fbpx
Seguici anche su

Altri Sport

Boxe in lutto, si è spento ‘The Marvelous’ Marvin Hagler

Pubblicato

il

Hagler vs Mugabi

Un pezzo del pugilato anni ’70/’80 purtroppo ci ha lasciati. Si è spento all’età di 66 anni nella sua casa del New Hampshire, ‘The Marvelous’ Marvin Hagler, uno dei migliori pesi medi medi della storia, se non il migliore in assoluto.
Al momento non si conoscono le cause del decesso. A comunicare il decesso di Hagler è stata la moglie Kay G. Hagler, tramite un post pubblicato sui social network.

Ribattezzato “The Marvelous” (il “Meraviglioso”), Marvin Hagler una volta appesi i guantoni al chiodo ha vissuto per diversi anni in provincia di Milano, e non ha mai nascosto una simpatia per la Sampdoria, spiegandola alla Gazzetta dello Sport in un’intervista di qualche anno fa:
“Quando sono venuto ad abitare da voi, ho capito che non si può stare in Italia senza appassionarsi al calcio. All’inizio della Sampdoria mi piacevano i colori, poi mi sono un po’ documentato e ho capito che erano underdog , sottostimati, come è successo a me per gran parte della carriera. Ma con Vialli, Mancini e Gullit ci siamo divertiti anche noi…”

Hagler era una vera leggenda dalla boxe. Inserito nella International Boxing Hall of Fame è stato Campione del Mondo indiscusso dei pesi medi dal 1980 al 1987, è ha avuto un record in carriera di 62 vittorie (52 ko) e sole 3 sconfitte, tutte a punti.

Dopo essere passato tra i professionisti all’età di 19 anni, “The Marvelous” impiegò 5 anni prima che gli fosse data la prima chance mondiale, quando però fu fermato da un pareggio nell’incontro contro Vito Antuofermo, a cui però serviranno ben 70 punti di sutura per riprendersi dai terribili colpi di Hagler.
L’anno dopo però avrà inizio il suo regno che durerà ben 7 anni. Hagler infatti il 27 settembre 1980 batterà l’inglese Alan Minter laureandosi Campione del Mondo dei pesi medi WBC e WBA. La triplice cintura, quella IBF, arriverà tre anni dopo, nel 1983, dopo aver battuto Wilfrod Scypion.
La sua carriera terminerà il 6 aprile 1987 quando, dopo essere stato sconfitto in un incontro, valido solo per la WBC, da Sugar Ray Leonard, in un verdetto a dir poco dubbio, appenderà i guantoni al chiodo, senza mai avere un ripensamento.

Una volta ritirato Hagler si cimenterà, senza troppa fortuna, anche nel cinema interpretando le pellicole Indio e Indio 2 e Potenza Virtuale al fianco di Terence Hill.

Di lui si ricorderanno le grandi sfide contro Roberto Durán, Thomas Hearns, il cui incontro nel 1985, nonostante i soli tre round, viene ricordato come uno tra i più violenti e spettacolari tra pesi medi, e contro “The Beast” John Mugabi,  incontro, quello del 1986, passato alla storia come uno tra i più violenti dell’epoca moderna della boxe.

MARVIN HAGLER vs THOMAS HEARNS, 15/04/1985

MARVIN HAGLER vs JOHN MUGABI, 10/03/1986

Beach Soccer Woman

Beach Soccer, Samb Femminile: Scudetto ancora sul petto!!!

Pubblicato

il

L’Happy Car Sambenedettese è la regina d’Italia della Serie A di Beach Soccer femminile targata Lega Nazionale Dilettanti per la seconda stagione di fila. Al termine di una finale spettacolare tra le squadre che hanno espresso il miglior gioco nell’arco del campionato, sono state le ragazze dell’allenatrice Monica Barbizzi ad alzare al cielo di San Benedetto del Tronto la coppa consegnata nelle mani del capitano Maria Olivieri da Roberto Desini, Coordinatore del Dipartimento BS LND. La Samb ha superato per 2-1 un ottimo B-Point Napoli. Decisiva la doppietta di Adriele Rocha con il secondo gol su tiro libero che ha messo la ceralacca al match. Il Napoli aveva pareggiato con Villar a metà ripresa ma il fendente di Rocha a 5’ dal fischio finale ha deciso le sorti della partita.

L’altra metà del beach soccer ha dimostrato in questa edizione di essere in continuo miglioramento sotto tutti gli aspetti. Soprattutto le finaliste hanno confermato di essere arrivate a questa competizione con un bagaglio atletico, tecnico e tattico di gran spessore. Bene anche le altre partecipanti, in generale il beach soccer femminile ha ampi margini di miglioramento e l’Italia nel panorama mondiale, avendo fatto da apripista più di 10 anni fa, è avanti nella promozione della disciplina rispetto agli altri paesi.

Happy Car Sambenedettese-B Point Napoli 2-1 (1-0; 0-1; 1-0)
Happy Car Samb: Maranella, Faini, Carlini, Olivieri (C), Adriele Rocha, Poli, Marucci, Ana Be, Xhaxho, Capannelli, Caccamo, Ponzini. All: Monica Barbizzi
B-Point Napoli: La Rocca, Lopes, Vitillo, Borrelli, Fischetti, Vecchione (C), Aresu, Illiano, Villar, Foccillo, Cipolletta, Di Martino. All: Gianluca Cardone
Arbitri: Nube (Mestre), Pedarra (Foggia).
Reti: 4’ pt A. Rocha (S); 6’ st Villar (N); 7’ tt A. Rocha (S).
Espulsa: 7’ tt Lopes (N)

FINALE 3^ e 4^ posto

Lady International-Terracina 2-1 (0-0; 1-0; 1-1)
Lady International: Perez, Pagiarino, Iannella, Ferrazza, Vattone, Sacco, Mellano, Paulin, Benedetti, Lezak, Maiorca, Panichi. All: Del Duca
Terracina: Franco, Stefanelli, Cuciniello, Lauria, Ferrara, Privitera, Capuano, Pisa, Bastos, Ruotolo, Aversa, Naticchioni. All: Cicerani
Arbitri: Labombarda di Este e Bottin di Ancona
Reti: 1’st Lezak (L); 4’tt Naticchioni (T), 7’tt Iannella (L)



ARTICOLI CORRELATI

Beach Soccer, Samb Women: Xhanto, Chiara Poli e Marucci firmano l’accesso alla Finalissima


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan


Continua a leggere

Ciclismo

Elisa Longo Borghini bronzo nel ciclismo

Bissa il risultato di Rio 2016

Pubblicato

il

Elisa Longo Borghini bronzo nel ciclismo, ha ripetuto la medaglia cinque anni fa a Rio 2016 classificandosi dietro all’austriaca Anna Kiesenhofer, oro per distacco e in fuga fin dal primo metro della gara in linea femminile; prima austriaca a vincere nel ciclismo.

Argento all’olandese Annemiek Van Vleuten, che con la medaglia dimentica la terribile caduta di cui fu vittima a Rio quando era in testa.

Continua a leggere

Beach Soccer Woman

Beach Soccer, Samb Women: Xhanto, Chiara Poli e Marucci firmano l’accesso alla Finalissima

Pubblicato

il

HAPPYCAR SAMBENEDETTESE-LADY INTERNATIONAL 4-1 (1-0; 2-0; 1-1)

Reti: 9′ 1T Xhaxho, 2′ 2T Poli, 6′ 2T Xhaxho, 8′ 6T Vattone (L), 11′ 6T Marucci.

HAPPYCAR SAMBENEDETTESE: Maranella, Faini, Pezzotti, Carlini, Olivieri, Adriele Rocha, Poli, Marucci, Ana Be, Xhaxho, Capanelli, Ponzini. All: Monica Barbizzi.

LADY INTERNATIONAL: Perez, Pagiarino, Iannella, Ferrazza, Vattone, Conti, Sacco, Mellano, Paulin, Benedetti, Lezak, Maiorca. All: Valerio Del Duca.

Arbitri: Musumeci di Catania, Ozella di Benevento.

La Samb va in finale dopo una prova superba contro Lady International Terracina nello scontro tra le due squadre a punteggio pieno.

Apre le marcature dopo nove minuti Xhaxho.

Il raddoppio è di Chiara Poli al secondo minuto della seconda frazione di gioco: ottimo lo stop di petto e la girata con tiro a mezz’altezza che non lascia scampo all’estrema difenditrice avversaria. Per l’attaccante rossoblù è la seconda marcatura dopo quella di ieri contro il Pisa, nonostante la fasciatura al piede destro per un leggerissimo infortunio.

Trascorrono quattro minuti e Xhaxho fa doppietta e porta la Samb sul tre a zero.

Nell’ultima frazione le avversarie accorciano con Vattone ma la rossoblù Marucci chiude le ostilità con la rete del 4-1.

E’ finale per la Samb femminile che alle 18:30 di domani difenderà lo Scudetto cucito sul petto.

FINALI
San Benedetto del Tronto (Ap) – domenica 25 luglio

Finale 3^ – 4^ posto
2^ classificata girone A – 2^ girone B (h: 16) campo 2

Finale 1^ – 2^ posto
Vincente Girone A – Vincente Girone B (h: 18.30)


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan


Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€