fbpx
Seguici anche su

Calcio

Benevento, entri in zona rossa: l’Udinese ipotceca la salvezza al Vigorito

Pubblicato

il

L'Udinese passa 4-2 a Benevento e inguaia Inzaghi nella zona retrocessione:  il Cagliari può agganciarlo | Primapagina | Calciomercato.com

Molina e gli olandesi asfaltano il Benevento, sanniti ora in zona retrocessione


BENEVENTO
2-4
FIORENTINA

1T: 1-2

GOL: 4' Molina (UDI), 30' Arslan (UDI), 34' Viola (BEN(rig.)), 4'st Larsen (BEN), 26'st Braaf (UDI), 34' Lapadula (BEN)

BENEVENTO (3-5-2) – Montipó; Glik, Caldirola, Barba; Depaoli (55′ Ionita), Dabo (69′ Insigne), Viola (45′ Schiattarella), Hetemaj (55′ Iago Falque), Improta; Sau (24′ Gaich), Lapadula. A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Di Serio, Pastina, Diambo. Allenatore: Inzaghi

UDINESE (3-5-1-1) – Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Walace, Arslan (54′ Makengo), Stryger Larsen (69′ Samir); Pereyra; Okaka (69′ Braaf). A disposizione: Scuffet, Gasparini, Ouwejan, Micin, Llorente, Forestieri, De Maio, Zeegelaar. Allenatore: Gotti

ARBITRO – Mariani di Aprilia

AMMONITO: Schiattarella

BENEVENTO Stadio Ciro Vigorito

Il crollo della banda Inzaghi, ormai, è certo. Dopo aver sognato l’Europa qualche mese fa, e aver battuto la Juventus allo Stadium, i sanniti crollano al terzultimo posto. E lo fanno, guarda caso, contro una bianconera qual’è l’Udinese, che passando al Vigorito ipoteca definitivamente la salvezza, con una grinta ed una voglia di segnare altissima, dimostrata con quattro gol segnati. Quattro “pere”, come si suol dire, che inguaiano la banda Inzaghi, facendola passare, inoltre, dalla rivelazione provinciale qual’era lo scorso anno, a una delle più grandi delusioni della Serie A di quest’anno.

GOL E FUGA. Tre giri di lancette, e i bianconeri sono in vantaggio: De Paul trova un tracciante perfetto per Molina, l’esterno entra in area e spiazza Montipò con un super-diagonale. Mariani non si fida, e va a controllare al VAR una possibile posizione di fuorigioco, che però non c’è, convalidando il vantaggio friulano. I bianconeri dominano, schiacciando la difesa, ma i padroni cercano in qualche modo di spezzare questa padronanza, con una botta di Viola al 13′, dai 25 metri e con un tiro angolato, ma debole. Musso salva, e si ripete al 16′, quando da un corner Glik scaglia un destro potente che il portiere friulano rispedisce in angolo. L’uomo dell’Udinese sembra essere De Paul, che al 20′ e al 28′ ha due occasioni da fuori area, facilmente parate da Montipò, mentre il Benevento deve fare i conti anche con la sfortuna, che lo priva di Sau per un problema muscolare, il quale lascia la piazza a Gaich.

Serie A: Benevento-Udinese 2-4 - Calcio - ANSA
Esultanza L’esultanza dei compagni al gol di Molina

Lapadula regge il peso dell’attacco, e prova ad approfittarne di una mischia al 27′, ma è un po’ goffo e si perde sul fondo. L’Udinese lotta, e trova il raddoppio al 32′, con un lancio di De Paul per Pereyra, che mette in mezzo per Arslan, il quale angola benissimo e raddoppia di destro. Un minuto dopo, però, Arslan si macchia di un retropassaggio verso Lapadula, ora che la partita si è riequilibrata, e Musso non può fare altro che atterrare l’ex Genoa. Mariani assegna rigore senza esitare, e Viola accorcia le distanze. La partita si riequilibria, con il Benevento che cerca ora in tutti i modi il pareggio, e al 40′ ne ha ghiotta occasione: tiro a botta sicura di Gaich, rimpallo di Nuytunck, tiro di Caldirola di prima intenzione, blocco di Musso in due tempi. Al 45′ ci prova poi Depaoli, da fuori area, Becao risponde di corpo e scongiura il tracollo.

IL BENEVENTO STACCA. E si riparte da dove ci si è lasciati: Benevento ancora all’attacco, con Dabo che crossa dalla trequarti, cercando attaccante, trovando Musso. L’Udinese reagisce seduta stante, con De Paul che pennella un perfetto cross per Stryger-Larsen, il quale si tuffa di testa e batte Montipò. L’Udinese riprende le redini, e Okaka si fa trenta metri col pallone. Glik deve compiere un miracolo per evitare il poker, ma si capisce che i sanniti sono allo stremo. Ecco quindi, al 55′ una raffica di cambi: i padroni optano per Iago Falque e Ionita, gli ospiti concedono relax ad Arslan, sostituito da Makengo. Ecco che quindi ritorna l’equilibrio, con il Benevento che aprofitta di un corner al 62′, e va vicino al raddoppio con una testata di Ionita, salvata all’angolino da Musso.

Benevento-Udinese 2-4: friulani quasi salvi, i campani ora rischiano grosso  - la Repubblica
Passaggio. Okaka in un passaggio a Makengo

Risponde poi Okaka, al 64′, che sbaglia un tiro completamente solo, mandandolo in curva, e poi ci prova Gaich al 67′, che approfitta di una mischia e tira di sinistro ma viene anticipato da Musso, per poi concludere con un contropiede di Pereyra al 68′, scambio con Molina e destro dal limite che finisce sul palo. All’errore segue un eccellente assist per Braaf, al 71′, il quale supera Glik e spiazza Montipò per il golden goal della partita. Ora il match si dice chiuso, ma Lapadula vuole ritagliarsi una piccola soddisfazione all’82’, con una sponda di petto ed uno scambio con Lapadula, che buca Becao e Musso per il raddoppio sannita sottoporta. Dopo un colpo di testa di Gaich, su cross di Insigne all’86’, e 4′ di recupero vuoti, si conclude l’agonia dei sanniti.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Coppa America, ai quarti Argentina e Cile

Autogol di Vidal e goal del Papu Gomez

Pubblicato

il

Di

Coppa America – Gruppo A , Argentina e Cile passano ai quarti di finale.

Uruguay-Cile 1-1 
26′ Edu Vargas (C), 66′ aut. Vidal (C) 

Argentina-Paraguay 1-0 
10′ Papu Gomez (A) 

CLASSIFICA: 
Argentina 7; Cile 5; Paraguay 3; Uruguay 1; Bolivia 0. 

Continua a leggere

Calcio

Serie C: gli uomini assist

Partipilo leader della speciale classifica

Pubblicato

il

Nella stagione 2020/21, nella speciale graduatoria relativa agli assist, in casa biancorossa il leader è Costa Ferreira: il centrocampista portoghese ne ha sfornati ben otto in 2639 minuti di utilizzo (di cui cinque nel girone d’andata contro Palermo, Monopoli, Casertana, Catania e V.Francavilla), davanti al tandem formato da Bombagi e Pinzauti (4).
Volgendo lo sguardo ai tre gironi del campionato di Lega Pro, rimanendo nell’alveo della stagione regolare, Costa Ferreira è il quinto miglior assist-man, in compagnia di Giorico (Triestina), Iocolano (Lecco), Morello (Pergolettese) e Parisi (Livorno), nella classifica comandata da Partipilo (Ternana) con tredici, seguito da Zerbin (Pro Vercelli) con dodici e dalla coppia Paolucci (Monopoli) – Tito (Avellino) con dieci.

Continua a leggere

Europei

Euro2020: le partite di oggi 22 giugno

Due gare alle ore 21

Pubblicato

il

Due partite oggi alle ore 21 in terra d’Albione.

Gruppo D: Repubblica Ceca vs Inghilterra -Diretta RAI1
da Wembley Stadium – Londra [Inghilterra]
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Football (canale 203) e Sky Sport 252
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport Football (SD can. 484, HD can. 473)
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Nicola Roggero – Commento Tecnico: Luca Marchegiani
Inviato: Francesco Cosatti

Per la Rai: Luca De Capitani e Manuel Pasqual

Gruppo D: Croazia vs Scozia – ESCLUSIVA SKY
da Hampden Park – Glasgow [Scozia]
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 253
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport 486
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Massimo Marianella

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€