fbpx
Seguici anche su

Altri sport

ERICE – BRIXEN E SALERNO – MESTRINO IN COPERTINA

Rinviate tre gare in serie A Beretta

Pubblicato

il

Nemmeno il tempo di lasciarsi alle spalle gioie e dolori della 21^ giornata di mercoledì scorso ed ecco che, in men che non si dica, le squadre della Serie A Beretta femminile sono costrette a ricalibrare il loro focus sulle sfide in programma domani (sabato). Si gioca per il 22esimo turno stagionale.

O meglio: si giocano tre partite, mentre sono rinviate causa Covid-19 il derby veneto Mechanic System Oderzo – Cellini Padova, oltre a Nuoro – Santarelli Cingoli e Ariosto Ferrara – Cassa Rurale Pontinia.

Al netto degli incontri posticipati, AC Life Style Erice – Brixen Sudtirol merita di finire sulla copertina del week-end per l’importanza legata alla graduatoria.

Lo scivolone casalingo costringe la squadra di Hubi Noessing a reagire.

Non sarà semplice, però, trovare riscatto in trasferta e peraltro sul delicato campo delle trapanesi, compagine con individualità di spicco e ugualmente costretta a risollevare la testa dopo il recente passo falso contro Mestrino.

Le siciliane si affidano alla profondità del roster, Brixen ai gol del duo Babbo-Ghilardi, autrici fin qui di 261 delle 542 reti segnate dalle altoatesine in stagione.

Partita più che interessante, fischio d’apertura alle ore 18:00.

Torna in campo la Jomi Salerno, dalle 18:30 opposta all’Alì-Best Espresso Mestrino e con l’orecchio proteso per ascoltare gli andamenti del match proprio di Bressanone. Le campane sanno comunque di non poter rallentare, nonostante un calendario spezzettato nelle ultime settimane dal Covid-19.

Occhio a Mestrino, che ha meritato nelle ultime settimane il soprannome di ammazzagrandi.

Un derby, nonostante il rinvio di Oderzo-Padova, resta in calendario. È quello lombardo tra Leno e Cassano Magnago, roba comunque vietata ai deboli di cuore vista la classifica di entrambe le squadre.

(foto: Isabella Gandolfi)

Altri sport

Aperture sportive per atleti, amatori e tifosi

Dal 26 aprile dove vige la zona gialla

Pubblicato

il

Riparte lo sport all’aperto, per la grande gioia degli amatori e per i tifosi.

Nell’idea di decreto che il dipartimento sport sottoporrà nei prossimi giorni al Consiglio dei Ministri si indicherà la possibilità di tornare dal 26 aprile a fare sport anche di contatto, a partire dal calcetto, nelle regioni in zona gialla. In zona arancione e rossa tutto chiuso.

In zona gialla da sabato 1 maggio, per la gioia di fortunati, sarà consentito l’accesso del pubblico in impianti all’aperto fino a un massimo di 1.000 spettatori (come è già avvenuto in passato per un breve periodo).

Al chiuso invece al massimo di 500 per tutti gli eventi sportivi agonistici e riconosciuti di preminente interesse nazionale da CONI e CIP . Per quanto riguarda le piscine, su nostre informazioni, dovrebbe essere un’apertura intorno alla metà di maggio. Le terme invece, per rimanere nel benessere, da giugno.

Continua a leggere

Ciclismo

L’Androni Giocattoli al Giro 2021

Pubblicato

il

A seguito della rinuncia della Vini Zabù a partecipare al Giro d’Italia, RCS Sport comunica che una delle tre wild card viene assegnata all’Androni Giocattoli – Sidermec.

Continua a leggere

Altri sport

Tokio 2020/1 a rischio pandemia?

In aumento i contagi tra la popolazione

Pubblicato

il

Di

A meno di cento giorni dall’inizio della manifestazione e con le “polemiche” europee sulle aperture degli stadi per gli Europei di Calcio, una notizia poco confortante arriva dal Giappone.

“Dovremo cancellare i Giochi Olimpici senza esitazione, se non sarà più possibile controllare l’epidemia”. Dure le parole di Toshihiro Nikai, in un’intervista al canale televisivo giapponese TBS riportata da diversi siti di agenzie in tutto il mondo.

“Se i contagi si stanno diffondendo a causa delle Olimpiadi, non so a cosa servono”, ha aggiunto il segretario generale del Partito Liberal Democratico, il partito più importante nel governo nipponico.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |