fbpx
Seguici anche su

Nuoto

Federica Pellegrini: tris a Ginevra e sguardo alle Olimpiadi

Pubblicato

il

Federica Pellegrini, la dea del nuoto italiano e mondiale, non spegne i motori, anzi ingrana la quinta. La nuotatrice di Mirano ha fatto i fuochi d’artificio al Challenge di Ginevra. Proprio nel capoluogo del cantone francofono della Svizzera l’atleta azzurra ha iniziato con i primi test del 2021, in vista delle selezioni olimpiche di marzo. Per la gioia di tutti gli appassionati è arrivato un tris di vittorie nei 200 dorso, 100 e 200 stile libero. Quest’ultima gara è stata siglata in 1’59″07. Un crono che dà indicazioni sull’intensificazione dei prossimi allenamenti. La Pellegrini è comunque uscita dalla vasca con un gran sorriso e a confermare lo stato d’animo è stato anche un suo post su Instagram che recita: “botti atomici…è ora del giorno di riposo…grazie Genève Natation 1885 per l’ospitalità”. Quello di Ginevra è un appuntamento fisso nell’agenda dell’atleta veneta che frequenta l’ambiente elvetico già da quando aveva 14 anni. Adesso l’età biologica di Federica è ben diversa. Nel 2021 compirà 33 anni ma sembra che nulla la spaventi, nemmeno lo scorrere del tempo, ad eccezione di quando è in acqua.

Come ben sappiamo, inoltre, il suo è un grande volto sia sportivo che televisivo. Da qualche anno ha consolidato il proprio ruolo di giudice ad Italia’s Got Talent, programma TV di Sky nuovamente ai blocchi di partenza. La sua agenda, come aveva già detto lei stessa in diverse interviste, è sempre piena. E’ sicuramente complesso sapersi dividere tra il mondo dello sport e quello dello spettacolo ma Federica sembra saperlo fare al meglio.

Per la campionessa olimpionica, inoltre, il 2020 non è stato un anno affatto semplice, come per tutti. Anche lei è caduta nella ragnatela del Covid, accusando i classici sintomi, come febbre, dolori ossei e articolari, perdita temporanea di gusto e olfatto. Il posticipo delle olimpiadi di Tokyo, comportato dall’arrivo della pandemia, ha lasciato un grande vuoto e una grande amarezza. La volontà ora è quella di prepararsi al meglio per strappare record e medaglie nella vetrina sportiva più ambita della storia. Il compito non sarà facile ma Federica Pellegrini è pronta a lottare in prima fila, consapevole che questi saranno quasi certamente i suoi ultimi giochi.

Altri Sport

Paralimpiadi, ancora medaglie per l’Italia

Ottimi risultati per gli azzurri in diverse discipline

Pubblicato

il

Di

Continua in maniera piuttosto positiva ed esaltante la spedizione azzurra alle Paralimpiadi. Anche oggi il medagliere si arricchisce di due ori, un argento e tre bronzi.

Dopo i successi di ieri, il nuoto regala altri due ori alla spedizione azzurra: il primo lo firma sempre Arjola Trimi, questa volta nei 100 stile S3, il secondo è invece quello nei 200 misti SM13 di Carlotta Gilli, che ha anche stabilito il nuovo record del mondo. Argento poi per staffetta 4×100 sl maschile 34 punti  Podio anche nell’atletica con Oney Tapia, bronzo nel getto del peso maschile F11. La giornata si è aperta con altri due bronzi: il primo vinto da Maria Andrea Virgilio nel tiro con l’arco (compound open), il secondo da Andrea Liverani nella carabina mista 10 metri standing Sh2.

In totale, finora, l’Italia ha ottenuto 33 medaglie di cui dieci d’oro. Nel medagliere adesso è ottava. In testa c’è la Cina, seguita da Gran Bretagna e Stati Uniti.

Maria Andrea Virgilio conquista la medaglia di bronzo nel tiro con l’arco (compound open), battendo per 142-139 la russa Stepanida Artakhinova. Andrea Liverani vince il bronzo nella carabina mista 10 metri standing Sh2. Con 230.7 di punteggio il 31enne milanese si è piazzato dietro allo svedese Philip Jonsson (oro) e allo sloveno Francek Gorazd Tirsek (argento). “Poteva essere di un metallo più pesante, ma alla fine il gioco è quello: uno può entrare ottavo e finire primo come può entrare primo e finire ottavo. Sono comunque molto contento della medaglia che è arrivata, perché è stata il frutto di tanti sacrifici e tanto allenamento, quindi non mi lamento. Sono contentissimo”, ha commentato il tiratore, anche lui all’esordio a una Paralimpiade.

Arjola Trimi ha conquistato l’oro nei 100 stile libero di nuoto categoria S3. È la seconda medaglia d’oro individuale della 34enne di Milano (dopo quella di ieri nei 50 dorso), che si è imposta in 1’30″22 precedendo l’americana Leanne Smith (1’37″68) e la russa Iuliia Shishova (1’49″63). 

Oro e record del mondo per Carlotta Gilli nei 200 misti nella categoria Sm13 (ipovedenti) con il crono di 2’21″44. Quella ottenuta dala ventenne di Moncalieri (Torino) è la sua quinta medaglia a questi Giochi.

E’ poi arrivato anche l’argento nella staffetta 4×100 sl maschile 34 punti. La formazione azzurra composta da Antonio Fantin (classe S6), Simone Ciulli (S9), Simone Barlaam (S9) e Stefano Raimondi (S10) ha chiuso alle spalle dell’Australia e davanti all’Ucraina.

Medaglia di bronzo per Oney Tapia nel getto del peso maschile F11. Il lanciatore azzurro ha centrato il suo record personale con 13,60 metri nella finale disputata all’Olympic Stadium. L’oro è andato all’iraniano Mahdi Olad (14,43), l’argento al brasiliano Alessandro Rodrigo da Silva (13,89).

da Virgilio Sport

Continua a leggere

Nuoto

Paralimpiadi: nuove medaglie azzurre

Pubblicato

il

Di

AGI – Nuove medaglie per l’Italia alle Paralimpiadi di Tokyo: grazie al nuoto, che regala due ori e un argento, e a un bronzo nel Triathlon, il medagliere sale a quota 24 medaglie. 

Il nuoto

Simone Barlaam è oro nei 50 stile libero della categoria S9 alle Paralimpiadi di Tokyo. L’azzurro, 21 anni di Milano, ha vinto con 24”71, nuovo primato paralimpico, precedendo il russo Denis Tarasov (24”99) e l’americano Jamal Hill (25”19).

Carlotta Gilli, collezionista di medaglie alle Paralimpiadi di Tokyo. È di bronzo la quarta medaglia personale della nuotatrice italiana. Oggi nelle acque del Tokyo Aquatics Centre l’azzurra è giunta terza nella gara sui 50 stile libero della categoria S12/S13 toccando in 27”07, a 40 centesimi dal suo record del mondo S13 stabilito il 29 giugno 2018 a Roma. Nuova campionessa olimpica si è laureata la brasiliana Maria Caolina Gomes Santiago (26”82) davanti alla russa Anna Krivshina (27”06). Per Gilli, ventenne di Moncalieri, portacolori delle Fiamme Oro, soprannominata ‘Il Delfino di Muncale’, il bronzo di oggi segue l’oro sui 100 farfalla e gli argenti sui 100 dorso e 400 stile libero.

Arjola Trimi è la nuova campionessa paralimpica nei 50 dorso della categoria S3. Nella vasca del Tokyo Aquatics Centre la 34enne azzurra di Milano, nata a Tirana in Albania, si è imposta in 51”34 precedendo la britannica Ellie Challis (55”11) e la russa Iuliia Shishova (57”03). Trimi, argento paralimpico dei 50 stile libero nel 2016 a Rio de Janeiro, nel suo palmares vanta un oro ai Mondiali paralimpici nel 2015 sui 50 dorso e tredici ori agli Europei Ipc.

Giulia Terzi ha conquistato la medaglia d’argento nei 400 stile libero della categoria S7 alle Paralimpiadi di Tokyo. La nuotatrice azzurra, 26 anni di Milano, alla prima partecipazione paralimpica, nella capitale giapponese nei giorni scorsi aveva conquistato l’argento nella staffetta 4×50 stile libera mista. Terzi, al comando fino ai 250 metri, ha toccato in 5’06”32 alle spalle dell’americana McKenzie Coan (5’05”84). Bronzo all’altra statunitense Julia Gaffney (5’11”89).

Il Triathlon

La quinta giornata paralimpica di Tokyo 2020 comincia con una splendida medaglia: il bronzo di Giovanni Achenza nel Triathlon, categoria PTWC”. Così l’account Twitter del Comitato Italiano Paralimpico, che saluta con un “grande Giovanni!!” il successo del 50enne atleta sardo.

Continua a leggere

Nuoto

Altre medaglie dalle Paralimpiadi di Tokyo

Undici medaglie il bottino azzurro in due giorni

Pubblicato

il

Di

Altre medaglie dalle Paralimpiadi di Tokyo nel corso della seconda giornata. Le hanno conquistate Francesco Bocciardo nei 100 stile libero maschili del nuoto, categoria S5, alle Paralimpiadi di Tokyo, il 27enne di Genova ieri aveva già vinto l’oro nei 200 stile libero S5, e il 23enne di Verona Stefano Raimondi nei 100 rana maschili SB9.

Altre medaglie sempre dalla vasca: Monica Boggioni, che ieri aveva conquistato lo stesso metallo dei 200 stile libero S5, ha vinto il bronzo nei 100 stile libero femminili S5, mentre Luigi Beggiato si è portato a casa l’argento nei 100 stile libero maschili S4, la 20enne di Moncalieri Carlotta Gilli, oro ieri nei 100 farfalla S13, si è aggiudicata l’argento nei 100 dorso femminili S13.

L’undicesima medaglia per l’Italia a queste Paralimpiadi, la sesta di giornata, è arrivata dalla staffetta 4×50 mista formata da Giulia Terzi, Arjola Trimi, Luigi Beggiato e Antonio Fantin.

Al momento invece nessuna medaglia dalle altre discipline.

Fonte: Virgilio

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€