fbpx
Seguici anche su

Calcio

Gubbio-Samb 1-2. I rossoblu in dieci ribaltano il risultato

Pubblicato

il

GUBBIO – La Samb sotto di un gol e con un uomo in meno espugna il “Barbetti” di Gubbio, scavalca il Cesena, si posiziona in quinta posizione momentaneamente a cinque punti dalla vetta.

Successo importante per i ragazzi di Mauro Zironelli alla seconda vittoria consecutiva, quarta nelle ultime cinque trasferte.

I rossoblu dopo un quarto d’ora vanno sotto grazie ad un calcio di punizione trasformato dall’eugubino Pasquato che l’estremo marchigiano non “vede”. Umbri in vantaggio.

Al quarto d’ora della ripresa un fallo di De Ciancio costringe il direttore di gara a mostrargli il secondo cartellino giallo con il conseguente rosso. Samb in dieci.

La gara si fa in salita per i rossoblu ma dieci minuti dopo Ruben Botta scende sulla destra, scambia con Fazzi e crossa al centro per Lescano. L’anticipo dell’eugubino Formiconi è maldestro con la sfera che s’infila nel sacco degli umbri. Gubbio 1 Samb 1.

A cinque minuti dal 90° la Samb giunge alla rete del successo.

Ancora Botta e Fazzi protagonisti: angolo dei rossoblu, il primo appoggia al secondo che crossa sul secondo palo per D’Angelo che realizza la rete del sorpasso: Gubbio 1 Samb 2 e terzo gol stagionale per il rossoblu sempre a segno in trasferta, decisivo nelle vittorie di Fano e Arezzo.

Per la Samb, ora, un’altra trasferta nell’infrasettimanale di mercoledì 3 febbraio al Recchioni di Fermo.


IL TABELLINO

GUBBIO (4-2-3-1) Cucchietti; Formiconi, Signorini (6′ st Munoz), Uggè, Ferrini; Oukhadda, Malaccari; De Silvestro (25′ st Cinaglia), Pasquato (32′ st Pellegrini), Sainz Maza (32′ st Fedato) A disp. Zamarion, Elisei, Migliorelli, Serena, Pellegrini, Hamlili, Cineglia, Munoz, Fedato All. Torrente

SAMB (3-4-2-1) Nobile; Cristini, D’Ambrosio, Enrici (19′ st Di Pasquale); Fazzi (47′ st Biondi) De Ciancio, Trillò (19′ st D’Angelo); Botta (44′ st Chacon) Nocciolini (19′ st Bacio Terracino); Lescano A disp. Laborda, Fusco, Biondi, Di Pasquale, Chacon, D’Angelo, Serafino, Mehmetaj, Bacio Terracino, De Goicoechea, Liporace All. Zironelli

Arbitro Mattia Pascarella della sezione di Nocera Inferiore (Orazio Luca Donato (Milano) e Francesco Valente (Roma 2); quarto ufficiale: Giorgio Vergaro della sezione di Bari) .

Reti: 18′ Pasquato, 24′ st Formiconi (aut),41′ st D’Angelo

Note: espulsi: al 15′ st per doppia ammonizione De Ciancio. ammoniti: Ferrini, Formiconi, De Ciancio, D’Ambrosio, Cinaglia



ARTICOLI CORRELATI

Gubbio-Samb: quaterna arbitrale. Designazioni 21° turno


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Calcio

La Roma fa tris e si regala gli ottavi

Prestazione convincente dei giallorossi che strapazzano il Braga nel doppio confronto.

Pubblicato

il

La Roma batte lo Sporting Braga 3 a 1 nel ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League qualificandosi agli ottavi di finale. Fonseca alla vigilia era preoccupato per questa gara che poteva risultare insidiosa sia per l’ottimo valore della squadra portoghese e sia dalle assenze in difesa della squadra giallorossa. I giocatori in campo hanno interpretato bene la gara dimostrando la loro superiorità già manifestata 7 giorni fa a Braga. Nel primo tempo dopo una fase di assestamento la Roma passava con Dzeko abile a ribadire in rete una giocata di El Sharawy che si era stampata sul palo. Il Braga provava a rimettersi in carreggiata con un buon possesso palla ma troppo sterile. Sul finire del tempo era la Roma con una traversa di Pedro, dopo assist del faraone, ad andare più vicino al goal del raddoppio.

La ripresa: Nel Secondo tempo Fonseca ruotava i suoi titolari pensando alla partita di domenica sera col Milan. Pellegrini, subentrato a Villar prima sbagliava un calcio di rigore procurato da Carles Perez ma subito dopo confezionava un assist al bacio sempre per il giovane spagnolo che realizzava il raddoppio. Qualificazione al sicuro e partita che si concludeva con l’autorete di Cristante ed il goal del definitivo 3 a 1 di Borja Mayoral. Da segnalare la prestazione di Diawara e del subentrante Carles Perez che entrava con le giuste motivazioni facendo la differenza nell’ultima mezz’ora. Unica nota negativa l’infortunio di Dzeko sostituito per un problema inguinale, che lo mette a rischio per la partita di domenica.

Continua a leggere

Calcio

Due pareggi, ma il Milan va agli ottavi

Pubblicato

il

La partita di andata è terminata 2-2 a Belgrado, sette giorni dopo si gioca la gara di ritorno al Meazza, i rossoneri hanno segnato due reti in trasferta e partono con il favore del pronostico. Dopo 9’minuti di gioco, i padroni di casa ricevono un calcio di rigore a favore, trasformato da Frank Kessie. Il Milan però, si porta dietro gli strascichi del derby e concede  il pari agli uomini di Stankovic, dopo 24′ minuti segna Ben ed é 1-1. Le due squadre vanno a riposo con questo parziale che qualificherebbe il diavolo. Nella ripresa entra anche Ibra per il Milan, ma non ci saranno ulteriori reti. Al minuto 70′, Gobeljic si fa espellere e la Stella Rossa resta in dieci, ma la sua squadra continua a spingere senza trovare goal. Il Milan con il doppio pari, stacca il pass per gli ottavi di Europa League.

Continua a leggere

Calcio

Europa League, vittoria amata del Napoli contro il Granada: gli azzurri vengono eliminati dalla competizione

Pubblicato

il

Zienilski fa, la difesa disfa. Il polacco illude il Napoli per una ipotetica rimonta ai danni del Granada segnando al 3′, ma a metà primo tempo la retroguardia azzurra fa un pasticciaccio incredibile che permette a Montoro di realizzare la rete della tranquillità spagnola. I ragazzi di Rino Gattuso escono così ai sedicesimi di Europa League, condizionati dai troppi infortuni avuti tra andata (finita 2-0 per il Granada) e ritorno. Nella ripresa Fabian Ruiz mette a tabellino il 2-1 definitivo, che però non dà mai un’ulteriore carica emotiva ai suoi compagni per tentare di segnare altre due reti che avrebbero garantito la qualificazione.

L’eliminazione del Napoli è un grave danno per il calcio italiano, perché i partenopei potevano competere per arrivare fino in fondo in Europa League.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |