fbpx
Seguici anche su

Serie B

Ascoli, Patron Pulcinelli sui club esclusi: “Necessità di operare riforme. Solidarietà alle cinque società”

Pubblicato

il

Patron Pulcinelli sui club esclusi: “Necessità di operare riforme. Solidarietà alle cinque società”.”L’esclusione dai campionati professionistici di Chievo, Carpi, Casertana, Novara, Sambenedettese fa riflettere ed è sintomatico della necessità di operare riforme nel mondo del calcio. Da Patron dell’Ascoli Calcio sento di esprimere solidarietà a ciascuno di questi club, in un periodo in cui tante aziende, senza eccezione per il settore calcio, devono fare i conti con una crisi economica che non ha risparmiato davvero nessuno. L’augurio che rivolgo a tutti questi club è di tornare al più presto nelle categorie professionistiche che meritano, con sommo dispiacere saluto tutti loro”.

Max Pulcinelli

Calcio

Ascoli-Brescia: biglietti in vendita da domani. Novità: la tariffa Under 18

Pubblicato

il

L’Ascoli Calcio informa che dalle ore 16:00 di martedì 21 settembre saranno in vendita i biglietti per assistere alla partita ASCOLI-BRESCIA, 6^ giornata del Campionato di Serie BKT 2021/22, in programma sabato 25 settembre, alle ore 14, al Del Duca di Ascoli.

I BIGLIETTI SONO IN VENDITA SOLO ONLINE per tutti i tifosi, ad eccezione degli Over 65 (si veda paragrafo sottostante). Importante novità: oltre alla tariffa Junior (prezzo del biglietto 3,00 €), è stata inserita anche la tariffa Under 18 (14,00 € in Tribuna Mazzone, 10,00 € in Curva Nord).

OVER 65 (nati entro il 31/12/1956): in alternativa alla procedura online, a scopo semplificativo, l’Ascoli Calcio dà agli Over 65 la possibilità di acquistare il tagliando anche presso i punti vendita TicketOne abilitati ad Ascoli Piceno:

– Store Ascoli Calcio – Via Cairoli, 32
– Biglietteria Oasi – Via del Commercio, 52
– Biglietteria IDF3 – Via Narciso Galiè, 25
– Bar Borgo Chiaro – Via Delle Zeppelle, 5

ABBONATI s.s. 2019/20 in possesso di voucher: il voucher è spendibile, anche parzialmente, per acquistare il biglietto.

NON DEAMBULANTI (invalidità permanente 100%): nel rispetto delle misure anti-Covid, avrà accesso al settore riservato un numero limitato di persone (con accompagnatore). La richiesta di accesso (modulo da scaricare nell’area “Biglietteria-accrediti” del sito www.ascolicalcio1898.it) va inviata entro le ore 13:00 del giovedì antecedente alla gara.

TESSERE CONI/FIGC/AIA: a causa della riduzione dei posti prevista dalla normativa vigente, non saranno rilasciati accrediti.

ACCESSO ALLO STADIO: è consentito solo ai possessori di Green Pass (QR code ottenuto con vaccinazione, guarigione o tampone negativo – valido per 48 ore). A chi è sprovvisto di Green Pass o test non sarà rimborsato il biglietto eventualmente acquistato. Tale disposizione non si applica agli Under 12.

All’ingresso sarà rilevata la temperatura corporea. Il tifoso, che dovrà avere con sé una mascherina FFP2 o chirurgica, dovrà esibire: documento di riconoscimento, biglietto, Green Pass (per over 12).

PREZZI:

TRIBUNA MAZZONE Intero 25,00 € – Under 18 14,00 € – Junior 3,00 €

CURVA NORD Intero 14,00 € – Under 18 10,00 € – Junior 3,00 €

SETTORE OSPITI Intero 14,00 – *Junior 10,00

TARIFFA UNDER 18 valida per i nati dal 1/1/2003; TARIFFA JUNIOR valida per i nati dal 1/1/2014

PER L’ACCESSO ALLO STADIO, SI INVITANO TUTTI I TIFOSI A RISPETTARE LO SLOT DI 45 MINUTI, SE INDICATO SUL BIGLIETTO.

Non è consentito il cambio utilizzatore.

Dettagli all’interno della sezione del sito “Biglietteria-Prezzi”.

L’Ascoli Calcio ricorda ai propri sostenitori che in tutto il periodo di permanenza all’interno dell’impianto sportivo è obbligatorio attenersi alle principali misure anti contagio, come la frequente igienizzazione delle mani, indossare la mascherina e mantenere il distanziamento sociale di almeno un metro dalle altre persone. Gli spettatori sono obbligati ad occupare il posto indicato sul biglietto e devono restare seduti, come previsto dalla normativa vigente.

Continua a leggere

Calcio

Alessandria-Ascoli: i convocati bianconeri. Il ricordo di Luigi Mascitti

Pubblicato

il

Foto Ascoli Calcio 1898

ASCOLI PICENO – Al termine della seduta di rifinitura, che la squadra ha svolto stamane al Picchio Village, Mister Sottil ha parlato della sfida di domani con l’Alessandria:

“Ci siamo confrontati, abbiamo archiviato la sconfitta, come avevamo archiviato le tre vittorie, la squadra sta bene, ha capito, ha recepito e ha saputo subito svoltare. Saric ha preso una botta alla caviglia, non sarà della trasferta, ma ho giocatori pronti che scalpitano, ho la possibilità di scegliere. Turn over? Sono abituato a valutarlo bene, credo che la continuità sia sempre la strada giusta, ma ho la fortuna e la garanzia di avere tanti calciatori che possono giocare, domani valuterò dopo l’ultima rifinitura. Conosco Longo, un allenatore molto bravo, l’Alessandria è reduce da quattro sconfitte, ci attenderà un ambiente teso, ma anche noi siamo reduci da una sconfitta e dobbiamo andare col coltello fra i denti. La B insegna che non si può mai abbassare la guardia neanche per un minuto, questa è la lezione che abbiamo imparato, la squadra è intelligente e matura, sa dove vuole andare, ha l’obbligo di non commettere gli stessi errori”.


Sono 24 i bianconeri convocati da Mister Sottil per la sfida di domani pomeriggio con l’Alessandria al “Moccagatta” (calcio d’inizio ore 18). Out Salvi per un problema muscolare e Saric, che non ha recuperato dalla contusione alla caviglia rimediata sabato col Benevento.

PORTIERI: 13 Guarna, 1 Leali, 22 Raffaelli

DIFENSORI: 24 Avlonitis, 6 Baschirotto, 33 Botteghin, 3 D’Orazio, 5 Felicioli, 15 Quaranta, 23 Spendlhofer, 4 Tavcar

CENTROCAMPISTI: 77 Buchel, 32 Caligara, 8 Castorani, 18 Collocolo, 21 Donis, 27 Eramo, 37 Maistro

ATTACCANTI: 26 Bidaoui, 40 De Paoli, 9 Dionisi, 31 Fabbrini, 11 Iliev, 7 Petrelli



4a FESTA DEL PICCHIO



I FAMILIARI DI LUIGI MASCITTI RINGRAZIANO

Foto Ascoli Calcio 1898


Continua a leggere

Serie B

Cremo più squadra ma Buffon para ancora rigori e parla sempre da leader

Al Tardini, il Parma si fa male da solo, concedendo nei minuti iniziali palle gol ed azioni alla Cremonese, che non si fa ripetere due volte di segnare: lo fa prima con Fagioli, di gran lunga il migliore in campo per eleganza e freschezza delle giocate, poi con Vido. La Cremo potrebbe dilagare, ma un Buffon ancora sul pezzo, para un rigore a Di Carmine, che sbaglia anche la ripetizione del penalty. Mihaila accorcia, Vasquez si fa espellere, così arriva il primo kappao per i crociati

Pubblicato

il

 Il Parma vince la sua partita nell’immediato dopo partita, appena perde quella sul campo contro una lanciatissima Cremonese.

Ma come è possibile? Se hai dalla tua uno come Gigi Buffon, un’icona alla vivezza dello sport e non solo dello sport.

Egli, alla seconda catabasi in carriera in cadetteria, dopo quella, appena dopo essersi laureato campione del mondo con l’Italia a Germania 2006, con la Juve, ha parlato così ai microfoni di Sky Sport:

“Il campionato di serie B rispetto a quando lo vivemmo noi Ale (il riferimento è ad Alex Del Piero, autore della domanda) è cambiato dal punto di vista tecnico, caratteriale.

Prima affrontavi spesso squadre che erano già rassegnate, ora, tutte le squadre ci mettono tantissimo veleno, soprattutto inizialmente, per creare un piccolo vantaggio e stasera è accaduto proprio così e non siamo riusciti a recuperare”.

Gigi, poi, parla già da allenatore. Il Parma, ne ha sostanzialmente due, uno in panca, Maresca, uno in campo, Buffon:

“Dobbiamo capire che le difficoltà potrebbero essere nella norma, è necessario crescere, perché gli avversari andranno a tutto birra, dal punto di vista fisico: dovremo avere umiltà, difendere in modo compatto, senza dover per forza concedere 3,4,5 palle gol”.

“Ma quanto ti ha fatto male il fatto che Di Carmine dovesse ritirare il rigore che gli avevi appena parato?” Chiede ancora l’amico Del Piero:

Proprio questo episodio ci insegna che non dobbiamo andare alla ricerca di alibi, c’è un altro, rigore, bene, ci facciamo trovar pronti.

Credo che questo sia il modo migliore per pensare e per formare al massimo, senza per forza trovare alibi o scusanti: i vari perché, perché sbaglia, perché non le para tutte, sono solo tutte cavolate”.

Infine, il portierone, si congeda dai microfoni di Sky confessando: “Comunque è una bella sfida, è una cosa che mi sta prendendo e prendendo tanto, sono contento di aver fatto questo tipo di scelta.

Poi, sintetizza il suo dna da barricadiero nato: “Del resto ho fatto sempre scelte più complicate per dannarsi il più possibile, ma ho poi avuto soddisfazioni, la rifarei mille volte”.

Ma il Parma, rifarebbe mille volte la gara interna contro la Cremonese? Evidentemente no.

Soprattutto non rifarebbe la prima mezzora da codice rosso.

Neanche il tempo di approcciare il match e Cobbaut perde una palla goffamente: per Fagioli, tirato a lucido e servito da Di Carmine, è un gioco da ragazzi battere Buffon.

La Cremonese bussa due volte al 37’: Valeri è abile ad andar via sulla mancina, servizio preciso per Vido che buca ancora Buffon.

Il Parma si rialza? Non proprio, rispetto alla gara contro il Pordenone e l’ultima interna contro il Benevento, fa le cose un po’ confusamente.

Trova il pari grazie ad un invito al bacio di Inglese per Mihaila, che si sta sempre di più prendendo i crociati sulle spalle, ma poi perde parecchia lucidità, come attesta il rosso al mudo Vazquez, reo di aver tirato una palla contro la panchina lombarda ed essersi azzuffato con mister Pecchia.

Anche la Ternana, prossimo avversario al Liberati nell’infrasettimanale, non farà sconti. Buffon lo sa, e i suoi compagni?

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€