Seguici anche su

Basket

Basket/B: Andrea Zanchi sarà il prossimo allenatore del Giulia Basket!

Il Giulia Basket ha ufficializzato il nome del nuovo allenatore per la stagione 2020/2021: è Andrea Zanchi

Pubblicato

il

Andrea Zanchi

Inizia a prendere forma il Giulia Basket in vista della stagione 2020/2021 del campionato di serie “B”. Il primo tassello dello scacchiere, che andrà via via componendosi nei prossimi giorni, è lo staff tecnico che vedrà come capoallenatore un nome di primo piano per la serie B: Andrea Zanchi.

Nato il 22 maggio 1964, di origini veneziane ma marchigiano d’adozione, Zanchi viene a Giulianova con alle spalle ben oltre trentanni di carriera. Formatosi a livello giovanile alla guida del Lido e della Reyer Venezia, è approdato nelle Marche dove ha allenato la Sangiorgese di Porto San Giorgio e in seguito l’Aurora Jesi, dove ha fatto tutta la trafila partendo dal ruolo di responsabile del settore giovanile fino arrivare ad essere capo allenatore in LegaDue. 

Le sue esperienze in serie A2 sono state anche targate Novara, Osimo, Recanati e Casalpusterlengo, dove ha disputato una finale playoff di A2 Silver (persa solo a gara 5 con Mantova). Importanti anche le esperienze in DNA dove è stato alla guida di Omegna (dal 2009 al 2011) e di Latina (dal 2005 al 2008). Nel 2016/2017 la breve esperienza sulla panchina di Scafati prima di passare alla Vanoli Cremona. L’ultima esperienza in A2 è targata Piacenza (2017/2018) poi per il neo coach giallorosso due anni a Montegranaro come Responsabile del settore giovanile.

“Vengo a Giulianova con tanta motivazione per far bene”–  queste le prime parole di Zanchi – “Due anni fa avevo deciso di tornare a casa perchè la pallacanestro vive un momento particolare, e avevo deciso di tornare a occuparmi a tempo pieno delle giovanili. Partendo dal presupposto che la società mi ha contattato e mi ha esposto il progetto di fare una squadra basata sui giovani, questo mi ha incuriosito e mi ha spinto a venire a Giulianoa. La squadra che affronterà il prossimo campionato sarà quindi molto giovane, da crescere e per crescere tutti insieme. Sto conoscendo tante persone in gamba. C’è la volontà e la voglia di fare qualcosa di buono. Ho già modo di conoscere parte dello staff tecnico tra cui Montuori, che è un ragazzo molto appassionato, e Claudio Mazzaufo che conosco da tanti anni per esserci incontrati sui parquet di mezza italia. Gli altri avrò mdo di conoscerli nei prossimi giorni, perchè con loro affronteremo un bel viaggio lungo 10 mesi”

Andrea Zanchi andrà a coordinare uno staff tecnico importante e motivato composto da Giovanni Montuori, grande ex giocatore di B e C con esperienze da vice allenatore sulla panchina di Campli alle dipendenze di coach Piero Millina, e da Sante “Sandro” Bontà, giuliese doc e pietra angolare del basket cittadino, che si occuperà anche in prima persona del settore giovanile.

 Lo staff dei preparatori sarà invce guidato da un altro giuliese doc che non ha bisogno di presentazioni, il professor Claudio Mazzaufo, che ha legato il suo nome ai successi del Teramo Basket, accompagnandone la cavalcata dalla B2 alla A1, categoria dove è rimasto per nove stagioni. I suoi successi esulano anche dalla pallacanestro perchè il suo nome, come responsabile tecnico del settore salti della nazionale di atletica leggera, è legato ai trionfi di tanti atleti azzurri come Andrew Howe, Magdelin Martinez e Fabrizio Donato. Il professor Mazzaufo si avvarrà della collaborazione di Marco DI MARCO per la prima squadra e per il settore giovanile.

Per info: https://www.giulianovabasket.it/https://oggisport.it/tag/basket/ https://oggisport.it/tag/Basket-Serie-B/

Basket

Playoff NBA, Los Angeles Lakers e Miami Heat ad un passo dalle Finals

Pubblicato

il

Siamo alle giunte conclusive delle finali di Conference nei playoff NBA. Sembra ormai tutto pronto per le NBA Finals tra Los Angeles Lakers e Miami Heat, entrambe le franchigie conducono la propria serie per 3-1 rispettivamente contro i Denver Nuggets e Boston Celtics.

Nella notte i gialloviola hanno battuto i Nuggets per 114-108, grazie soprattutto ad Anthony Davis e LeBron James che insieme hanno segnato 60 punti. Nel secondo tempo è salito in cattedra anche Rajon Rondo, la sua esperienza è servita ai losangelini per gestire il match seguendo i suoi ritmi con la sua intelligenza cestistica. Per i Lakers, fondamentale è stato anche Dwight Howard con la sua presenza sotto canestro. Ai Denver Nuggets non è bastato il solito Jamal Murray da 32 punti, il quale si sta comsacrando come uno dei giocatori più sottovalutati della Lega.

La franchigia del Colorado proviene da due serie in cui è stata sotto per 3-1, in entrambe le volte ha avuto la forza, il coraggio, la sfrontatezza per ribaltare tutto in gara-7. Ora sembra che la situazione è sulla via del non ritorno, ma citando Michael Jordan: “Never say never, because limits, like a fears, only are just an illusion”.

Continua a leggere

Altri sport

Talk Time. Sport e dintorni (LIVE) #Chapter16

Pubblicato

il

Alle ore 21:30 i nostri Adriano&Fabrizio&Luca, come sempre, divagheranno senza peli sulla lingua sui temi sportivi della settimana. Per intervenire in diretta: 👉 https://www.facebook.com/TalkTimeWeb/ 👉 https://www.facebook.com/oggisport/ 👉 https://www.facebook.com/ilMartino.it/ 👉 https://www.youtube.com/channel/UCtCIOoECcgpGEtVYoKX1uCg/live

Continua a leggere

Altri sport

Basket: L’Olimpia Milano si porta a casa la Supercoppa 2020

I ragazzi di coach Messina hanno avuto la meglio su una coriacea Virtus Bologna con il punteggio finale di 75-68

Pubblicato

il

Gigi Datome

Dopo averla vinta virtualmente un mese fa (link) l’Olimpia Milano si è portata a casa la SuperCoppa 2020, primo trofeo ufficiale di questa stagione. I ragazzi di coach Messina hanno avuto la meglio su una coriacea Virtus Bologna con il punteggio finale di 75-68. Top scorer della finale l’ex Fenerbahce Gigi Datome che con 14 punti ha preceduto Punter autore di 14 punti e Delany, MVP della manifestazione, con 11. In casa Vu Nere non sono bastati i 13 punti di Alibegovic e i 13 dell’ex di turno Abass.

Bologna, ottimamente allenata da coach Djordjevic, ha venduto molto cara la pelle arrivando nel corso del terzo parziale anche sul -2 (53-51) e rimanendo in scia fino a metà dell’ultimo periodo (61-58 al 34’30) ma è stata tradita dai suoi uomini migliori. Stefan Markovic ha chiuso infatti con solo 3 punti (e -10 di +/-) mentre Teodosic è stato stranamente impreciso al tiro, segnando solo due volte dal campo con un impietoso 1/9 dalla lunga.

Per l’Olimpia Milano una vittoria più netta di quanto non dica il punteggio finale, dove alla lunga la maggior profondità del roster a disposizione di coach Messima è stata determinante. “Scarpette rosse”, che chiudono da imbattuti il torneo e si lanciano così da favoriti verso il campionato, dove si assisterà con molta probabilità al dualismo con le “Vu Nere”, e con legittime ambizioni per Datome &co. di far bene anche in Eurolega.

per info: https://oggisport.it/category/basket/http://www.legabasket.it/

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti