fbpx
Seguici anche su

Calcio

BATTICUORE GIALLOROSSO

Dzeko pareggia il goal di Brobbey e regala alla Roma la semifinale di Europa League in una notte di gran sofferenza.

Pubblicato

il

La Roma pareggia con l’Ajax 1 a 1 il ritorno dei quarti di finale di Europa League qualificandosi per la semifinale dopo 180 minuti complicati. Non è stata una partita facile quella dell’Olimpico per le coronarie giallorosse, visto che l’Ajax ha avuto un dominio pressoché totale del gioco, 74% di possesso palla, andando vicino a ribaltare il risultato di Amsterdam. Il primo tempo scorreva rapudo, con l’Ajax pericolosa solo una volta dopo un disimpegno sbagliato di Pau Lopez. Diawara metteva riparo all’errore con un recupero prodigioso. La Roma si rendeva pericolosa in ripartenza con Pellegrini imbeccato da un Dzeko versione deluxe.

La Ripresa: Ten Haag inseriva subito Brobbey per avere un attacco di peso. La mossa dava subito i suoi frutti. Brobbey anticipava Pau Lopez al limite dell’area di rigore segnando la rete del vantaggio ospite. La paura a quel punto bloccava i ragazzi capitolini. Al 55′ gli olandesi trovavano con Tadic il goal qualificazione, ma il VAR correggeva la svista arbitrale dell’inglese Taylor che non aveva fischiato un evidente fallo di Tagliafico su Mkhitaryan.

Dzeko core de Roma: Il pericolo svegliava i giallorossi che dopo aver iniziato a giocare con più sicurezza trovavano al minuto 72 il goal del pareggio. Cristante usciva dalla sua area di rigore palla al piede servendo Mkhitaryan che di prima lanciava il giovane Calafiori sulla fascia sinistra. L’esterno saltava il proprio uomo crossava al centro un pallone che, deviato dalla difesa ospite, arrivava nei piedi giusti, quelli di Edin Dzeko. Il bosniaco depositava in rete il suo trentesimo goal europeo in maglia giallorossa consegnandosi nuovamente nella storia del club. L’Ajax continuava il suo possesso palla ma non era mai pericolosa e dopo 95 minuti di gioco finalmente giocatori e tifosi potevano applaudire una decisione di Taylor, il fischio finale che riportava la Roma in una semifinale europea a distanza di 3 anni dalla cavalcata di Di Francesco in Champions. Ora per i lupi giallorossi, l’esame più difficile la corazzara United.

Serie B

Ascoli: per ora, no abbonamenti. Pulcinelli: “a breve ci sarà qualche colpo” (Video)

Pubblicato

il

Comunicato: per ora no a campagna abbonamenti. Info su voucher e proroga sconti allo store.L’Ascoli Calcio comunica, con rammarico, che per il momento non procederà all’apertura della campagna abbonamenti per la s.s. 2021/22. Tale decisione, seppur sofferta, è determinata dall’evolversi della situazione emergenziale che non garantisce certezze sul numero di tifosi ammessi negli stadi nel breve e lungo periodo.

Con l’occasione l’Ascoli Calcio comunica che i voucher, rilasciati per il rimborso del rateo abbonamenti 2019/2020, potranno essere spesi presso lo Store dell’Ascoli Calcio (fino a copertura massima del 50% del prezzo dei prodotti acquistati) entro sabato 7 agosto 2021. Dopo tale data i voucher non spesi potranno essere utilizzati sin dalla prima gara di campionato per l’acquisto di biglietti online (tramite piattaforma TicketOne, previa registrazione).

Il Club bianconero informa altresì che sarà possibile usufruire fino a sabato 7 agosto degli sconti al 50% sui prodotti ufficiali presso l’Ascoli Store di via Cairoli.



Patron Pulcinelli in visita alla squadra: “A breve ci sarà qualche colpo”.Terminata la quarantena del gruppo squadra, Patron Massimo Pulcinelli, in compagnia del Consigliere di Amministrazione Mostacchia, ha colto il primo giorno utile per far visita a squadra e staff tecnico così ieri pomeriggio ha raggiunto l’Hotel La Reggia di Cascia:

Ci tenevo ad essere vicino fisicamente ai ragazzi, oltre che a pensarli ogni giorno; prima ho parlato coi Direttori, soprattutto del mercato, poi ho incontrato lo staff e infine ho salutato tutti i ragazzi”.

Il numero uno di Corso Vittorio Emanuele, dopo un riferimento sibillino ai prossimi movimenti di mercato “A breve ci sarà qualche colpo” – ha dichiarato senza voler svelare di più – si è soffermato sulla mancata iscrizione in B del Chievo e in C di Carpi, Casertana, Novara e Sambenedettese e sulla necessità di riforme:

“C’è bisogno di rivedere un po’ di cose, è brutto constatare che società naufragano ogni anno perché l’attuale sistema calcio non è sostenibile, occorre distribuire con maggiore e migliore equità le risorse”.

Il Patron quest’anno non si sbilancia sugli obiettivi della squadra, ma lo slogan “Vincere insieme”, da lui stesso coniato per la stagione in corso, la dice lunga sulle intenzioni:

“Mi aspetto tre punti ad ogni gara, cerchiamo di fare il nostro meglio. Arriviamo alla fine del girone di andata e poi vedremo in che posizione saremo, non voglio parlare di obiettivi, l’ho fatto negli anni passati e non ha portato bene, poi sono obiettivi di lungo termine e quindi mi sembra poco edificante. Non stiamo organizzando una squadra per lottare come i due anni passati, speriamo di fare meglio”.

E’ di stretta attualità il discorso inerente il ritorno dei tifosi allo stadio:

“Credo non ci siano i presupposti per parlare di campagna abbonamenti, tutte le società stanno adottando la politica del biglietto singolo, forse studieremo dei mini abbonamenti”.




Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Calcio

Juventus, un giocatore positivo

Comunicato ufficiale della società

Pubblicato

il

Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore Hamza Rafia. 

In ossequio alla normativa e in accordo con l’autorità sanitaria locale il gruppo squadra entra da oggi in isolamento fiduciario. Questa procedura permetterà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere la regolare attività di allenamento e di partita, ma non consentirà contatti con l’esterno del gruppo.

Continua a leggere

Calcio

Tra un mese l’Italia in campo

Gli impegni degli azzurri

Pubblicato

il

Di

Tra poco più di un mese la Nazionale tornerà in campo e lo farà forte del titolo di Campione d’Europa vinto lo scorso 11 luglio a Wembley.

Gli Azzurri di Mancini saranno impegnati nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo 2022, che li vede primi a punteggio pieno nel Gruppo C, grazie alle tre vittorie ottenute a marzo contro Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania. La ripresa è prevista giovedì 2 settembre a Firenze contro i bulgari, domenica 5 ci sarà la sfida contro la Svizzera a Basilea, mentre mercoledì 8 gli Azzurri torneranno in Italia per affrontare la Lituania a Reggio Emilia.

L’autunno azzurro sarà arricchito dalla Final Four di Nations League, che sarà organizzata nel nostro paese, a Milano e Torino. La Nazionale affronterà in semifinale la Spagna, il 6 ottobre allo stadio Meazza di Milano, con l’obiettivo di centrare la finale in programma sempre nel capoluogo lombardo il 10 ottobre contro la vincente di Belgio-Francia.

A novembre, poi, sarà di nuovo la volta delle qualificazioni mondiali. Venerdì 12 gli Azzurri torneranno allo Stadio Olimpico di Roma, teatro dei primi tre successi a EURO 2020, per affrontare la Svizzera. Poi lunedì 15 chiuderanno il loro anno a Belfast contro l’Irlanda del Nord.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€