Seguici anche su

Tennis

A1 tennis maschile: i risultati di andata play-off e play-out

Pubblicato

il

Hanno avuto inizio ieri, domenica 26 luglio, gli scontri di play-off e play-out della serie A1 maschile. La prima semifinale per la lotta scudetto ha avuto protagonista il tennis club Selva Alta Vigevano contrapposto al Tc Italia Forte dei Marmi. L’epilogo della gara di andata è stato un pareggio. 3-3 a Vigevano, con i match di singolare che si sono conclusi con i seguenti punteggi: Filippo Baldi (Vigevano) b. Marco Furlanetto 6-2 6-3, Roberto Marcora (Vigevano) b. Stefano Travaglia 6-3 6-7(3) 10-7, Edoardo Graziani (Forte dei Marmi) b. Davide Dadda 6-3 6-1, Lorenzo Sonego (Forte dei Marmi) b. Antoine Hoang 6-4 3-6 10-6, Furlanetto Graziani (Forte dei Marmi) b. Marcora/Dadda 6-2 6-1. Per quanto riguarda le gare di doppio, la prima disputata tra Furlanetto/Graziani (Forte dei Marmi) e Marcora/Dadda ha visto i primi imporsi nettamente per 6-2 6-1. Successivamente Vigevano ha riportato l’incontro in parità con la coppia Baldi/Hoang che al tie break si è imposta contro Sonego/Travaglia, con il punteggio finale di 6-3 6-7(3) 10-7. I detentori del titolo di A1 non sono riusciti ad imporsi davanti al proprio pubblico. Il ritorno sarà l’ago della bilancia.

La seconda semifinale ha visto scendere in campo il Tc Crema contro il Park Tennis Club Genova. Quest’ultimo è riuscito a strappare una decisiva vittoria in trasferta per 5 a 1. La finale sembra dunque essere ipotecata per i liguri. I risultati dei match parlano chiaro: Lorenzo Musetti (Genova) b. Samuel Vincent Ruggeri 6-3 6-1, Alessandro Giannessi (Genova) b. Riccardo Sinicropi 6-3 2-6 10-6, Gian Luca Mager (Genova)b. Andrey Golubev 6-4 7-6(2), Simone Bolelli (Genova) b. Lorenzo Bresciani 6-4 6-1, Musetti/Giannessi (Genova) b. Bresciani/Sinicropi 6-2 6-1, Golubev/Vincent Ruggeri b. Bolelli/Mager 6-4 4-6 10-7. Entrambi gli incontri di ritorno sono fissati per domenica 2 agosto.

Veniamo ora al fardello rovente: i play-out. La salvezza, giocata in quattro gare differenti, è il motivo di lotta per gli otto club in gara. Il primo incontro, per evitare la retrocessione dalla A1, Tc Sinalunga contro Tc Parioli, ha visto i romani vincere nettamente in trasferta per 5 a 1. Matteo Gigante (Sinalunga) b. Andrea Bessire 6-1 6-1, Flavio Cobolli (Roma) b. Luca Vanni 7-5 7-5, Francesco Bessire (Roma) b. Marcello Serafini 6-2 7-6(9), Matteo Fago (Roma) b. Yannick Mertens 6-3 6-3, Fago/Cobolli (Roma) b. Vanni/Serafini 7-5 6-7(6) 10-5, Bessire/Bessire (Roma) b. Miceli/Gigante 7-6(4) 5-7 10-3.

Un altro 5-1 viene segnato dal tennis club Genova 1893. I padroni di casa del ct Maglie subiscono un parziale d’andata netto: Federico Arnaboldi (Genova) b. Francesco Garzelli 7-5 6-0, Mirko Lagasio (Genova) b. Daniel Bagnolini 6-4 6-2, Matteo Arnaldi (Genova) b. Crepaldi 6-3 6-4, Jelle Sels (Maglie) b. Andrea Arnaboldi 7-6(3) 7-5. Concludono le partite di doppio, entrambe vinte dai genovesi: Arnaboldi/Arnaboldi (Genova) b. Sels/Crepaldi 4-6 6-3 11-9, Arnaldi Lgasio (Genova) b. Garzelli/Bagnolini 7-5 6-3.

Termina con un pareggio per 3-3, la gara Ctd Massa Lombarda contro Sg Angiulli. In scioltezza i primi due match, con vincitore Luciano Darderi (Massa Lombarda) che batte Lorenzo Brunetti per 6-2 6-1 e Andrea Pellegrino (Bari) che sconfigge Samuele Ramazzotti col punteggio di 6-3 6-2. Più dure invece le due gare a seguire: Nino Serdarusic (Bari) b. Francesco Forti –7-5 5-7 10-8, Lorenzo Rottoli (Massa Lombarda) b. Benito Massacri 7-5 5-7 10-6. A conclusione della gara di andata, i due match di doppio: Ramazzotti/Rottoli (Massa Lombarda) b. Narcisi/Massacri 6-2 6-3, Pellegrino/Serdarusic (Bari) b. Forti/Darderi 4-6 7-5 10-7.

Ultima gara di play-out A1, quella a Palermo giocata dal Circolo del Tennis Palermo contro lo Sporting Club Sassuolo. Anche questa terminata con un pareggio di 3-3. Ecco i finali di partita: Andrea Trapani (Palermo) b. Giulio Mazzoli 6-1 6-2, Enrico Dalla valle (Sassuolo) b. Omar Giacalone 6-4 6-3, Federico Bondioli (Sassuolo) b. Luca Margaroli 6-2 3-6 10-5, Carlos Gomez Herrera (Palermo) b. Roberto Carballes Baena 6-2 6-4, Carballes Baena /Dalla Valle (Sassuolo) b. Trapani/Gomez Herrera 6-1 6-3, Giacalone/Margaroli (Palermo) b. Bondioli/Mazzoli 6-2 6-2.

Anche per gli scontri salvezza, il ritorno si disputerà il 2 agosto. Sarà dunque un fine settimana infuocato, all’insegna del bel tennis e di gare avvincenti che segneranno il futuro di questi club, chi per la vittoria scudetto, chi per rimanere aggrappato alla massima serie.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tennis

US Open: responsabilità Covid a carico dei tennisti

Pubblicato

il

Non si respira un clima sereno a Flushing Meadows. Lo slam americano è infatti dentro una tormenta mediatica senza precedenti. Il tutto nato da un post su Twitter di Wesley Koolhof, in cui il tennista olandese ha pubblicato parte del contratto stilato dall’organizzazione del torneo. Una liberatoria in cui strutture, organizzatori e partner legati all’evento, si liberano da ogni responsabilità in caso di: contrazione del virus, insufficienza respiratoria, trasmissione del Covid a familiari e altre persone e addirittura morte. Ogni partecipante alla competizione è tenuto a sottoscrivere e sottostare a queste dichiarazioni, assumendosi ogni responsabilità e andando incontro a questo tipo di rischi sanitari, senza garanzie. Queste disposizioni sembrano valere anche per il torneo di Cincinnati, al via il 22 agosto, una settimana prima degli US Open (31 agosto – 13 settembre). Verrà giocato anch’esso nei campi newyorkesi.

“Assumo volontariamente la piena responsabilità in caso di lesioni personali, incluse serie infermità, infortunio o morte, che potrebbero colpire me o altre persone che entrino in contatto con me durante la mia presenza nelle strutture del torneo, anche se causate dalla negligenza della NTC”. Questo un estratto del contratto, messo nero su bianco, che lega ogni singolo giocatore e libera la United States Tennis Association e il National Tennis Center da responsabilità e reclami per sempre.

Tutto ciò ha creato molto scalpore nei social e nel mondo dello sport. Già molti campioni hanno deciso di mettere al chiodo la racchetta, almeno per questa competizione. Il rischio di contagio è molto alto, soprattutto se si da uno sguardo alla situazione statunitense, che registra circa 1000 decessi al giorno, 17 milioni di contagi in due settimane e oltre 5 milioni di contagi in totale. Numeri da spavento che hanno fatto riflettere diversi professionisti. Rafael Nadal, Nick Kyrgios, Ashleigh Barty, Barbira Strycova, Xiyu Wang, Svetlana Kuznetsova, sono solo alcuni dei tennisti che hanno deciso di fare un passo indietro, rinunciando a scendere nei campi di Flushing Meadows. Una scelta sofferta, ma che ha visto prevalere la necessità di preservare la salute, specialmente in un momento così critico in territorio americano. <<Questa è una decisone che non avrei mai voluto prendere, ma questa volta ho deciso di seguire il mio cuore e per il momento preferisco non viaggiare>>. Annuncia così Nadal, sul suo profilo Twitter. <<Dopo aver riflettuto a lungo ho deciso di non giocare gli US Open di quest’anno. – prosegue il numero due del ranking – La situazione è veramente complicata in tutto il mondo, i casi di Covid-19 stanno aumentando, e sembra che non abbiamo ancora il controllo della situazione>>.

Continua a leggere

Tennis

Tennis, n.32 Kuznetsova rinuncia Us Open per paura contagio

Pubblicato

il

Dopo il n.2 mondiale del tennis, Rafael Nadal, anche la russa n.32 al mondo, Svetlana Kuznetsova non parteciperà agli Us Open. Di giorno in giorno, si allunga quindi la lista di atleti che stanno rinunciando alle competizioni, per paura di contagio da CoViD-19.

La tennista russa, classe ’85, si è aggiudicata diciotto titoli WTA su quarantadue finali disputate in singolare, tra cui due prove del Grande Slam: lo US Open 2004 e l’Open di Francia 2009. Inoltre, è stata finalista all’Open di Francia 2006 e allo US Open 2007, perdendo in entrambi i casi dalla belga Justine Henin. Il suo miglior ranking in singolare è il secondo posto, raggiunto il 10 settembre 2007.

Anche in doppio ha ottenuto ottimi risultati, raggiungendo la 3ª posizione del ranking nel giugno 2004 e vincendo sedici tornei, comprese le edizioni 2005 e 2012 dell’Australian Open.

Con un post dal suo profilo Instagram, la tennista ha dichiarato: “A causa della situazione sfavorevole dovuta al coronavirus … ho preso la difficile decisione di non partecipare agli US Open”.

A quanto pare, la Kuznetsova non sarà presente neppure al torneo di Cincinnati la prossima settimana.

“Mi dispiace perché stavo aspettando questi tornei, ma la pandemia ha cambiato tutti i piani – ha aggiunto – Spero che la situazione nel mondo diventi più stabile per le prossime competizioni”.

Biografia completa: https://it.wikipedia.org/wiki/Svetlana_Kuznecova

Leggi anche: Gattuso: rinnovo contratto posticipato

Continua a leggere

Tennis

WTA Palermo Ladies Open: Giorgi al debutto, Errani al 2° turno

Pubblicato

il

“Palermo Ladies Open”. Alla sua 31esima edizione, il torneo WTA International, vede in gioco diverse giocatrici azzurre: Giorgi, Errani, Paolini e Cocciaretto. La prima, numero 89 al mondo, sfiderà questa sera, alle 19.30, la svedese Rebecca Peterson, n.44, già affrontata in precedenza e contro la quale ha vinto un incontro su due. Chi conquisterà il match troverà al secondo turno la vincente tra la n. 18 del mondo, la ceca Marketa Vondrousova e la slovena Kaja Juvan, n.121. La Vondrousova è una delle favorite assolute per la vittoria del torneo. Nella top 20 WTA, l’hanno scorso ha raggiunto la finale del rinomato slam su terra rossa, il Roland Garros.

Debutto entusiasmante, invece, per Sara Errani. La ex n. 5 del ranking mondiale –  ora n. 169 –  ha attraversato negli ultimi anni una fase calante, che le ha fatto perdere il contatto con il vertice e l’ha portata, addirittura, fuori dalla top 100. L’ingresso in campo nella terra rossa palermitana ha però avuto un esito positivo. La bolognese ha infatti battuto la n. 79 del ranking, Sorana Cirstea, per 7-5 1-6 6-4, dopo quasi tre ore di gioco. Una partita intensa che ha però dato una gioia finale alla tennista azzurra. Al prossimo step la attende Kristyna Pliskova, n.69 del ranking. Quest’ultima ha eliminato nel match precedente una delle favorite per la vittoria finale: la greca Maria Sakkari, n.20 WTA. Tra Errani e Pliskova non ci sono mai stati precedenti in carriera. Sarà dunque la prima volta per entrambe, che non esiteranno certo nel dare spettacolo, per la gioia del pubblico palermitano.

Un altro successo tricolore è targato Jasmine Paolini. La 24enne di Castelnuovo di Garfagnana, n. 95, in oltre tre ore di gioco ha sconfitto la russa Daria Kasatkina, ora n. 66 del mondo, ma ex top ten fino a qualche stagione fa. Una partita intensa, giocata a muso duro, e conquistata in rimonta dalla Paolini, con il punteggio finale di 5-7 6-4 6-3. Al prossimo turno la toscana dovrà vedersela con la vincente dell’incontro Elise Mertens (n.23) VS Aliaksandra Sasnovich (n.119).

Chiudiamo in bellezza con Elisabetta Cocciaretto, alla posizione n.157, ha conquistato il match per 7-6(1) 6-3, contro la polacca Hercog, n.45 WTA. La prossima partita non sarà semplice per l’azzurra che dovrà affrontare la sesta favorita del seeding, la croata Donna Vekic, n.24 del mondo.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone