fbpx
Seguici anche su

Ciclismo

Ciclismo: Almeida vince il torneo degli scalatori, Ben Swift tra i velocisti

Grande seguito alla iniziativa

Pubblicato

il

La seconda edizione di The Challenge of Stars by Enel si è conclusa con i successi di João Almeida e Ben Swift, primi rispettivamente nel torneo degli scalatori e dei velocisti organizzati da RCS Sport in collaborazione con Bkool, con il presenting sponsor Enel, e i top sponsor Tissot (official timekeeper) e Würth MODYF e i due official partner Toyota (official car) e Serena Wines (official wine).

Il torneo degli scalatori si era aperto con i quarti di finale: Giulio Ciccone, vincitore della prima edizione del torneo, ha raggiunto le semifinali ai danni del vincitore dell’ultimo Giro d’Italia Tao Geoghegan Hart; João Almeida ha sconfitto il belga Harm Vanhoucke. Nella parte bassa del tabellone il colombiano Harold Tejada ha avuto la meglio dell’olandese Bauke Mollema mentre il tedesco Ben Zwiehoff ha battuto il due volte vincitore della Vuelta a España e secondo nell’ultimo Tour de France Primož Roglič. 
Nelle semifinali João Almeida ha sconfitto Giulio Ciccone mentre Ben Zwiehoff ha battuto Harold Tejada, prima dell’epilogo finale con il successo della giovane stella portoghese sul tedesco Zwiehoff.

João Almeida, corridore della Deceuninck – Quick-Step, vincitore del torneo degli scalatori ha detto: “È la mia seconda esperienza sullo Stelvio in pochi mesi, la prima durante il Giro è stata più dura ma questa non è stata certo facile! Complessivamente è stato un bell’evento con alcuni dei migliori scalatori al via. Sapevo che Ben [Zwiehoff] avrebbe fatto bene, è partito forte e all’inizio è stato difficile restare con lui, poi nel finale sono andato a tutta e sono riuscito a vincere: è stata veramente dura! In uno sforzo breve come questo non puoi mai riposare, bisogna essere forti e intelligenti allo stesso tempo per cercare di risparmiare un po’ di energie all’inizio. Quest’anno ho raccolto dei buoni risultati, devo ringraziare il mio team per il costante supporto. Non vedo l’ora che inizi la prossima stagione, spero di ottenere altri ottimi risultati!”

Il portoghese della Deceuninck-Quick Step, nato nel 1998, ha indossato la Maglia Rosa al Giro d’Italia 2020 dalla 3^ alla 18^ tappa chiudendo la Corsa Rosa al quarto posto in classifica generale. 

Il tabellone dei velocisti ha visto il campione del mondo su strada 2019 Mads Pedersen battere Caleb Ewan al primo turno, mentre Arnaud Démare ha superato lo sprinter italiano Sacha Modolo. Nella parte bassa del tabellone Ben Swift ha avuto la meglio di Pascal Ackermann mentre Tim Merlier ha superato Sam Bennett.
Nella prima semifinale Arnaud Démare ha sconfitto Mads Pedersen mentre Ben Swift ha superato Tim Merlier. In finale lo scontro tra il velocista francese e l’esperto pistard britannico ha visto quest’ultimo tagliare per primo il traguardo e conquistare il tabellone dei velocisti.

Ben Swift del Team INEOS Grenadiers, vincitore del torneo dei velocisti ha dichiarato: “È stata una gara dura, completamente diversa da quelle in strada. È difficile fare uno sforzo così esplosivo e inteso, soprattutto a dicembre. Questo tipo di torneo è molto divertente, mi è piaciuto e sono sicuro che anche gli altri corridori la pensano allo stesso modo. Il 2020 è stato un anno speciale per me, il modo in cui abbiamo corso il Giro è stato completamente diverso dal passato, personalmente ho lavorato molto duramente e penso di aver dimostrato di essere diventato un corridore più forte. In futuro vorrei provare a vincere una tappa al Giro d’Italia”.

L’esperto pistard britannico è professionista dal 2009. È salito due volte sul podio alla Milano-Sanremo (secondo nel 2016 e terzo nel 2014). In pista ha vinto un oro ai campionati del mondo nello scratch e tre medaglie d’argento. Quest’anno ha contribuito alla vittoria finale di Tao Geoghegan Hart al Giro d’Italia. 

Ciclismo

Van Aert vince l’Amstel Gold Race.

Van Aert conferma i favori del pronostico vincendo al fotofinish sull’inglese Pidkock.

Pubblicato

il

Conclusione spettacolare della 55esima edizione della Amstel Gold Race con arrivo al fotofinish tra il belga Wout Van Aert e l’inglese Thomas Pidcock. Quest’anno per la situazione Covid la classica olandese si è svolta su un circuito di 17 chilometri ripetuto dodici volte, con il finale che ha ricalcato quello che delle corse 2017, 2018 e 2019. La corsa si è decisa all’inizio dell’ultimo giro quando la Ineos ha forzato i tempi con Kwiatkowsky, su cui si sono riportati velocemente Pidkock, Van Aert e Schachmann. I 3 hanno preso subito il largo ed sono arrivati volando sul traguardo di Valkenburg. Pidkock e Van Aert superano nettamente il tedesco e soltanto un controverso fotofinish ha dato la vittoria al fenomeno Van Aert.

Continua a leggere

Ciclismo

L’Androni Giocattoli al Giro 2021

Pubblicato

il

A seguito della rinuncia della Vini Zabù a partecipare al Giro d’Italia, RCS Sport comunica che una delle tre wild card viene assegnata all’Androni Giocattoli – Sidermec.

Continua a leggere

Ciclismo

Incidente in allenamento per Nibali

Domani il campione siciliano verrà operato

Pubblicato

il

Faccio fatica a trovare le parole per descrivere l’enorme dispiacere che provo. Anzi, non ce ne sono. Un incidente banale con conseguenze disgraziate che, purtroppo, mette in seria discussione tutti gli sforzi fatti per preparare le prossime gare. E’ un verdetto che devo accettare. Domani mi opero e poi comincerò un percorso, non semplice e non immediato, per cercare di essere al via del Giro. Questo è l’obiettivo che ho davanti e farò anche l’impossibile per centrarlo. Promesso.

Con queste parole sui social network Vincenzo Nibali commenta la caduta in allenamento che ha procurato l’infortunio al polso. Un forte in bocca al lupo dalla nostra redazione.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group s.r.l.s. | Oggi Sport.it iscritto al tribunale di Milano con il n.105 del 07 settembre 2020 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Marco Capriotti |