandi occasioni, con gli ampezzani che provano a costruire contro un Asiago guardingo e concentrato a non subire più di tanto le iniziative avversarie. I ritmi di gioco fanno scivolare via il primo periodo col Cortina che cerca di resistere agli attacchi di Asiago.

Secondo tempo molto piacevole, con le due squadre che giocano a viso aperto senza risparmiarsi mantenendo i ritmi di gioco su livelli apprezzabili, così le occasioni cominciano a fioccare da una parte e dall’altra anche se mancano di precisione. I minuti scorrono con Cortina che sembra più propositivo rispetto agli avversari. I padroni di casa sprecano un paio di occasioni favorevoli senza approfittare di qualche pausa della difesa avversaria, così si va al riposo ancora sullo 0-0.

Inizio del terzo periodo con l’Asiago che sembra innalzare là propria intensità di gioco. Nel momento migliore dell’Asiago arriva la rete cortinese grazie all’uno contro zero di Faloppa (46’).

L’entusiasmo ampezzano dura poco. Prima McParland pareggia, e poi gli ospiti trovano la rete del vantaggio con Dal Sasso. In 68 secondi i vicentini hanno fatto loro il match. Il Cortina cerca di reagire: nei minuti finali tenta il tutto per tutto senza però trovare la via giusta per il pareggio. Asiago resiste e porta a casa gara 2.

Quarti di finale playoff Alps Hockey League, il programma

Sfide:Gara 12345
Lubiana – Wipptal7-34-31 aprile3 aprile6 aprile
Jesenice – Gherdeina3-13-11 aprile3 aprile6 aprile
Val Pusteria – Lustenau1 aprile
Asiago – Cortina2-12-11 aprile3 aprile6 aprile

per info:   https://oggisport.it/category/hockeysughiaccio/ – https://www.alps.hockey/ – https://www.fisg.it/web/

Hockey Ghiaccio

Hockey su ghiaccio: la nazionale italiana si raduna a Bolzano

Pubblicato

il

Il raduno della nazionale a Bolzano

La nazionale italiana di hockey su ghiaccio si raduna a Bolzano, a partire da martedì 20 aprile, al Palaonda. Inizierà così il cammino dell’Italia verso i Mondiali Top Division di hockey su ghiaccio in programma a Riga (Lettonia) dal 21 maggio al 6 giugno.

Il coaching staff azzurro ha diramato una prima lista dei convocati, che comprende anche una serie di giovani e giovanissimi prospetti, che verrà successivamente rimpolpata con i giocatori ancora impegnati nei play-off.

La nazionale italiana di hockey si raduna a Bolzano
La nazionale italiana di hockey si raduna a Bolzano. Foto FISG/Vanna Antonello

Lo stesso head coach Greg Ireland, che guida anche il Bolzano, inizialmente non sarà presente al raduno azzurro, che verrà dunque guidato dai suoi assistenti Giorgio De Bettin e Riku-Petteri Lehtonen.

De Bettin, che oltre ad essere assistente di Ireland è anche capo-allenatore della nazionale under 20, sottolinea che “verrà data a qualche giovane prospetto la possibilità di allenarsi per qualche giorno con la nazionale senior. Per i ragazzi si tratta di un riconoscimento e di un’importante possibilità di crescita, soprattutto in un periodo reso molto complicato dalla pandemia”.

Le amichevoli in programma:

La prima fase del raduno si concluderà il 25 aprile, ma sono state nel frattempo definite le 5 amichevoli che vedranno gli azzurri affrontare nell’ordine Francia, Svizzera e Austria.

Il 1° maggio ad Aosta e il 2 maggio a Megeve sono in programma due test-match contro la Francia. Lungo la strada del rientro, il Blue Team farà nuovamente tappa ad Aosta prima di trasferirsi in Svizzera (sede ancora da definire), dove il 4 maggio è prevista un’amichevole con la nazionale elvetica.

La nazionale italiana di hockey si raduna a Bolzano
L’assistente allenatore dell’Italia, Giorgio De Bettin (Foto FISG/Vanna Antonello)

Dal giorno successivo il raduno proseguirà a Bolzano: al Palaonda sono in programma anche le ultime due partite contro l’Austria dei giorni 8 e 9 maggio. La partenza per la Lettonia è prevista per domenica 16 maggio. A Riga l’Italia entrerà nella cosiddetta “bolla” che prevede due giorni di isolamento totale e due giorni di isolamento “di squadra”. Il via al Mondiale è previsto il 21 maggio alle ore 16.15 (le 15.15 in Italia) contro la Germania.

I convocati:

Portieri: Andreas Bernard (Väsby – SWE2), Marco De Filippo (Cortina), Jake Smith (Gherdeina).

Difensori: Alex Trivellato (Västerås – SWE2), Luca Zanatta (Cortina), Daniel Glira (Val Pusteria), Ivan Althuber (Val Pusteria), Phil Pietroniro (Cortina), Roland Hofer (Fassa), Gregorio Gios (Fassa), Sebastiano Soracreppa (Thurgau – SUI2)

Attaccanti: Diego Kostner (Ambri Piotta – SUI), Alex Petan (Fehervar – HUN), Simon Kostner (Renon), Peter Hochkofler (Red Bull Salzburg – AUT), Raphael Andergassen (Val Pusteria), Markus Gander (Vipiteno), Tommaso Traversa (Val Pusteria), Matthias Mantinger (Vipiteno), Simon Berger (Val Pusteria), Massimo Carozza (Val Pusteria), Patrick Tomasini (Gherdeina), Stephan Deluca (Ticino Rockets – SUI2), Maximilian Sölva (Gherdeina).

Giovani aggregati al raduno dal 20 al 25 aprile

Portieri: Matthias Rindone (Porin Ässät – FIN U18 – 2004), Damian Clara (Red Bull Salzburg – AUT U18 – 2005).

Difensori: Enrico Larcher (Cortina – 2004), Fabian Dellagiacoma (Appiano – 2003).

Attaccanti: Simone Dadiè (Okanagag Europe – AUT U20 – 2003), Alessandro Segafredo (GCK Lions – SUI U20 – 2004), Thomas Galimberti (Appiano – 2003).

Amichevoli

1 maggio – Aosta – Italia-Francia

2 maggio – Megevè – Francia-Italia

4 maggio – sede da definire – Svizzera-Italia

8 maggio – Bolzano – Italia-Austria

9 maggio – Bolzano – Italia-Austria

Mondiale Top Division – Riga (Lettonia)

21 maggio – ore 15.15 – Germania-Italia

23 maggio – ore 11.15 – Norvegia-Italia

24 maggio – ore 15.15 – Lettonia-Italia

27 maggio – ore 19.15 – Finlandia-Italia

29 maggio – ore 11.15 – Italia-Kazakhstan

30 maggio – ore 15.15 – Italia-Canada

01 giugno – ore 15.15 – Italia-USA

per info:   https://oggisport.it/category/hockeysughiaccio/ –  https://www.fisg.it/web/

Continua a leggere

Hockey Ghiaccio

Hockey su ghiaccio: Alps, sconfitta all’overtime per l’Asiago

Pubblicato

il

Overtime fatale per Asiago, Lubiana vince 4 a 2

Alps, sconfitta all’overtime per l’Asiago a Jesenice, Lubiana vince 4 a 2 contro Lustenau. Vittoria casalinghe per entrambe le slovene che si portano in vantaggio di 1 a 0 nella serie. Semifinali al meglio delle 5 gare. Sabato gara 2.

Lubiana parte forte e dopo i primi 20 minuti è già 2 a 0, grazie alle reti di Simsic e Pesuz. Gli ospiti accorciano le distanze con Wallenta dopo 3 minuti dall’inizio della ripresa. I padroni di casa però trovano la rete del 3 a 1 poco dopo con Brus. Nel terzo periodo Lubiana aumenta il divario e segna la quarta rete con Music. A 5 minuti dalla sirena Lustenau segna la rete del 4 a 2 con D’Alvise.

Overtime fatale per Asiago, Lubiana vince 4 a 2

Jesenice – Asiago viene decisa all’overtime, coi padroni di casa che trovano la rete della vittoria con Masic. Finisce 4 a 3. Partita molto equilibrata e combattuta fino alla fine. Ottimo il Power Play della formazione giallorossa.

Gli ospiti partono forte e dopo tre minuti sono in vantaggio grazie alla rete di Rosa. Vantaggio però, che dura poco: vengono subito raggiunti dai padroni di casa che segnano, 40 secondi dopo, con Jezovsek. Nella ripresa, dopo 4 minuti di gioco, Jesenice si porta in vantaggio con la rete di Sodja. A due minuti dalla fine del tempo centrale Magnabosco trova la rete del pari. Pari che dura pochi secondi, in quanto Jezovsek riporta nuovamente Jesenice in vantaggio. 3 a 2. La rete di Frei, al minuto 52, porta il punteggio in parità. All’overtime decide la rete di Masic che segna al minuto 72.

Semifinali playoff Alps Hockey League, il programma

Sfide:Gara 12345
Lubiana – Lustenau4-210/0413/0415/0417/04
Jesenice – Asiago4-310/0413/0415/0417/04

per info:   https://oggisport.it/category/hockeysughiaccio/ – https://www.alps.hockey/ – https://www.fisg.it/web/

Continua a leggere

Hockey Ghiaccio

Hockey su ghiaccio: Alps, iniziano le semifinali con l’Asiago a Jesenice

Pubblicato

il

Nelle semifinali Asiago è in trasferta a Jesenice per Gara 1

Alps, iniziano le semifinali con l’Asiago che va a giocarsi gara 1 a Jesenice. Unici rappresentanti italiani, i giallorossi sono pronti ad esordire a Jesenice, questa sera,  in semifinale. Ai quarti Asiago aveva eliminato il Cortina in tre gare.

Nell’altra gara si sfideranno Lubiana e Lustenau: la formazione austriaca ha battuto Brunico, in gara 2, per 3 a 1 e si è aggiudicata la qualificazione alle semifinali. La sfida col Brunico era al meglio delle 3 gare. Mentre le gare di semifinale saranno giocate al meglio delle 5.

Alps, iniziano le semifinali con l'Asiago a Jesenice

Dopo la conquista del secondo Scudetto consecutivo, Asiago è atteso ad un’altra prova contro un avversario che si è sempre qualificato per le semifinali di Alps, ben quattro volte, ma che al contrario dei vicentini, non ha mai raggiunto e vinto la finale di Alps Hockey League.

Il commento di Davide Dal Sasso

A parlare delle sensazioni prima di un’ostica semifinale c’è l’attaccante asiaghese Davide Dal Sasso: “Penso che sarà una semifinale molto equilibrata. Anzi direi che ci attende una battaglia via l’altra. Loro sono una squadra fisica e veloce. Dobbiamo pattinare con loro e concedere poco. Saranno fondamentali anche gli special team”. 

Alps, iniziano le semifinali con l'Asiago a Jesenice
Alps, iniziano le semifinali con l’Asiago a Jesenice

“Quali pensi che siano gli ingredienti per la prima gara” Dobbiamo giocare come abbiamo sempre fatto ma ancora con più responsabilità. Quindi in attacco ma con molta attenzione. Dobbiamo tenere bene il disco e farlo girare. Loro sono bravi sulle transizioni dalla difesa e quindi credo che la chiave della sfida sarà anche in questi passaggi ”. 

Davide fa anche il punto sulla sua situazione e quella della sua squadra: “E’ stata una stagione non certo semplice tra tutte le problematiche emerse ed anche un mio infortunio personale. Però abbiamo conquistato, per ora, tutti quelli che erano gli obbiettivi prefissati. Questo è quello che conta. Ora c’è un gradino ulteriore ma questi sono i playoff. La squadra è ampiamente attrezzata contro un avversario del genere e credo che avranno anche un po’ di pressione perché, in una serie al meglio delle 5 gare, non è mai bello perdere la prima per la squadra che gioca in casa” .

Cosa pensi anche del livello Alps: “Ma ritengo che si siano disputati degli intensi ed equilibrati quarti di finale se guardiamo oltre i semplici risultati. Alcune formazioni sono cresciute molto e questo è sicuramente un fattore importante” .

Il commento di Stefano Marchetti

Anche l’esperto difensore Stefano Marchetti si prepara con tutto il rispetto possibile contro gli avversari sloveni.

Arrivati a questo punto dei playoff un avversario vale l’altro. Però se proprio dovevo scegliere, preferisco Jesenice che non il Lubiana. Su questo non ci sono dubbi. Le sfide in stagione regolare sono state abbastanza equilibrate. Certo noi andiamo li per fare la nostra parte. Siamo molto concentrati e c’è molta armonia tra di noi” .

Quindi siete certi delle vostre possibilità: “Abbiamo una squadra molto completa. Quattro linee tra attacco e difesa, un portiere che ha dimostrato tutto il suo valore e soprattutto siamo al completo. Ci siamo preparati con molta serenità ma anche con la giusta tensione”.

Alps, iniziano le semifinali con l'Asiago a Jesenice

Semifinali playoff Alps Hockey League, il programma

Sfide:Gara 12345
Lubiana – Lustenau08/0410/0413/0415/0417/04
Jesenice – Asiago08/0410/0413/0415/0417/04

per info:   https://oggisport.it/category/hockeysughiaccio/ – https://www.alps.hockey/ – https://www.fisg.it/web/

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |