fbpx
Seguici anche su

Tennis

Bnl d’Italia: un successo. Nadal vince e il pubblico torna

Pubblicato

il

Rafael Nadal è il re di Roma per la decima volta in carriera. Il maiorchino ha sconfitto in tre set per 7-5 1-6 6-3 il numero uno del mondo, Novak Djokovic. I due campioni si sono scontrati per due ore e 49 minuti di gioco sul campo centrale degli Internazionali d’Italia, entusiasmando il pubblico presente. Un match esplosivo, adrenalinico e ricco di qualità. D’altronde non ci si poteva aspettare diversamente dai due senatori del circuito Atp che hanno segnato l’ultimo decennio della competizione romana. Negli ultimi cinque anni, infatti, nelle finali disputate al Foro Italico c’è sempre stato almeno uno tra Djokovic e Nadal.

Le statistiche dell’incontro – Le percentuali di punti vinti grazie al servizio si mantengono abbastanza basse per entrambi i giocatori, 59% per Djokovic e 60% per Nadal. Mentre per quanto riguarda la percentuale di prime messe in campo Novak arriva al 66% mentre Rafa al 75%. Il maiorchino, inoltre, è stato più caparbio nei momenti cruciali, convertendo in suo favore tre break point su sei, mentre il serbo ne ha messi a segno tre su otto. Per quanto riguarda il numero di punti conquistati, invece, c’è un sostanziale equilibrio, con il n. 1 Atp che ha vinto 94 su 191 punti (49%) e Rafa che ne ha vinto 97 su 191 (51%).

Le parole dei protagonisti «Sono contentissimo per questa vittoria», ha detto Nadal nel post partita ai microfoni di Super Tennis. «Questo torneo per me è il più importante della mia carriera. Sia io che Nole abbiamo giocato una bella partita. Lui ha avuto la possibilità di vincere ma alla fine ce l’ho fatta io. Questa competizione merita grande rispetto, è una delle più importanti del circuito. Adesso penso a godermi questa vittoria poi penserò al Roland Garros», ha concluso lo spagnolo. Dall’altra Djokovic nel suo discorso durante la premiazione ha tenuto a ribadire che per quanto avanti con l’età, sia lui che Nadal e Federer hanno ancora fame di vittorie e non hanno alcuna intenzione di fermarsi. «Siamo noi la Next Gen», ha affermato il tennista di Belgrado. Un monito ai nuovi e giovanissimi talenti emergenti che stanno prendendo piede nel circuito maggiore e che piano piano si stanno facendo strada tra i grandi.

Il ritorno del pubblico – In quattro giorni al Foro Italico sono entrate 22.443 persone. Cifra che testimonia la voglia del pubblico italiano di tornare a vedere dal vivo il tennis internazionale. Quello di Roma, da sempre un grande evento capitolino e mondiale, nonostante la pandemia ha dato un’ottima risposta, garantendo le giuste misure di prevenzione sanitaria e assicurando un grande spettacolo. «Per noi è stato un test» , ha detto il ministro della salute, Roberto Speranza, passato in visita durante le finali del torneo, assieme alla sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali.

Olimpiadi

Tokyo2020, tennis maschile: clamorosa eliminazione di Djokovic, Zverev vola in finale

Pubblicato

il

In lacrime, seduto sulla sua panchina a pensare all’impresa che ha appena compiuto. Alexander Zverev vince probabilmente la sua partita più importante della carriera a Tokyo2020, nella semifinale contro il numero uno al mondo Nole Djokovic.

Un match a due facce con il primo set dominato dal serbo 6-1 che, però, cala fisicamente col passare del match, per via di una forte storta alla caviglia destra. Djokovic va un break avanti anche nel secondo set, ma successivamente perde due turni di battuta consecutivi per il definitivo 6-3 a favore del tedesco. Nel terzo set Zverev è solidissimo, sbaglia davvero pochissimo e surclassa Nole con il punteggio 6-1.

Per Djokovic sfuma così il sogno del Golden Slam, si giocherà la medaglia di bronzo contro Carreno Busta. Lo spagnolo è stato battuto dal russo Karen Khachanov nell’altro semifinale con un doppio 6-3.

Continua a leggere

Olimpiadi

Tokyo 2020, tennis maschile: eroico Fognini, ma cede a Medvedev

Pubblicato

il

Tanto rammarico per Fabio Fognini che cede al russo Danil Medvedev agli ottavi di finale del torneo olimpico con il risultato di 2-6 6-3 2-6. Nel primo set l’italiano ha avuto pochissime chances di portarsi in vantaggio grazie soprattutto al gioco solidissimo del numero 2 al mondo. Il caldo e l’umidità hanno influenzato molto il match, tanto che i due atleti sono stati costretti piegarsi in due quasi dopo ogni scambio. Grazie anche a questo particolare, Fognini brekka Medvedev nel nono game del secondo set ed allunga la gara al terzo set.

L’italiano potrebbe portarsi in vantaggio con tre palle break nel primo game del terzo set, il russo le annulla portando a casa il game. La striscia di punti consecutivi si allunga a 10-0 a favore di Medvedev con il conseguente decisivo break subito da Fognini. Nel settimo game Fabio avrebbe anche altre 2 palle prontamente annullate dal numero due al mondo.

Continua a leggere

Olimpiadi

Tokyo 2020, tennis femminile: finisce il sogno olimpico di Camila Giorgi

Pubblicato

il

Ad un passo dalla zona medaglia, si conclude il sogno di Camila Giorgi nel torneo di tennis femminile ai quarti di finale. La tennista italiana perde 4-6 4-6 contro l’ucraina Elina Svitolina, pagando le brutte partenze in entrambi i set dov’è andata sotto di due break. Per Camila molti errori non forzati hanno condizionato il match, la tensione della posta in palio si è fatta sentire.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€