Seguici anche su

Basket

Basket A1: i punti per salvarsi

La situazione di Cremona e le retrocessioni nei passati tornei

Pubblicato

il

L’obiettivo da sempre dichiarato dalla Vanoli Cremona ad inizio campionato, da quando milita in serie A1,  è quello della salvezza. In questa edizione 2020-2021, equivale alla conquista dello scudetto, considerando che il sodalizio del presidente Aldo Vanoli si è iscritto in extremis ed ha allestito un roster con un budget ridotto. Siamo andati a  riguardare la chiusura dei cinque  campionati scorsi per avere,  in linea di massima,  un’idea su quella che potrebbe essere la quota a cui arrivare per ottenere la salvezza. Ricordiamo che quest’anno, la Lega Basket in accordo con la Federazione Italiana Pallacanestro,  ha confermato la doppia retrocessione al termine della “regular season”. 

Nella stagione 2014-2015, l’ultima della graduatoria è stata Caserta con punti 15 (penalizzata un punto per irregolarità amministrative) e penultima Pesaro con 16.   Nella stagione 2015-2016 è retrocessa in A2 l’Obiettivo Lavoro Bologna con 22 punti dopo i conteggi di scontri diretti e differenza canestri , avendo terminato alla pari con Capo d’Orlando, Caserta e Torino. (la Vanoli si era invece piazzata quarta con 38 punti). L’anno successivo sono stati i cremonesi con 18 punti a precipitare, poi ripescati per l’esclusione di Caserta che non aveva i bilanci societari in ordine (Pesaro 20 punti) . Nel 2017-2018 finisce in A2 Capo d’Orlando con 14 punti, un gradino sotto Pesaro con 16 punti (Vanoli ottava con 30 punti). Nel campionato 2018-2019, l’Auxilium Torino penalizzata all’inizio di otto punti, non è riuscita a risollevarsi definitivamente ed è scesa in A2 con 10 punti (Pistoia 12)  mentre la Vanoli aveva sfiorato la vetta raccogliendo 40 punti dopo una memorabile cavalcata.  Forse è presto per dirlo, nessuna compagine di bassa fascia ci vuole pensare, ma saranno sufficienti 20-22 punti per avere la certezza di rimanere nella massima serie nazionale anche per  il prossimo campionato?
Marco Ravara

Basket

Basket: Qualificazioni Euro2022, l’Italia doma la Russia!

Pubblicato

il

Bellissima vittoria della “giovane Italia” di Meo Sacchetti, che nella bolla di Tallin, ha domato la Russia per 70-66. Per gli azzurri si tratta del terzo successo in altrettanti incontri validi per la qualificazione a Euro2022. La qualificazione non è comunque oggetto di discussione in quanto, essendo paese organizzatore, l’Italia è qualificata di diritto

Meo Sacchetti ha dato fiducia alla giovani leve e ha avuto ragione. Guidati da un monumentale Tessitori (27+9), i giovani azzurri hanno avuto sempre il controllo dell’incontro e il +4 finale è addirittura troppo risicato per quanto visto in campo.

Detto di Tessitori, da sottolineare anche le prove di Giampaolo Ricci (12 punti) e dell’esordiente Pajola, autore di una buona prestazione nella metà campo difensiva. Spissu, autore di 2 importanti triple sul finire di gara, è ormai una certezza a questi livelli.

All’ItalBasket rimangono da giocare ancore due gare per terminare il percorso che porta a Euro2022

per info:   https://oggisport.it/category/basket/ – http://www.legabasket.it/ – https://oggisport.it/tag/lba

Continua a leggere

Basket

NBA, Marco Belinelli torna in Italia alla sua Virtus Bologna!

Pubblicato

il

Aveva lasciato da giovane Bologna per inseguire un grande sogno chiamato NBA, ora Marco Belinelli torna nella sua Emilia dopo essersi tolto immense soddisfazioni. L’ex giocatore dei San Antonio Spurs aveva esplorato la free agency, ma nessuna offerta arrivata rappresentava le sue esigenze. Motivo per cui Belinelli ha deciso di tornare in Italia, alla sua amata Virtus Bologna e con cui si è legato per 3 anni.

Continua a leggere

Basket

Salgono a 5 gli italiani nella NBA: Paul Eboua firma con i Miami Heat

Pubblicato

il

Si è reso eleggibile al draft NBA di settimana scorsa, ma nessuna franchigia lo ha scelto. Il sogno di Paul Eboua non di certo svanito, infatti il centro italiano l’anno scorso in forza alla VL Pesaro ha firmato nella notte un contratto Exhibit 10 con i Miami Heat, ai quali si unirà nel training camp della prossima settimana. Questo tipo di contratto si usa molto nella pre-season in NBA, permette alle squadre di poter utilizzare 20 giocatori nel roster per svolgere dei training camp ampi e alzare il livello degli allenamenti in vista della stagione. Se un giocatore dovesse convincere la squadra con cui si allena, la franchigia potrà offrirgli un Two-Way contract: un contratto a “gettoni” da utilizzare tra la G-League e la NBA.

L’obiettivo di Eboua è di strappare un contratto con i Miami Heat per ritagliarsi un minimo spazio nel roster dei vice Campioni NBA.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |