fbpx
Seguici anche su

Altri sport

Boxe in lutto, si è spento ‘The Marvelous’ Marvin Hagler

Pubblicato

il

Hagler vs Mugabi

Un pezzo del pugilato anni ’70/’80 purtroppo ci ha lasciati. Si è spento all’età di 66 anni nella sua casa del New Hampshire, ‘The Marvelous’ Marvin Hagler, uno dei migliori pesi medi medi della storia, se non il migliore in assoluto.
Al momento non si conoscono le cause del decesso. A comunicare il decesso di Hagler è stata la moglie Kay G. Hagler, tramite un post pubblicato sui social network.

Ribattezzato “The Marvelous” (il “Meraviglioso”), Marvin Hagler una volta appesi i guantoni al chiodo ha vissuto per diversi anni in provincia di Milano, e non ha mai nascosto una simpatia per la Sampdoria, spiegandola alla Gazzetta dello Sport in un’intervista di qualche anno fa:
“Quando sono venuto ad abitare da voi, ho capito che non si può stare in Italia senza appassionarsi al calcio. All’inizio della Sampdoria mi piacevano i colori, poi mi sono un po’ documentato e ho capito che erano underdog , sottostimati, come è successo a me per gran parte della carriera. Ma con Vialli, Mancini e Gullit ci siamo divertiti anche noi…”

Hagler era una vera leggenda dalla boxe. Inserito nella International Boxing Hall of Fame è stato Campione del Mondo indiscusso dei pesi medi dal 1980 al 1987, è ha avuto un record in carriera di 62 vittorie (52 ko) e sole 3 sconfitte, tutte a punti.

Dopo essere passato tra i professionisti all’età di 19 anni, “The Marvelous” impiegò 5 anni prima che gli fosse data la prima chance mondiale, quando però fu fermato da un pareggio nell’incontro contro Vito Antuofermo, a cui però serviranno ben 70 punti di sutura per riprendersi dai terribili colpi di Hagler.
L’anno dopo però avrà inizio il suo regno che durerà ben 7 anni. Hagler infatti il 27 settembre 1980 batterà l’inglese Alan Minter laureandosi Campione del Mondo dei pesi medi WBC e WBA. La triplice cintura, quella IBF, arriverà tre anni dopo, nel 1983, dopo aver battuto Wilfrod Scypion.
La sua carriera terminerà il 6 aprile 1987 quando, dopo essere stato sconfitto in un incontro, valido solo per la WBC, da Sugar Ray Leonard, in un verdetto a dir poco dubbio, appenderà i guantoni al chiodo, senza mai avere un ripensamento.

Una volta ritirato Hagler si cimenterà, senza troppa fortuna, anche nel cinema interpretando le pellicole Indio e Indio 2 e Potenza Virtuale al fianco di Terence Hill.

Di lui si ricorderanno le grandi sfide contro Roberto Durán, Thomas Hearns, il cui incontro nel 1985, nonostante i soli tre round, viene ricordato come uno tra i più violenti e spettacolari tra pesi medi, e contro “The Beast” John Mugabi,  incontro, quello del 1986, passato alla storia come uno tra i più violenti dell’epoca moderna della boxe.

MARVIN HAGLER vs THOMAS HEARNS, 15/04/1985

MARVIN HAGLER vs JOHN MUGABI, 10/03/1986

Kickboxing

Kickboxing, bottino di medaglie per l’ASD M.M.A. di Avezzano (AQ)

Pubblicato

il

Un bel bottino di medaglie per gli atleti della ASD MMA di Avezzano (AQ). Sabato 10 Aprile, i ragazzi del Maestro Massimo Persia, hanno preso parte alla fase regionale Lazio di Kickboxing FEDERKOMBAT che si è svolta ad Anguillara Sabazia (RM).

Due ori, due argenti ed un bronzo: questo è il medagliere che i 3 atleti dell’associazione sportiva MMA, hanno riportato a casa dalla trasferta laziale.

Oro per Cesidio Biocca, che si aggiudica il primo posto nella specialita’ del Kick Light, categoria Juniores cinture nere -74kg e vince anche l’argento nella specialità del Light Contact. Doppia medaglia anche per l’esperto senior -63kg Davide Piperni che torna con un argento nella Kick Light ed un bronzo nel Light Contact. Ottima prestazione anche per il Maestro Massimo Persia che riporta a casa la medaglia d’oro nella categoria Kick Light -94kg.

Molto soddisfatti dai risultati ottenuti, anche i tecnici, Vincenzo Giffi Marco Morelli, ed il direttore tecnico Maestro Alessandro Cavidossi.

Continua a leggere

Altri sport

Talk Time. Sport e dintorni (LIVE) #Chapter45

Pubblicato

il

Eccezionalmente alle 18:45 i nostri Adriano|Fabrizio|Luca, come sempre, divagheranno senza peli sulla lingua sui temi sportivi della settimana.

Per intervenire in diretta:

👉 https://www.facebook.com/TalkTimeWeb/
👉 https://www.facebook.com/oggisport2/
👉 https://www.facebook.com/ilMartino.it/
👉 https://www.youtube.com/channel/UCtCIOoECcgpGEtVYoKX1uCg/live
👉 https://www.twitch.tv/talktime_snowice

Continua a leggere

Altri sport

L’Aquila, Città Europea dello Sport 2022

Pubblicato

il

Ieri mattina il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha partecipato alla cerimonia promossa da Aces Europe nell’ambito della quale sono state consegnata la targa e la ‘ciotola della benemerenza’ per il conferimento del titolo al capoluogo abruzzese di “Città europea dello sport 2022″.

L’iniziativa si è svolta nel salone d’onore del Coni, a Roma, con la partecipazione del sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri con delega allo Sport, Valentina Vezzali, il presidente del Comitato olimpico nazionale Italiano, Giovanni MalagòAll’evento, hanno preso parte anche diversi sindaci e amministratori locali italiani. Era presente anche l’assessore regionale allo Sport, Guido Liris.

“Un riconoscimento per il percorso compiuto nel processo di candidatura con cui sono stati premiati gli sforzi per riqualificare e valorizzare gli impianti sportivi della città e delle frazioni. – spiega il sindaco Biondi-  In un momento così complicato per lo sport italiano, con decine di associazioni che svolgono attività essenziale per i nostri giovani e da un anno sono alle prese con i problemi e le conseguenze legate alla pandemia, compito delle istituzioni è quello di far sentire il proprio sostegno e vicinanza. Oltre che elemento di coesione sociale crediamo nello sport quale veicolo di promozione turistica e consolidamento dell’immagine della città. Adesso, con l’assessore allo Sport, Vito Colonna, lavoreremo per la calendarizzazione degli eventi e perché sia tutto pronto per ospitare delegazioni e gare”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |