Seguici anche su

Calcio

Frosinone sfata il tabù dello Stirpe, batte l’Ascoli e si accomoda nelle zone alte (foto)

Pubblicato

il

Frosinone sfata il tabù dello Stirpe, batte l'Ascoli e si accomoda nelle zone alte

Alessandro Salvi, 32nne bergamasco, laterale destro, in 319 partite giocate in squadre professionistiche, fino a ieri aveva segnato 20 gol. Non molti ma nemmeno pochi se si pensa che gioca nel ruolo di difensore. Fino a ieri veniva ricordato come l’autore del secondo gol nella finale dei play-off della scorsa stagione, dopo uno slalom tra alcuni avversari. Da oggi, con un gol fotocopia, verrà ricordato anche come il calciatore che ha finalmente sfatato il tabù dello Stirpe, dove il Frosinone pareva aver dimenticato il sapore della vittoria visto che dalla ripresa del campionato dopo l’interruzione dovuta al lockdown il Frosinone, oltre quella di oggi, aveva vinto in casa solo una partita.

Il Frosinone torna a vincere allo Stirpe e lo fa grazie ad un gol firmato Alessandro Salvi. Un gol d’autore, nato da una azione personale, che ha finalmente spezzato la maledizione dello stadio Stirpe. L’Ascoli inizia bene, cerca di fare la partita ma non crea problemi a Bardi. Anche nella prima parte del secondo tempo regna l’equilibrio. Poi il Frosinone inizia a prendere in mano le redini del gioco. Al 53′ occasione d’oro per Tabanelli, servito involontariamente da Chiricò. Il centrocampista gialloazzurro solo, in mezzo all’area avversaria, si divora clamorosamente il gole a tu per tu contro Leali si fa parare il tiro. Al 75′ entra in scena Salvi. Come uno slalomista dribbla alcuni difensori avversari e trafigge Leali. Frosinone in vantaggio senza infamia e senza lode. L’Ascoli sembra spento, ma al 94′ sfiora il pari. Punizione dai venti metri dell’ex Kragl e tiro che si infrange sulla traversa della porta difesa da Bardi. E’ l’ultima occasione della partita perché l’arbitro Dionisi con il triplice fischio decreta la fine. Il Frosinone incamera tre punti che gli consentono di stare momentaneamente al quarto posto in solitaria, ad un punto dal trio di testa formato da Salernitana, Cittadella ed Empoli mentre l’Ascoli rimane all’ultimo posto con un punto.

L’Ascoli recrimina sia per un possibile calcio di rigore non concesso dall’arbitro per un fallo di mano di Curado al 3′ del p.t. nell’area ciociara che per una grossa occasione avuta al 79′ con un tiro di Cavion che Bardi, pur non vedendolo partire, si ritrova il pallone addosso ed è bravo nel rifugiarsi in angolo. Nell’azione successiva il portiere ciociaro respinge il tiro di di Pierini.

Nesta questa volta, a differenza della scorsa stagione, ricorre molto ai cambi in corsa. Il tecnico gialloazzurro sovverte le previsioni della vigilia inserendo nell’undici di partenza Parzyszek sostituto a gara in corso da Novakovich. Alla luce del parco attaccanti ciociaro, la scelta iniziale prevede sempre Ciano come seconda punta quando forse il miglior contributo il giocatore campano lo fornisce giocando dietro le punte. Dal momento in cui Nesta effettua il cambio dei due attaccanti, Novakovich e Dionisi al posto di Ciano e Parzyszek, la pericolosità dei ciociari è apparsa migliorata.

Ora testa all’Entella che martedì sera sarà ospita allo Stirpe. Una ghiotta occasione per Nesta ed in suoi ragazzi per bissare la vittoria e lanciarsi verso la vetta.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Szyminski, Curado; Salvi, Tabanelli, Maiello, Kastanos, D’Elia; Ciano, Parzyszek All.: Nesta

ASCOLI (4-3-3): Leali; Pucino, Brosco, Spendlhofer, Kragl; Cavion, Saric, Sabiri; Chiricò, Bajc, Pierini.  All. Bertotto

intervista nesta
Intervista salvi

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio

Frosinone, ricostruito il crociato anteriore a Riccardo Baroni

Pubblicato

il

Frosinone, ricostruito il crociato anteriore a Riccardo Baroni

Il Frosinone Calcio ha comunicato che nella giornata di ieri il calciatore Riccardo Baroni è stato sottoposto ad un intervento in artroscopia. L’intervento, perfettamente riuscito, è consistito nella ricostruzione del crociato anteriore e per la riparazione del menisco interno ed esterno dell’arto destro.

L’operazione è stata eseguita presso la Clinica Mater Dei dal direttore dell’Unità di Traumatologia dello Sport e Chirurgia del ginocchio del Policlinico Universitario Agostino Gemelli, professor Adriani e dai collaboratori dottor Cialdella e dottor De Fenu. All’operazione ha assistito anche il responsabile dei fisioterapisti di Fisioterm, Luca Lombardi. I tempi di recupero previsti sono di circa 6 mesi.

Al difensore gialloblu auguriamo una pronta guarigione e di rivederlo in campo il prima possibile.

Continua a leggere

Calcio

Serie C, Imolese-Samb 1-1: Maxi Lopez e Polidori i marcatori

Pubblicato

il

VERONA – La Samb non riesce a vincere la terza gara consecutiva.

Dopo il doppio due a zero con Fano e Mantova i rossoblu di Paolo Montero rallentano davanti ai romagnoli imolesi di mister Cevoli.

Sul campo neutro del Gavagnin-Nocini è 1-1 come lo scorso anno in una gara dai contenuti molto simile a quella della scorsa stagione.

Solamente un tiro nello specchio della porta che frutta il risultato di parità.

In vantaggio la Samb a metà primo tempo con Maxi Lopez che dal dischetto trasforma un calcio di rigore assegnato per fallo in area di Tonetto su Mawuli. 1-0 Samb.

Alla mezzora un cross dalla destra di Torrasi è deviato di testa sul secondo palo da Polidori che batte dai cinque metri e mezzo Nobile, nonostante la deviazione di D’Ambrosio. 1-1.

Nella ripresa nulla cambia.

Le due squadre macinano chilometri palla al piede ma non ci sono tiri diretti nello specchio della porta.

Domenica prossima 25 ottobre al “Riviera” arriva il Modena.


IL TABELLINO

IMOLESE – SAMB 1-1 (pt 1-1)

RETI: 24pt rigore Maxi Lopez, 30pt Polidori.

IMOLESE (3-5-2) Siano; Pilati, Rinaldi, Carini; Rondanini, Masala (77′ Boccarsi), Torrasi, D’Alena (67′ Alboni), Tonetto (77′ Ingrosso); Stanco, Polidori (67′ Morachioli) A disp. Rossi, Angeli, Sall, Ventola, Mele, Sabattini, Cerretti, Della Giovanna. All. Cevoli

SAMB (4-3-1-2) Nobile; Scrugli (45′ Lavilla), D’Ambrosio, Di Pasquale, Enrici; Shaka Mawuli (79′ De Ciancio), Angiulli, D’Angelo (64′ Malotti); Botta; Nocciolini (64′ Bacio Terracino), Maxi Lopez A disp. Laborda, Biondi, Occhiato, Serafino, Masini, De Goicoechea, Lescano, Liporace. All. Montero

Arbitro: Francesco Luciani della sezione di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti Marco Carrelli (Campobasso) e Antonio Severino (Campobasso).

Quarto ufficiale: Samuele Andreano (Prato).

Ammoniti: 60′ Pilato, 62′ Enrici, 82′ De Ciancio


Imolese-Samb 1-1: l’allenatore Paolo Montero

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Mercoledì 21 ottobre 2020


Imolese-Samb 1-1, Simone Lavilla

Imolese-Samb 1-1, Simone Lavilla

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Mercoledì 21 ottobre 2020



Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Calcio

Serie C: tra Potenza e Teramo un buon pareggio

Buon pareggio per gli abruzzesi

Pubblicato

il

Di

la mascotte del Potenza

Serie C: tra Potenza e Teramo un buon pareggio. Biancorossi ospiti del Potenza al “Viviani”
Assenti Bombagi (lombalgia), Gerbi, Lasik (problema muscolare in attesa di esami strumentali), Minelli (distrazione collaterale) e Soprano (in fase di recupero dalla distrazione all’adduttore).
Schieramenti tattici speculari, in campo dal primo minuto l’ex Cianci tra i padroni di casa.
Anche l’ultimo giro di tamponi anti-Covid19, intanto, è risultato essere negativo per l’intero Gruppo squadra. Ecco il tabellino.


POTENZA (4-4-2): 22 Marchegiani, 18 Zampa, 6 Conson (Vk) 15 Boldor, 7 Coccia; 2 Viteritti (89′ 30 Costa Pinto), 23 Coppola (K), 4 Sandri (46′ 8 Iuliano), 21 Di Livio (64′ 26 Di Somma); 9 Cianci (79′ 10 Ricci), 17 Salvemini (89′ 16 Baclet). 
A disp.: 1 Santopadre, 3 Panico, 5 Romei, 11 Compagnon, 13 Lauro, 16 Baclet, 20 Fontana, 24 Volpe.
All.: Somma.

TERAMO (4-2-3-1): 22 Lewandowski, 23 Diakite, 26 Piacentini, 33 Iotti, 3 Tentardini; 6 Arrigoni (K), 21 Santoro; 20 Ilari (Vk), 7 Mungo (62′ 32 Bunino), 8 Costa Ferreira (81′ 9 Cappa); 11 Pinzauti.
A disp.: 1 Valentini, 4 Trasciani, 9 Cappa, 17 Di Francesco, 24 Celentano, 25 Birligea, 27 Di Matteo, 28 Viero.
All.: Paci.

Arbitro: sig. Francesco Carrione di Castellammare di Stabia.
Assistenti: sigg. Emilio Micalizzi di Palermo e Giuseppe Trischitta di Messina.
Quarto uomo: sig. Gianpiero Miele di Nola.

Spettatori
Marcatori: 33′ Cianci (P), 67′ Pinzauti (T).
Ammoniti: Sandri (P), Coppola (P), Diakite (T), Conson (P), Costa Ferreira (T), Cianci (P).
Espulsi: –
Recupero: 0’pt, 4’st.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti