fbpx
Seguici anche su

Atletica

Atletica: Tamberi pronto per l’Europeo

In pedana giovedì 4 marzo per il turno di qualificazione ai Campionati Europei di atletica a Torun in Polonia

Pubblicato

il

Gianmarco Tamberi sarà il primo dei 44 azzurri a scendere in pedana, a partire dalle 19 di giovedì per le qualificazioni del salto in alto: il leader mondiale dell’anno con 2,35 è pronto a dare la carica a tutti i compagni azzurri che via via si esibiranno all’Arena Torun. La finale di salto in alto uomini è in programma per domenica 07 marzo alle ore 11.25. Intanto, sale l’attesa per la rassegna continentale da parte del “Gimbo fan club” costituito in Abruzzo la scorsa settimana, ma che ha già registrato un’elevata e inaspettata massiccia adesione a conferma del carisma e della popolarità in Abruzzo del Campione Italiano in carica, titolo conquistato lo scorso mese di luglio con la maglia della squadra abruzzese dell’Atletica Vomano.

Altri Sport

Franco Bragagna ospite in Abruzzo: “A Tokyo2020 i 12 minuti più belli della storia dello sport italiano”

Pubblicato

il

Franco Bragagna e le emozioni: un binomio assoluto. Serata di grande spessore quella di ieri all’hotel Santacroce Meeting di Sulmona (AQ), in cui è andato in scena l’evento “Dalle Olimpiadi di Tokyo 2020 ai territori” organizzato Area VII del Panathlon in occasione della finale B gruppo Adriatico dei campionati di società allievi (under 18) che si stanno svolgendo nel territorio peligno. Ospite d’onore è stato Franco Bragagna, giornalista Rai e voce dell’atletica leggera nelle più importanti manifestazioni internazionali. “Il momento più importante dell’atletica nelle Olimpiadi di Tokyo – esordisce Bragagna – è stato il mix di successi di Tamberi e Jacobs. Quando mai capita che la stessa Nazione vincesse il salto in alto ed i 100 metri? Mai nella vita, eppure è successo. Sono stato privilegiato a raccontare quel che è successo a Tokyo, so benissimo che tutti voi vorreste essere stati al mio posto. Bisogna prendere spunto dai 5 ori nell’atletica di Tokyo: questa è una disciplina che si svolge in tutto il globo, deve essere uno spunto per migliorarsi politicamente e sfruttare il vento in poppa”.

Tutti abbiamo ancora negli occhi la finale dei 100 metri di Marcell Jacobs, in cui ha vinto un irripetibile oro: “Vi racconto un aneddoto – continua il giornalista della RAI – avevo la sensazione che Jacobs potesse fare qualcosa di sensazionale già dalla semifinale, con una partenza buona in finale non c’era storia per nessuno e così è stato. Quel momento, insieme al successo di Tamberi, è stato il momento più bello della storia dello sport italiano. Sarò anche di parte ma ci sono degli sport in cui è impossibile vincere: il miglior italiano nel salto in alto nelle Olimpiadi ha fatto due sesti posti, il miglior italiano nei 100 metri mai in finale. Quindi quando arriva quel giorno in cui riesci a superare ogni limite hai fatto qualcosa di speciale per chi abita nelle nostre latitudini”.

Continua a leggere

Atletica

Grande Tortu sui 200 m, secondo solo a Mennea

Dietro solo al record europeo del grande Pietro

Pubblicato

il

Di

Jacobs-Tortu

Grande prestazione per Filippo Tortu. Il 23enne milanese di origini sarde in Kenia, a Nairobi, ha fermato il cronometro con un tempo super: 20”11 (vento +2.0) che vale il secondo tempo italiano di sempre nei 200 metri, dietro solo a Pietro Mennea. 

La leggenda Mennea corse i 200 metri in 19”72 a Città del Messico nel 1979 e vale ancora come record europeo. Nell’ultima tappa Gold del Continental Tour stagionale, Tortu alla fine chiude terzo dietro allo statunitense Fred Kerley (vice campione olimpico dei 100) e il botswano Isaac Makwala, piazzato in 20”06. 

Continua a leggere

Altri Sport

Atletica: Tamberi e Palmisano chiudono la stagione da numeri uno al mondo nel salto in alto e nella marcia.

Pubblicato

il

Antonella Palmisano

La stagione magica dell’atletica azzurra si impreziosisce di altri importanti traguardi proprio in chiusura di anno.

Addirittura ben due portacolori azzurri sono i leader delle rispettive classiche mondiali di World Athletics.

Uno è Gianmarco Tamberi che, dopo l’oro di Tokyo ’20 e la vittoria nella finale di Wanda Diamond League a Zurigo, ha chiuso la stagione in vetta al ranking nel salto in alto, precedendo il bielorusso Nedasekau.

L’altra è Antonella Palmisano migliore al mondo nei 20 km di marcia, anche lei con al collo l’oro nelle ultime Olimpiadi di Tokyo.

Sono però tanti i piazzamenti importanti: secondo nei 20 km di marcia è Massimo Stano. Quarto nel ranking dei 100 metri l’oro di Tokyo Marcell Jacobs, che ha pagato il fatto di non aver gareggiato nell’ultimo mese e mezzo. Ottavo posto per Alessandro Sibilio nei 400 ostacoli e per Tobia Bocchi nel triplo. Nona posizione per l’ottimo pesista Zane Weir.

Nella classifica generale il miglior azzurro è Marcell Jacobs, issatosi fino al 25° posto, in una classifica che ha visto il norvegese Karsten Warholm, primatista del mondo nei 400 ostacoli, sorpassare lo svedese volante Armand Duplantis.

Per saperne di più: https://oggisport.it/tag/atletica-leggera/https://oggisport.it/category/altri-sport/atletica/

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€