Seguici anche su

Motori

Formula1: Bottas si impone su Max e Lewis

Occhio però al Cavallino…

Pubblicato

il

Bottas

Nei meandri segreti della Schleswig-Holstein,nei boschi della fitta foresta della confinante Vestfalia, si impone il tagliaboschi finlandese aka The Woodman, Valterri Bottas.
A livello di performance, quella del Nurburgring è stata la miglior qualifica della Ferrari, con Leclerc che ha dimezzato il distacco chilometrico da Bottas rispetto a Sochi,
Merito degli aggiornamenti portati in Germania, che verranno ulteriormente implementati a Portimao. Un po’ sottotono il campione in carica Hamilton che in caso di vittoria eguaglierà Schumacher.
“La macchina in Q2 sembrava andare bene, ma nell’ultima sessione ho perso un po’ di ritmo, quindi esamineremo tutti i dati per vedere dove avrei potuto fare di più” Ha commentato così il campione del mondo.
Il finlandese della Mercedes fa sua la pole in Germania con il tempo di 1:25.269 (nuovo record della pista). In prima fila Hamilton, in seconda Verstappen con un super Leclerc.
Vettel eliminato nel Q2 con l’altra Ferrari. Sulla Racing Point c’è Hulkenberg, convocato d’urgenza per l’indisponibilità di Stroll: non sta bene, attesi aggiornamenti.
Ancora una chiamata ‘last minute’ per Nico Hulkenberg, che dopo Silverstone ha dovuto sostituire Lance Stroll alla guida della Racing Point: “E’ stato ancora più folle, alle 11 sorseggiavo caffè con un amico, poi la chiamata di Otmar Szafnauer e la corsa al Nurburgring”. Il pilota tedesco ha chiuso al 20° posto le qualifiche, a soli 4 decimi dal Q2, al termine di una pazza giornata.
Nico Hulkenberg è l’uomo dell’ultimo minuto. A luglio aveva avuto 24 ore per atterrare a Silverstone e prendere il posto di Sergio Perez, positivo al Covid. Al Nurburgring è stato chiamato dalla Racing Point alle 11 del mattino per prendere il posto di Lance Stroll fermo per un problema forse di salute. Obiettivo essere in pista alle 15 per le qualifiche.
Un lampo rosso per una SF1000 apparsa rigenerata, almeno in parte, con i nuovi aggiornamenti annunciati circa 2 settimane fa. L’altra Rossa, quella di Sebastian Vettel, invece, è andata incontro a un’altra giornata da dimenticare, restando fuori dalla Q3 e partirà undicesimo.

Leclerc (Ferrari): “Bel risultato, sono contento. Non ce lo aspettavamo, avevamo un update piccolo ma siamo nella giusta direzione ed è questo che dobbiamo fare, piccoli step alla volta. Buon giro, ho approfittato che non c’erano le libere. Buon bilanciamento e buon lavoro. E’ stata una sorpresa aver fatto bene con le temperature basse, di solito non andavamo forte, mentre oggi sì. Siamo felici. Non so cosa aspettarmi, partiamo tutti in incognito perché non abbiamo dati sul run lungo. Spero che la nostra parte della pista non sia sporca: con una buona partenza tutto è possibile”.
Scherza come sempre poi, The Honey Badger Daniel Ricciardo, il pilota è famoso per i suoi modi allegri e anche oggi sembra non aver perso il vizio:
“Potevo limare un decimo, ma la mia posizione non sarebbe cambiata. Leclerc ne aveva un altro di troppo per noi. La sesta posizione e la terza fila era il massimo a cui potevamo ambire”. L’ex Red Bull in vista della gara si augura che le temperature salgano, ma in realtà le previsioni indicano il contrario: “Spero che faccia più caldo, ma non accadrà. Devo mettermi due paia di calzini, perché non mi sento più i piedi”, ha scherzato il classe 1989 in merito al freddo che attanaglia il ‘Ring’ in questo weekend.
Sarà dunque una gara da vivere al 100%, sperando che l’emozione ci aiuti a rivivere vecchi ricordi.
La storia del Nurburgring fino ad ora non ci ha mai deluso…

Motori

MotoGP: Aggiornamenti Calendario 2021

Pubblicato

il

Il calendario 2021 subisce nuovamente delle modifiche, anche se viene mantenuta la data inaugurale in Qatar il 28 marzo. A Losail si correrà per due settimane consecutive, come era ampiamente previsto, i GP d’Argentina e degli Stati Uniti sono stati posticipati, formalmente, cancellati, prossimamente: al momento, Dorna non vuole dire che non verranno effettuati, ma è molto probabile che anche quest’anno non si andrà né a Termas de Rio né ad Austin.

Anche le gare asiatiche sono a rischio: in Giappone si sta pensando di annullare definitivamente le olimpiadi di Tokyo di agosto… la speranza per i Gp locali sono scarse,dipenderà tutto dall’evoluzione del quadro pandemico.

La sensazione è che anche nel 2021 si correrà solo in Europa, con l’eccezione del Qatar che sta lavorando al meglio per garantire la disputa dell’evento, come fatto anche per il “double” nell’edizione passata della F1

Continua a leggere

Motori

MotoGP: Le dure battaglie di Gresini e Marquez. Forza!!

Pubblicato

il

Rimangono sempre gravi le condizioni di Fausto Gresini, team manager di MotoGP ed ex campione del mondo 125, dopo la positività al coronavirus, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Maggiore Carlo A. Pizzardi di Bologna. Nei giorni scorsi le condizioni del manager avevano dato segnali di miglioramento prima di un peggioramento, con febbre, comunicato dal figlio Lorenzo sui social.

Ad oggi la situazione sembra ancora difficile.

“Le condizioni generali di Fausto -come afferma il dottor Nicola Cilloni nel bollettino medico diramato e riportato dal team Gresini Racing – sono purtroppo ancora gravi. I polmoni colpiti duramente dalla malattia e da una sovrapposta infezione riescono a dare ossigeno al sangue solo aiutati dalla macchina per la ventilazione meccanica. È ancora necessario mantenere addormentato quasi sempre Fausto per permettere al ventilatore meccanico il corretto funzionamento. Quando periodicamente viene svegliato, è cosciente e combattivo”.

Marc Marquez lancia segnali positivi circa il suo rientro, ma i tempi di recupero appaiono tutt’altro che brevi. Nella giornata di oggi il ragazzo ha informato i suoi tifosi circa la ripresa degli allenamenti, in particolare con la cyclette di casa, ma il tutore resta (purtroppo) ben saldo al suo braccio destro.

Il recente post che dimostra il suo ritorno in palestra è un primo segnale che alimenta la speranza e il desiderio di tutti i tifosi di rivedere presto l’otto volte iridato. Test del 6 marzo in Qatar? E il primo Gran Premio dell’anno in programma il 26 marzo a Losail? In attesa di una risposta, quel che è certo è che Marquez farà di tutto per esserci e regalare nuove emozioni.

Continua a leggere

Motori

Ducati-2025, affare fatto. Occhio al ciclone in casa Honda.

Pubblicato

il

Si parte con il botto, la presenza della scuderia bolognese in prima classe per altri 5 anni. Le parole del Ceo Domenicali: “Le corse restano centrali nel nostro progetto. Esse rappresentano un modo per alimentare la passione e il tifo dei ducatisti di tutto il mondo, ma anche un laboratorio di ricerca avanzata. È anche la palestra dove facciamo crescere i giovani ingegneri per fornire ai nostri clienti moto sempre all’avanguardia per riguarda la tecnologia ed emozionalità d’uso. Questo rinnovato accordo è una conferma che, pur avendo in programma una continua espansione della nostra gamma di prodotto anche al di fuori del mondo delle sportive, la pista e le moto ad alte prestazioni rimangono per Ducati un elemento centrale. Ringrazio la Dorna Sports per il loro grande lavoro”.

Carmelo Ezpeleta, Ceo della Dorna: “Dorna Sports è orgogliosa di poter continuare la sua partnership con Ducati e ringrazia l’azienda italiana per aver confermato la fiducia nel campionato. Non vediamo l’ora di condividere insieme questo nuovo capitolo della storia Ducati, con due promesse come Jack Miller e Pecco Bagnaia: il loro talento sarà uno degli aspetti più interessanti del mondiale MotoGP 2021 che sta per iniziare”.

Nel frattempo nel motorsport risuonano grandi “autoaccuse” nella speranza di un futuro migliore. A Jerez il maltempo sta alterando il lavoro del team Honda.

Potremmo aver riconosciuto i problemi con le nuove gomme posteriori troppo tardi“, ammette a Speedweek.com. “Poi abbiamo girato in tondo. Quando è iniziata la stagione, non abbiamo trovato il motivo per cui non ha funzionato e perché la situazione fosse così nettamente diversa dal 2019“. -Stefan Bradl,HONDA.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |