fbpx
Seguici anche su

Basket

Basket A1: i punti per salvarsi

La situazione di Cremona e le retrocessioni nei passati tornei

Pubblicato

il

L’obiettivo da sempre dichiarato dalla Vanoli Cremona ad inizio campionato, da quando milita in serie A1,  è quello della salvezza. In questa edizione 2020-2021, equivale alla conquista dello scudetto, considerando che il sodalizio del presidente Aldo Vanoli si è iscritto in extremis ed ha allestito un roster con un budget ridotto. Siamo andati a  riguardare la chiusura dei cinque  campionati scorsi per avere,  in linea di massima,  un’idea su quella che potrebbe essere la quota a cui arrivare per ottenere la salvezza. Ricordiamo che quest’anno, la Lega Basket in accordo con la Federazione Italiana Pallacanestro,  ha confermato la doppia retrocessione al termine della “regular season”. 

Nella stagione 2014-2015, l’ultima della graduatoria è stata Caserta con punti 15 (penalizzata un punto per irregolarità amministrative) e penultima Pesaro con 16.   Nella stagione 2015-2016 è retrocessa in A2 l’Obiettivo Lavoro Bologna con 22 punti dopo i conteggi di scontri diretti e differenza canestri , avendo terminato alla pari con Capo d’Orlando, Caserta e Torino. (la Vanoli si era invece piazzata quarta con 38 punti). L’anno successivo sono stati i cremonesi con 18 punti a precipitare, poi ripescati per l’esclusione di Caserta che non aveva i bilanci societari in ordine (Pesaro 20 punti) . Nel 2017-2018 finisce in A2 Capo d’Orlando con 14 punti, un gradino sotto Pesaro con 16 punti (Vanoli ottava con 30 punti). Nel campionato 2018-2019, l’Auxilium Torino penalizzata all’inizio di otto punti, non è riuscita a risollevarsi definitivamente ed è scesa in A2 con 10 punti (Pistoia 12)  mentre la Vanoli aveva sfiorato la vetta raccogliendo 40 punti dopo una memorabile cavalcata.  Forse è presto per dirlo, nessuna compagine di bassa fascia ci vuole pensare, ma saranno sufficienti 20-22 punti per avere la certezza di rimanere nella massima serie nazionale anche per  il prossimo campionato?
Marco Ravara

Basket

Basket: gli USA battono la Spagna

Pubblicato

il

Di

Gli Stati Uniti del basket hanno battuto la Spagna per 83-76 nell’ultima amichevole di preparazione ai Giochi, giocata a Las Vegas. In giornata i cestisti statunitensi, che in precedenza avevano battuto l’Argentina e perso con Nigeria e Australia, partiranno per il Giappone. Protagonisti del match sono stati Damian Lillard con 19 punti e Keldon Johnson con 15. Sintetico il commento di coach Scariolo, che guida la Spagna campione del mondo in carica: “l’oro del torneo olimpico è già prenotato”. (ANSA)

Continua a leggere

Basket

Basket: Team USA ancora KO. L’Australia vince a Las Vegas per 91-83!

Dopo la sconfitta di pochi giorni fa, il bis

Pubblicato

il

Clamoroso “bis” a Las Vegas!!! Dopo la Nigeria è toccato all’Australia, terza nel ranking Fiba, entrare nel novero delle poche squadre ad aver avuto l’onore di sconfiggere Team USA.
I Boomers, anche loro a Tokyo nel girone dell’Italia, hanno vinto per 91-83 grazie anche ad un Mills da 22 punti e a secondi 20′ di altissimo livello. Al riposo infatti i padroni di casa erano sul +11 (46-35), prima della riscossa degli australiani.
In casa USA, dove iniziano a serpeggiare i primi malumori, non sono bastati 22 punti di Lillard e i 17 di Durant.

Continua a leggere

Basket

Basket: Clamoroso a Las Vegas, la Nigeria ha battuto Team USA!

Pubblicato

il

Nigeria - Team Usa

E’ iniziato con il botto, e che botto, il cammino di preparazione della nazionale statunitense verso Tokyo 2020. Sul parquet di Las Vegas infatti Team USA è stato battuto per 90-87 dalla Nigeria di coach Mike Brown, subendo la terza sconfitta in amichevole negli ultimi 30, in pratica da quando i professionisti NBA hanno potuto giocare in nazionale.

Sono passati solo nove anni da quando, erano le Olimpiadi di Londra, la Nigeria aveva incassato da Team USA un pesantissimo 156-73, subendo il più ampio scarto nella storia dei Giochi. In un decennio i nigeriani, prima squadra africana a battere gli statunitensi, hanno compiuto passi da gigante guidati da giocatori, come ad esempio Gabe Vincent (21 punti con 6/8 dall’arco), hanno poco spazio in NBA ma che sono di un’indubbia solidità.

I nigeriani, contravvenendo al solito clichè che li vede dominare fisicamente ma peccare in fase offensiva, contro gli americani ha vinto invece grazie a ben 20 triple messe a referto, che hanno colto di sorpresa Durant & co.

Con questa vittoria la Nigeria, a Tokyo nello stesso girone dell’Italia, dimostra di non essere un avversario da sottovalutare e di potersi giocare le proprie carte per il passaggio del turno.

per info:   https://oggisport.it/category/basket/ 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€