fbpx
Seguici anche su

Hockey Ghiaccio

Hockey su ghiaccio: alle 15 e 15 si gioca Italia vs USA

Pubblicato

il

Alle 15 e 15, in diretta su DAZN si gioca Italia-USA

Oggi alle 15 e 15, in diretta su DAZN si gioca Italia-USA, ultima partita del girone B dei Mondiali Top Division di Riga. Per l’Italia sarà anche l’ultima partita della rassegna: la nazionale, dopo le sei partite disputate finora, ed altrettante sconfitte, è ancora a 0 punti.

Alle 15 e 15 in diretta su DAZN si gioca Italia-USA ultima partita
Davide Fadani, premiato MVP dell’Italia (Foto: Andre Ringuette/HHOF-IIHF Images)

Nell’ultimo match del Mondiale Top Division contro gli USA, verrà dato spazio ai giovani. In porta Davide Fadani, ventenne, premiato come MVP nel precedente incontro contro il Canada. Il suo back-up sarà il 16enne Damian Clara. Messi assieme fanno 36 anni, due in meno, ad esempio, di uno dei portieri della Svezia, il 38enne Viktor Fasth.

Con i suoi 16 anni e 139 giorni, Damian Clara sarà il terzo giocatore più giovane di tutti i tempi ad andare a referto durante una partita di un Mondiale IIHF, il più giovane nell’era moderna. Sono riusciti a batterlo solamente l’ungherese Sandor Miklos nel 1931 (15 anni e 338 giorni) e il francese Serge Renault nel 1937 (16 anni e 95 giorni).

Alle 15 e 15 in diretta su DAZN si gioca Italia-USA ultima partita
Alle 15 e 15 in diretta su DAZN si gioca Italia-USA ultima partita. Spazio ai giovani.

Scenderà sul ghiaccio anche il 17enne Thomas Galimberti, che sostituisce Markus Gander nel line-up offensivo. Con Damian ClaraThomas Galimberti (classe 2003) l’Italia è l’unica nazione, assieme alla Slovacchia, ad aver portato a questo torneo due ragazzi minorenni.

Il commento del presidente della FISG Andrea Gios

“Sicuramente l’emergenza Covid ha influito sulle scelte dello staff tecnico – commenta il presidente della FISG, Andrea Gios – ma se questi ragazzi sono al Mondiale significa che se lo meritano per il valore e l’impegno che hanno dimostrato. Non si tratta di un premio, ma di un segnale che l’hockey su ghiaccio italiano vuole lanciare ai ragazzi più giovani. Vogliamo darvi la chance di emergere, di crescere e di affermarvi come giocatori.

Alle 15 e 15 in diretta su DAZN si gioca Italia-USA ultima partita

Come federazione abbiamo intrapreso un percorso preciso, condiviso peraltro con la IIHF, per dare maggiore fiducia ai ragazzi che emergono dai settori giovanili. La loro presenza in pista è anche un segnale per i giocatori più esperti di questo gruppo, che devono “proteggerli” e accompagnarli nella loro crescita”.

I precedenti

Italia e USA si sono affrontate 9 volte ai Mondiali, di cui 8 in Top Division e una in Prima Divisione. Gli azzurri hanno ottenuto 2 storiche vittorie a fronte di 7 sconfitte, segnando 17 gol e subendone 37.

Il primo dei due successi risale al Mondiale di Tampere 1982, un clamoroso 7-5 firmato da Iannone (doppietta), Tomassoni, Tenisi, Milani, Iovio e Michael Mair. Curiosa la vicenda di quest’ultima marcatura, messa a segno da un giocatore al suo primo e unico cambio della partita, nel corso del quale toccò un solo disco trasformandolo in gol.

Alle 15 e 15 in diretta su DAZN si gioca Italia-USA ultima partita

L’altro precedente vittorioso risale ai Mondiali di Zurigo 1998, quando l’Italia vinse 4-0 con doppietta di Ramoser e reti di Mansi e Orlando. Nel 1973, a Graz, le due squadre si sfidarono addirittura in un match valido per il Mondiale gruppo B, con gli USA che si imposero 11-0. L’ultimo scontro diretto, andato in scena ai Mondiali di Colonia 2017, ha visto gli Stati Uniti imporsi 3-0 contro la squadra all’epoca allenata da Stefan Mair.

Italia vs Canada 1-7

Domenica l’Italia ha giocato contro il Canada, uscendo sconfitta per 7 a 1. Avvio difficile per gli azzurri che, dopo i primi 12 minuti, sono sotto di 4 reti. L’Italia cambia il portiere: esce Fazio, entra il giovane Davide Fadani.

Il portiere della nazionale, Justin Fazio (Foto: FISG/Andi King)

Il 20enne milanese, cresciuto nel Lugano, riceve un’altra chance mondiale dopo quella del giorno precedente contro il Kazakhstan, e questa volta risponde presente. “Ieri non sono stato all’altezza della situazione – spiega Fadani a fine partita – oggi sono riuscito a dimostrare quello che valgo. Lo dovevo a tutti quelli che hanno creduto in me e mi hanno aiutato ad arrivare fino a qua”. A fine partita verrà premiato come MVP della partita.

A metà del secondo tempo l’Italia segna con Miceli la rete dell’1-4. Il Canada, allunga poco dopo, prima con Mangiapane e poi con Comtois. Nell’ultima frazione Pirri segna la settima rete che chiude definitivamente la partita.

Il commento di De Bettin

“Abbiamo cercato di tenere testa il più possibile ad un avversario che non ha bisogno di presentazioni – commenta Giorgio De Bettin – in queste ultime partite stiamo pagando dal punto di vista fisico i problemi di preparazione, ma sono orgoglioso della prova dei ragazzi, che hanno dato tutto sul ghiaccio. In maniera particolare mi fa piacere la prestazione di Fadani, al quale desidero fare pubblicamente i complimenti”.

Il tabellino

ITALIA-CANADA 1-7

PARZIALI: 0-4; 1-2; 0-1

MARCATORI: 02.33 Perfetti (0-1/Schneider, Foudy), 08.04 Mangiapane (0-2/Brown, Henrique), 11.33 Stecher (0-3/Anderson-Dolan), 11.56 Henrique (0-4/Mangiapane), 30.31 Miceli (1-4/Pitschieler), 34.48 Mangiapane (1-5/Brown, Ferraro), 37.28 Comtois (1-6 PP/Mangiapane, Brown), 55.54 Pirri (1-7/Brown, Henrique)

per info:   https://oggisport.it/category/hockeysughiaccio/ –  https://www.fisg.it/web/ –https://www.iihf.com/

Hockey Ghiaccio

Hockey su ghiaccio: IHL, nella 1^ giornata vincono i Cavaliers, Lucci, Falcons, Valdifiemme e Pergine

Pubblicato

il

IHL 1^ giornata

Nella 1^ giornata di IHL – Italian Hockey League, disputata questo weekend, vincono i Cavaliers, Caldaro, i Falcons, Valdifiemme e Pergine. Nei match giocati sabato due i successi casalinghi: il Valdifiemme tramortisce il Como per 8 a 1, i Falcons conquistano due punti ai rigori nel derby con l’Appiano. In trasferta l’Unterland vince ad Alleghe per 5 a 3 mentre Caldaro si impone per 5 a 4 contro la neopromossa Dobbiaco. Domenica, nell’ultima gara in programma della 1^ giornata della stagione 2021/22, l’Hockey Pergine Sapiens ha vinto 5 a 1 contro i Mastini Varese.

ihl 1^ giornata
Foto di Serena Fantini

L’Unterland vince ad Alleghe grazie ad una buona partenza

Primi tre punti per l’Unterland, che vince ad Alleghe un match segnato dal primo periodo di gioco. Dopo soli 83 secondi i Cavaliers trovano la rete con Cont, per poi raddoppiare 11 secondi dopo con Egger. Sotto 0-2 i veneti si rendono pericolosi con Giolai e sprecano un power play, ma al 7,55 Cont segna la terza rete ospite.

In chiusura di frazione l’Alleghe riesce con Kiviranta a riaprire il match, quindi all’inizio del secondo tempo lo stesso finlandese è ben fermato da Steiner. L’Unterland al 30,45 trova con Pallabazzer il tocco su rimbalzo che vale l’allungo, sublimato nemmeno due minuti dopo dall’1a 5 di Wieser. Fuori Scola e dentro Zanardi tra i pali agordini, con Edgar De Toni che segna subito il momentaneo meno tre, quindi è ancora Steiner a esaltarsi fermando le occasioni create dagli agordini.

L’Alleghe, in apertura di terzo periodo, trova con De Val il 3 a 5 in superiorità, ma poi non riesce a trovare altre reti, merito di un Unterland non lascia passare più niente.

Netto successo del Valdifiemme contro il Como

Nel match tra Fiemme e Como, dominio dei padroni di casa fin dal primo periodo: finisce 8 a 1. Decisivo il primo tempo, con Vinatzer che al 5,15 segna deviando un tiro di Eastman alle spalle di Tesini. Due minuti dopo Roupec trova prima il raddoppio con tiro dalla blu e fa anche tris all’11,28 dalla distanza, quindi Gorgone sfrutta il bell’assist di Eastman e Locatin segna il 5 a 0 al 17,30.

Lombardi che non riescono a farsi vedere dalle parti di Peiti, e che in apertura di secondo tempo subiscono prima il gol di Gamper e poi quello di Eastman al 27,55. Queste ultime due reti vanno sul conto di Daniel D’Agate, entrato alla prima pausa al posto di Tesini, mentre i compagni col passare dei minuti sono sempre più lanciati verso Peiti, costretto ad alcuni salvataggi di spessore per mantenere lo shutout.

Nella terza frazione, il Fiemme trova con Roupec, per lui tripletta, la rete dell’8 a 0 al 56,00. A poco meno di 90 secondi dal termine Vola riesce a siglare la rete della bandiera in casa lariana.

I Falcons vincono ai rigori contro l’Appiano

Diverso l’andamento della sfida di Bressanone, dove i Falcons giocano un ottimo primo tempo ma incassano poco. I brissinesi passano anche in vantaggio con Demetz in short hand all’8,16, quindi sprecano un power play dove Paller è superlativo. I Pirati riescono a pareggiare al 17,38 con Critelli in superiorità e chiudono sull’1-1 il primo drittel.

Nel secondo la gara è più equilibrata e, questa volta in power play, il Bressanone torna in vantaggio al 31,31 con il gol di O’Shaughnessy. Quando i Falcons sembrano in controllo del match, l’Appiano riesce a pareggiare ancora con Von Payr, che al 49,46 fa il 2-2. Niente reti nel tempo supplementare e tiri di rigore, dove dopo l’1-1 delle cinque serie regolamentari si va a oltranza: alla settima, O’Shaughnessy segna e Calovi no, vince il Bressanone 3-2.

I Campioni in carica del Caldaro vincono a Dobbiaco per 5:4 contro la matricola della IHL

Per la matricola Dobbiaco l’esordio è stato quasi da sogno. Contro i campioni in carica della IHL del Caldaro, i pusteresi hanno dimostrato di poter essere una squadra interessante in questo campionato, disputando una grande partita anche dopo essere stati sotto 0-3 in apertura.

Nel primo tempo infatti i Lucci segnano subito con De Donà, poi tra il 16,16 e il 16,25 trovano due reti in fila con Rapahel Felderer e Virtala. Il Dobbiaco però riapre i giochi con Rizzo prima della pausa, e al 21,49 è Obermair a segnare il 2-3 che rimette tutto in discussione. Ancora una volta il Caldaro prova la fuga con Jonas Oberrauch e Fill, ma al 37,25 De Lorenzo accorcia sul 3-5.

Nel terzo periodo i padroni di casa spingono parecchio ma Morandell non lascia passare quasi niente, inchinandosi solo al 59,18 per il 4-5 di Crepaz.

Successo dell’Hockey Pergine Sapiens maturato all’inizio del secondo periodo 

La prima giornata di IHL si è conclusa con il posticipo Pergine-Varese. Se nel primo periodo la gara è stata equilibrata, la frazione centrale è stata semplicemente decisiva. Pergine trova due gol in sette secondi: prima con Gabri dalla blu e poi con Conci, tra il 21,57 e il 22,04.

I Mastini però reagiscono e segnano il loro primo gol stagionale con il nuovo acquisto Edoardo Caletti, autore di un preciso polsino in power play al 24,59. Nei minuti seguenti i padroni di casa chiudono i giochi marcando due gol fotocopia, entrambi dalla distanza, con Andrea Meneghini e Conti.

Al 29,57, dopo il 4-1, il coah dei gialloneri, Tom Barrasso, cambia portiere inserendo Basraoui per Muraro, mentre nell’altra metà pista le Linci controllano senza soffrire troppo. In apertura di terza frazione poi Conti fa il 5 a 1 al 45,34 che chiude la partita

Classifica:

SquadraP.tiGVVSOSSOSGFGSDR
Valdifiemme HC31100081+7
Hockey Pergine Sapiens31100051+4
Hockey Unterland Cavaliers31100053+2
SV Kaltern Caldaro31100054+1
HC Falcons Brixen Bressanone21110032+1
HC Eppan Appiano11001123-1
AHC Toblach Dobbiaco Icebears01000145-1
Alleghe Hockey01000135-2
HC Varese 197701000115-4
Hockey Como01000118-7

per info:   https://oggisport.it/category/hockeysughiaccio/ –  https://www.fisg.it/web/ 

Continua a leggere

Hockey Ghiaccio

Hockey su ghiaccio: Asiago vince anche la Supercoppa Italiana 2019/20

Pubblicato

il

Asiago fai il bis battendo 4 a 2 Merano e si aggiudica anche la Supercoppa Italiana 2019/20

La Migross Asiago Hockey fa il bis in due giorno: i giallorossi superano per 4:2 l’HC Merano Pircher sul ghiaccio di casa e si aggiudicano anche la Supercoppa 2020. Giovedì, ad Egna, Asiago aveva vinto la Supercoppa 2021 superando, per 4 a 1, l’Unterland. Per Asiago è la quinta Supercoppa della storia, e raggiunge così Renon per il numero di Supercoppe vinte.

Asiago supercoppa 2019/20
Hockey su ghiaccio: Asiago vince anche la Supercoppa Italiana 2019/20

La squadra di casa si presenta con lo stesso roster di giovedì sera. Sempre assenti Rosa e Olivero. Ultima partita per Federico Benetti che dopo 17 anni termina la carriera con i giallorossi. Il Merano lamenta le assenza di Luca Ansoldi, Beber, Gellon e Zanet.

La partita

Dopo un inizio tutto a favore dei padroni di casa che impegnano subito Cloutier, sono gli ospiti a portarsi in vantaggio. Merano, in power play, trova la rete: Roland Hofer passa il disco nello slot dove Viktor Ahlstroem trova la deviazione vincente per il vantaggio delle Aquile (8’). A tre minuti daalla fine i padroni di casa pareggiano: tiro di polso di Ginnetti sul quale Marek Vankus (17’) trova il tocco che beffa Cloutier.

Asiago supercoppa 2019/20
Marek Vankus contro Frederic Cloutier (Foto De Romeo)

Dopo cinque minuti il Merano, che sfrutta nuovamente una superiorità, torna in vantaggio grazie a BorgatelloI padroni di casa però reagiscono e dopo una serie di tentativi, pareggiano: disco a Michele Marchetti, bravo ad involarsi deciso verso la porta avversaria servendo il disco all’accorrente Vankus (32’).  Si resta sul 2-2.

Asiago supercoppa 2019/20

Terzo periodo senza troppi sussulti: nei primi minuti di gioco la partita è in equilibrio. Asiago aumenta il ritmo, ma le Aquile meranesi si difendono con ordine cercando qualche sortita in avanti. A cinque minuti dalla fine i vicentini trovano la terza rete con Vankus. La quarta rete arriva a 17” dal termine a porta vuota. Marco Magnabosco riceve e piazza il disco in rete per il 4-2 finale.

Asiago supercoppa 2019/20

Il saluto di capitan Benetti

L’ultimo giro di pista per Federico Benetti, capitano asiaghese per l’occasione, che dopo 17 anni conclude una lunga e felice carriera in giallorosso non senza qualche considerazione.

Una degna serata per una grande conclusione. Il Merano ci ha dato molto filo da torcere ma alla fine abbiamo prevalso. Non capita a tutti di chiudere la carriera con 2 successi in una settimana. Un’emozione incredibile. So che tutto può sembrare anomalo e spero che si torni al più presto alla normalità più completa senza più parlare del virus. Ringrazio tutti per questa emozionante serata.”

Continua a leggere

Hockey Ghiaccio

Hockey su ghiaccio: Asiago conquista la sua quarta Supercoppa Italiana

Pubblicato

il

Asiago vince 4 a 1 contro i Cavaliers e conquista la sua quarta Supercoppa Italiana

La Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 conquista la sua quarta Supercoppa Italiana, dopo quelle del 2003, 2013 e 2015, battendo l’Hockey Unterland Cavaliers Bacio della Luna per 4 a 1 sul ghiaccio della Würth Arena di Egna. Questo il risultato della prima gara ufficiale della stagione 2021-22. Sabato si giocherà all’Odegar, per l’edizione della Supercoppa 2019/20, dove Asiago sfiderà l’HC Merano, ed avrà così la possibilità di bissare il successo ottenuto ieri.

asiago supercoppa

Partita assolutamente gradevole e giocata su buoni ritmi: con gli altoatesini in gara solo a tratti e decisi a non mollare fino al termine, ma che poco hanno potuto contro un Asiago apparso in bella condizione.

L’Unterland schiera la stessa formazione della scorsa stagione: tra i pali il portiere titolare è Tizian  Giovanelli, mentre in casa Asiago ecco subito gli ultimi arrivati Salinitri e Iacobellis, inseriti in prima linea assieme a Marco Magnabosco. Penultima partita in carriera di Federico Benetti, prossimo al ritiro dopo la Supercoppa in arrivo sabato contro il Merano.

Asiago in vantaggio

L’Asiago parte forte e colpisce dopo 2 minuti e 44 secondi: Magnabosco accelera in neutra e apre per Iacobellis, il cui disco in mezzo è perfettamente deviato dallo stesso numero 95 per lo 0-1.

Nei minuti seguenti i veneti continuano a spingere, cercando una rete che però non arriva, complice due parate di Giovanelli. La prima metà di frazione è di stampa vicentina. L’Unterland, col primo power play a favore della gara, impegna Vallini, ma il portiere di Asiago è ben attento.

Asiago, tornato in 5, sfiora la rete prima con Salinitri, la cui conclusione finisce alta di poco, e poi con Iacobellis che colpisce il palo.

asiago supercoppa

L’equilibrio si spezza

Ad inizio ripresa l’Unterland pareggia: al 21.45 un veloce ribaltamento è chiuso da Kokoska che insacca sotto i gambali di Vallini. L’1-1 esalta la squadra di casa, che nei minuti seguenti spinge di più, e prova a sfruttare il secondo power play di serata: la difesa stellata si salva. Dall’altra parte è bravo Giovanelli due volte su uno scatenato Matteo Tessari, che dallo slot al settimo minuto impegna il goalie altoatesino.

La partita è molto gradevole e ben giocata da entrambe le parti, con ambo le squadre che non sfruttano le occasioni che creano. L’equilibrio si interrompe al 34.24 quando Magnabosco serve Vankus: lo slovacco segna, con un tiro nel sette, la rete dell’1-2. Nel finale Magnabosco si divora un’ottima chance da due passi, che sarebbe valsa la terza rete ospite.

asiago supercoppa

Due reti portano Asiago a vincere la Supercoppa Italiana

La terza frazione si apre con una penalità fischiata a Zucal e il power play dell’Asiago non perdona. Gran lavoro dello special team e pressione su Giovanelli, che nulla può sul missile da posizione centrale di Ginnetti che fa 1-3 al 43.00.

I veneti, che controllano bene la gara, colpiscono anche due pali, uno con Mantenuto e uno con Vanku, mentre gli altoatesini cercano di ripartire in velocità, senza però riuscire a superare Vallini. Al 53.30 arriva la quarta rete: perfetto scambio da sinistra a destra, da Matteo Tessari a Daniel Mantenuto il cui tiro al volo fa 1-4.

Negli ultimi minuti gli ospiti controllano la gara, e non incorrono in pericoli. Al termine del match capitan Miglioranzi può alzare la Supercoppa Italiana 2021.

asiago supercoppa
A fine partita il premio Riwega per i due best-player. In pista a premiare i dirigenti della Riwega, Werner Gamper e Werner Rizzi,. I premi per Filip Kokoska (Unterland) e  Michele Stevan (Asiago). (Foto De Romeo)
Poi la premiazione della Supercoppa 2021 con la presenza di Tommaso Teofoli ( Consigliere Fisg) e Marcello Cobelli (Presidente LIHG). (Foto De Romeo)

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€