Seguici anche su

Basket

Basket: seconda di campionato

Focus su Cremona vs Venezia

Pubblicato

il

La seconda giornata del campionato di LegaBasket UnipolSai,  serve alle squadre partecipanti per evidenziare conferme o riscatti.

Questo accadrà domenica al PalaRadi di Cremona dove alle 16.30 si confronteranno la Vanoli e l’Umana Reyer Venezia. I padroni di casa dovranno vendere cara la pelle ai più  forti ospiti e non arrendersi   alle prime difficoltà incontrate durante il match come hanno fatto all’esordio a Trieste. In terra giuliana, infatti, appena l’Allianz    ha aumentato il ritmo, i cremonesi non sono stati in grado di reagire ed   hanno accumulato un ritardo di 39 lunghezze.  Il team di coach Galbiati ha giocato con i  singoli e non di squadra, TJ Williams si è messo in evidenza, ma i suoi compagni non sono stati messi nel vivo della competizione.  La formazione cremonese deve mostrare la mentalità bellicosa, aggressiva  in modo intelligente e non subire la forza dei veneti. Gli orogranata sono reduci dalle positive prestazioni contro Brindisi in campionato ed i russi dell’Unics Kazan, avversari di buon  livello. La compagine di coach De Raffaele,  più che  l’asso nella manica,  mostra la  giusta chimica, sperimentata durante la preparazione settimanale,  con cui si muovono i suoi uomini sul parquet. Poca   inventiva ed improvvisazione e  tanta sostanza. Solidità difensiva con stretto contatto fisico e chiusura degli spazi, oltre ad  attacchi movimentati e concreti . Queste  la caratteristiche prioritarie  della Reyer. Il roster, già altamente competitivo della scorsa stagione,   è praticamente rimasto invariato. E’ stato inserito Lorenzo D’Ercole, giocatore d’esperienza e d’ordine ed in questo caso, ex di turno. La Vanoli Cremona ha sempre faticato ad inizio del campionato ma poi, strada facendo, è cresciuta di tono. I tifosi biancoazzurri sperano sia così anche quest’anno.

di Marco Ravara

Basket

Basket: Cremona manca per poco l’impresa con Milano

Pubblicato

il

Ettore Messina, la lettera ai vertici del basket europeo... "Fermiamoci!"

VANOLI CREMONA-ARMANI EXCHANGE MILANO 81-83 Parziali 18-24, 35-44, 57-62

VANOLI CREMONA: Poeta 12,  Mian 3,  Palmi 9,  TJ Williams 13,  J. Williams 8,  Lee 10,   Cournooh 4,    Hommes  22,   Donda e  Trunic ne.  All. Galbiati

ARMANI EXCHANGE MILANO: Roll 10,  Datome 9,    Delaney 7,  Leday 11,  Tarczewski 14,   Moraschini 7,   Punter 15, Cinciarini, Brooks 8, Biligha 2. Moretti e Rodriguez ne.  All. Messina

La Vanoli Crema ha veramente sfiorato la clamorosa sorpresa di imporsi sulla capolista Milano che è passata indenne al Palaradi 83-81 nel recupero dell’ultima giornata del girone d’andata. . Il match si è risolto praticamente negli ultimi 120 secondi di gioco sul 78-78. I tiri liberi di Delay e due volte  l’1 su 2 dalla lunetta di Punter hanno fissato gli 83 punti e tra i locali una “tripla” di Hommes l’81-82. A fil di sirena  un’altra  “tripla” tirata dallo stesso giocatore non ha portato il successo.  Coach Messina ha ruotato parecchio gli uomini a disposizione cercando di mantenere un certo livello nel quintetto, in previsione dei ravvicinati impegni di Eurolega e di campionato. Ricordiamo che nell’Olimpia Datome ha giocato con il contagocce, la star Rodriguez non ha messo il piede sul parquet ed erano assenti Shields, Micov ed Hines.  I biancoblu dopo uno svantaggio 3-9 non si sono scoraggiati ed hanno giocato alla pari con gli avversari chiudendo al 10′  18-24. Nella seconda frazione  i cremonesi dopo aver agganciato i biancorossi sul 28 pari, al 16′ con una “bomba” da tre di Palmi li hanno superati. Coach Messina ha lasciato parecchio tempo in cabina di regia il play Delaney ed a riposo “chacio”  Rodriguez. Tarczewski sotto canestro in attacco fa la voce grossa, Roll centra il bersaglio da tre punti e l’Armani riprende margine chiudendo all’intervallo 35-44 con 10 su 16 da due punti e 6 su 13 da tre punti.   Nella terza frazione Poeta e compagni continuano ad inseguire, hanno la possibilità di arrivare ad un solo possesso di ritardo ma, l’Olimpia, appena la vede nello specchietto retrovisore con un gioco da tre punti la ricaccia indietro e si mette in sicurezza. Tj Williams commette ingenuamente il quarto fallo e va in panchina. Si infortuna Brook ad una coscia e 57-62 al 30′.Milano alza il ritmo e punisce gli errori commessi da Cremona. 61-72 il parziale che sembra quasi dire la parola fine per  i padroni di casa! Essi  si affidano a Poeta che con la sua grande esperienza sigla 5 punti serve   ” alley-oop” a Lee ed addirittura la Vanoli passa a condurre 74-72 con un parziale favorevole di 13-0. Nel momento piu delicato ci pensa Gigi Datome con una “tripla d’esperienza” a ridare fiato ai suoi. Milano sbaglia due volte la possibilità di chiudere il match e si arriva 78 pari al 38′, con il finale già descritto.La compagine di coach Paolo Galbiati ha chiuso la fase ascendente del campionato a quota 12 punti andando vicinissima alle final-Eight di Coppa Italia. Come noto, domenica scorsa ha già iniziato, con una sconfitta interna la fase di ritorno contro Trieste. Ora il calendario presente al sodalizio del presidente Aldo Vanoli due match difficilissimi: domenica ore 17 a Venezia e poi al PalaRadi contro Segafredo Bologna

Continua a leggere

Basket

Basket: anteprima VANOLI-ARMANI

Pubblicato

il

La Vanoli Cremona dopo  lo stop casalingo contro l’Allianz Trieste di  domenica non ha il tempo per “leccarsi le ferite” . Come noto, infatti, martedì (inizio ore 17) sarà nuovamente  sul parquet del PalaRadi  (inizio ore 17) per  chiudere il girone d’andata ospitando la capolista Armani Exchange Milano. I biancoblu sono chiamati a…scalare l’Everest!  ​Il team di coach Messina ha un roster decisamente lungo e soprattutto di spessore e lo sta chiaramente dimostrando sia  in campionato che in EuroLega.Poeta e compagni affronteranno il match con equilibrio e raziocinio,   consapevoli del fatto che il pronostico è loro nettamente sfavorevole. L’unica condizione è  sperare che i I biancorossi,  dopo aver nettamente battuto Reggio Emilia, si presentino   all’appuntamento appagati sul piano psicologico e fisico.  I cremonesi dovranno mettersi in ritmo sin dall’inizio. . La  Vanoli è una squadra agile, che corre tanto, e che sa crearsi spazi in attacco. Sotto canestro regala qualcosa all’avversario.  Si dovrà cercare di sfruttare al meglio i momenti di calo di tensione dell’Armani e soprattutto non disunirsi quando i formidabili attori di coach Messina accelereranno per distaccarsi nel punteggio. Attualmente risulta improbabile una rimonta consistente contro l’Olimpia.  Giocatori del calibro di Punter, Leday, Roll, “il chacho” Rodriguez, Delaney, Brooks, Hines, Tarczewski, Shields e Micov dell’ex Paul Biligha, nonché di Cincairini, Datome, Moraschini e Moretti, non hanno bisogno di presentazione. La Vanoli Cremona  deve continuare la stagione agonistica  con determinazione, caparbietà e  rimanere umile  l  La “vittoria ad effetto” contro la grande Armani Milano significherebbe qualificazione certa alle finali di Coppa Italia ed un passo notevole in avanti verso l’obiettivo salvezza.

Continua a leggere

Basket

LBA: Il punto sulla 16^ giornata di campionato

Pubblicato

il

Banco Sardegna Sassari

La classifica si sta spaccando in due con le prime 5 a fare un campionato a parte. Ben 4 vittorie in trasferta su 6 gare con Milano a fare la voce grossa, anche se Venezia, Virtus BO e Sassari non mollano. Dietro si fa pesante la posizione di Cantù, visto che Varese deve recuperare diverse gare… ma andiamo con ordine.

A|X Armani Exchange Milano – UNAHOTELS Reggio Emilia 102-73
L’Olimpia Milano si conferma capolista del campionato asfaltando Reggio Emilia. Un +31 che permette alle scarpette rosse di aprire il girone di ritorno nel migliore dei modi. Ottima prestazione di Sergio Rodriguez (18 e 7 assist), sei giocatori in doppia cifra e altissime percentuali al tiro dal campo questi gli ingredienti di una vittoria mai in discussione. Per la Reggiana quinta sconfitta consecutiva in LBA .

Vanoli Cremona – Allianz Trieste 80-101
Ampia vittoria di Trieste sul campo di Cremona confermando una volta in più l’ottimo momento di forma che sta attraversando la squadra di Dalmasson. Dopo un primo tempo interlocutorio (51-47) gli ospiti al rientro in campo si trasformavano. Parziale di 1-14 e partita rotta in due con Trieste che andava all’ultimo miniriposo sul +13 (63-76). Negli ultimi 10′ Poeta e Curnooh provavano a svegliare Cremona ma i triestini sbagliavano poco e niente anche grazie ad un buon Grazulis.

Acqua S.Bernardo Cantù – Virtus Segafredo Bologna 82-91
Una buona Cantù non è bastata per tornare alla vittoria contro una Virtus Bologna decisamente in buona condizione. Per le Vu nere ottava vittoria in trasferta su otto gare disputate in stagione.
In casa Cantù ottima prova Gaines (24 punti), Bigby-Williams (21) e Smith (19) ma dall’altra parte sono 25 quelli di Gamble e 17 di Milos Teodosic.
Dopo un primo tempo equilibrato la gara si è decisa nel corso del terzo periodo dove gli ospiti portavano il vantaggio oltre la doppia cifra. Cantù provava a riavvicinarsi (77-83 al 36’) ma la Virtus controllava con merito.

Happy Casa Brindisi – Umana Reyer Venezia 77-89
Pesante, in ottica classifica, la vittoria di Venezia sul parquet del PalaPentassuglia di Brindisi, visto che i lagunari sono ormai solo a due punti dal terzetto che occupa la seconda posizione in classifica.
Dopo un primo tempo all’insegna dell’equilibrio, la partita si è decisa nel terzo periodo, quando Venezia è passata dal -2 al +13 (54-67 al 30′) grazie agli ottimi BramosAndrea De Nicolao.
Nell’ultimo quarto ci pensava l’ultimo arrivato Wes Clarke (14 punti) a chiudere la contesa in favore della Reyer.

Banco di Sardegna Sassari – Carpegna Prosciutto Pesaro 99-74
Ampia vittoria di Sassari contro la rivelazione del campionato Carpegna Pesaro. Nella sfida tra i due allenatori a spuntarla è coach Pozzecco, che ormai ha nel mirino Brindisi e Virtus Bologna. Per Sassari ben 6 giocatori in doppia e un clamoroso 16/30 dall’arco, a corollario di una prestazione di squaudra di altissimo livello, con Bilan a fare la voce grossa sotto canestro. Per Pesaro un deciso passo indietro rispetto alle ultime gare ma pesa notevolmente l’assenza di Massenat

Dolomiti Energia Trentino – De’ Longhi Treviso Basket 76-82
E’ tornata alla vittoria, dopo due sconfitte consecutive, il Treviso Basket che ha condannato Trento alla sesta sconfitta consecutiva tra campionato e coppa. Treviso, che ha potuto trarre giovamento dallo stop della settimana scorsa, ha avuto un David Logan confermatosi ad alti livelli. Partita decisa nel finale quando gli ospiti, grazie a Chillo e Imbrò, riescono a dare il colpo di reni finale.

RISULTATI XVI GIORNATA
Germani Brescia – Openjobmetis Varese Rinviata
A|X Armani Exchange Milano – UNAHOTELS Reggio Emilia 102-73
Vanoli Basket Cremona – Allianz Pallacanestro Trieste 80-101
Acqua S.Bernardo Cantù – Virtus Segafredo Bologna 82-91
Happy Casa Brindisi – Umana Reyer Venezia 77-89
Banco di Sardegna Sassari – Carpegna Prosciutto Pesaro 99-74
Dolomiti Energia Trentino – De’ Longhi Treviso Basket 76-82

CLASSIFICA
1. A|X Armani Exchange Milano 26 13/1
2. Happy Casa Brindisi 20 10/4
3. Banco di Sardegna Sassari 20 10/5
4. Virtus Segafredo Bologna 20 10/5
5. Umana Reyer Venezia 18 9/6
6. Allianz Pallacanestro Trieste 14 7/7
7. De’Longhi Treviso 14 7/8
8. Carpegna Prosciutto Pesaro 14 7/8
9. Vanoli Basket Cremona 12 6/8
10. UNAHOTELS Reggio Emilia 12 6/9
11. Dolomiti Energia Trentino 12 6/9
12. Germani Brescia 10 5/9
13. Fortitudo Lavoropiù Bologna 10 5/9
14. Acqua S.Bernardo Cantù 8 4/11
15. Openjobmetis Varese 6 3/9

per info:   https://oggisport.it/category/basket/ – http://www.legabasket.it/ – https://oggisport.it/tag/lba

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |