Seguici anche su

Ciclismo

Grave incidente al Giro di Polonia

Caduta con feriti, anche gravi, tra ciclisti e addetti

Pubblicato

il

giro di Polonia 2020 incidente

Un drammatico incidente ha gravemente segnato la volata della 1/a tappa del Giro di Polonia di ciclismo, a Katowice.

Come si può vedere dai numerosi video sui social network e da quanto riportato dall’agenzia Ansa il bilancio della caduta finale è tremendo e parla di diversi corridori finiti in ospedale.

Fra loro anche un giudice di gara, le cui condizioni sarebbero state definite gravi. Non meno preoccupante la situazione di Fabio Jakobsen, che sarebbe stato posto in coma farmacologico dai sanitari a titolo precauzionale.


    Lo sfortunato sprinter è andato a sbattere contro le transenne, rimanendo incastrato, poi è carambolato sull’asfalto ed è stato travolto da altri corridori. Il tutto è nato dopo che Dylan Groenewegen – anche lui caduto – ha spostato la propria traiettoria, allargando il gomito, verso le transenne, chiudendo il rivale che era in rimonta.

    Tra i coinvolti nel maxi-incidente anche un fotoreporter, i corridori Jasper Philipsen, Marc Sarreau e Damien Touzé, che sono finiti in ospedale. La vittoria è stata assegnata dalla giuria, a tavolino, allo sfortunato olandese Jakobsen, mentre Groenewegen è stato squalificato.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciclismo

Ganna: Missile Azzurro

Il ciclista azzurro vince la cronometro iridata sul circuito di Imola, dando all’italia la prima medaglia d’oro in questa disciplina

Pubblicato

il

Filippo Ganna è il nuovo campione del mondo a cronometro su strada ed entra a 24 anni nell’olimpo del ciclismo italiano. Per la nazionale azzurra è il primo titolo iridato in questa disciplina che si disputa dal 1994.

L’impresa : Il 24 anni piemontese, già iridato nell’insegnamento su pista si è letteralmente divorato i 31,7 chilometri del circuito con partenza ed arrivo ad Imola. Il tempo finale del corridore del Team Ineos è stato di 35:54.10, con una media oraria di 52.981 km/h. La sua pedalata è stata qualcosa di speciale che ha sbaragliato tutti i suoi rivali. Medaglia d’argento a 26 secondi è arrivato Wout Van Aert che sognava una storica doppietta iridata, visto che sarà l’uomo da battere nela prova a squadre in linea di domenica. Terzo lo svizzero Kueng, staccato di 29”. Quarto il campione uscente l’australiano Rohan Dennis, quinto l’inglese Geraint Thomas.

Continua a leggere

Ciclismo

Ciclismo donne: le selezionate per Imola

11 le convocate per prova in linea e crono

Pubblicato

il

Il selezionatore delle Nazionali femminili di ciclismo, Edoardo Salvoldi, ha comunicato i nomi delle convocate per i Mondiali di Ciclismo a Imola la prossima settimana.

Le convocate – Prova in linea: Elisa Balsamo, Elisa Longo Borghini, Marta Cavalli, Elena Cecchini, Tatiana Guderzo, Erica Magnaldi, Soraya Paladin, Katia Ragusa, Debora Silvestri.

 Per la Crono: Vittoria Bussi e Vittoria Guazzini.

Continua a leggere

Ciclismo

Tour: Bennett chiude in verde e tris per Pogacar

Vittoria dell’irlandese a Parigi

Pubblicato

il

Tour: Bennett chiude in verde e tris per Pogacar. Classica volatona finale a Parigi vinta dalla maglia Verde Sam Bennett davanti a Pedersen, Sagan, Kristoff e Viviani.

L’irlandese prende la maglia verde della classifica a punti, che era per anni il “simbolo” di Sagan. Lo slovacco cercherà di rifarsi al Giro.

Di seguito le quattro maglie del Tour 2020. Tre sono di una sola persona, che viene dalla Slovenia e si chiama Tadej POGACAR.

maglia gialla – classifica finale – Tadej POGACAR (UAE Emirates)

maglia verde – classifica a punti – Sam BENNETT (Deceuninck Quick Step)

maglia a pois – classifica degli scalatori – Tadej POGACAR (UAE Emirates)

maglia bianca – classifica miglior giovane – Tadej POGACAR (UAE Emirates)

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti